21 novembre, 2017

Fresk’o è la prima piacevole sorpresa

Fresk’o è la prima piacevole sorpresa

Anche la seconda giornata del 36esimo “Marzocchini” Playground dei Giardini Margherita è andata in porta. Non sono mancate le sorprese, come al solito. La seconda finalista, della finale di stasera del 1° Trofeo “Emilbanca” Pink, è la Libertas Bologna che al termine di una gara equilibrata elimina le Piovre di Cavezzo. Il Girone C ha invece in Fresk’O la sua capolista, uscita vincente, per una sola lunghezza, dall’incontro contro Orplast Supermercati Metà. Questa sera, dalle 20:15, nuovamente in campo il girone D con #sempreminors e Hotel Cosmopolitan Belli Comodi come aperitivo della finale femminile delle ore 22:00.


Cavezzo-Libertas Bologna 52-53
(13-12; 27-25; 39-49)
Cavezzo: Righini 1, Bocchi 5, Zanoli 8, Marchetti 12, Melloni, Finetti 2, Bernardoni 12, Costi 4, Calzolari 6, Bellodi 2. All. Bregoli
Libertas Bologna: Gilioli, Siligardi, Landi 9, Lolli Ceroni 4, Corradini 4, Betini, Trombetti 13, Tridello 2, Romagnoli 3, Giacometti 6, Vaccari 2, Aleotti 10. All. Borghi


La seconda finalista del 1° Trofeo “Emilbanca” Pink è la Libertas Bologna. Al termine di una partita molto equilibrata, tra due squadre neopromosse in A2, le ragazze di coach Borghi superano di misura le piovre giallonere e si preparano alla gara di domani sera contro la BSL che varrà il titolo. Inizio straripante per Cavezzo che, grazie ai canestri della Calzolari, piazza subito il primo parziale di 11-2, in 4’12”, costringendo la Libertas al timeout. Trombetti suona la carica mettendo a referto 6 punti consecutivi, contro break e prima frazione che si chiude sul 13-12. All’inizio della seconda frazione è ancora Trombetti a siglare il primo vantaggio delle ‘bianche’ (14-16), ma nel momento migliore delle avversarie, Cavezzo reagisce. Parziale di 10-0 a -3’16” e ancora timeout obbligato per coach Borghi. Il minuto fa effetto e sotto i colpi dell’Aleotti arriva il secondo parziale Libertas di 9-3. All’intervallo la distanza è di solo 2 punti (27-25). Cavezzo torna sul campo sicura di poter allungare di nuovo. Marchetti, dopo 42”, mette a referto la prima tripla della gara (30-25), ma più che una scossa è un sonnifero per le compagne. In 6’02”, la Libertas scolpisce un parziale mostruoso di 1-17, che porta al massimo vantaggio di +11 (31-42). Le ragazze di Bregoli sembrano in bambola e il terzo quarto si chiude sul 39-49. Sembra finita, ma il 1° Trofeo “Emilbanca” Pink ha sempre emozioni da regalare, fino all’ultimo. La Marchetti, ancora dall’arco, mette a referto il 12esimo punto e questa volta le compagne la seguono, portando il distacco ad una sola lunghezza (48-49) a -5’46”. Le due compagini restano appaiate fino al canestro della solita Trombetti, MVP della gara con 13 punti, che vale il pass per la finale.


Orplast Supermercarti Metà-Fresk’O 59-60
(13-9; 33-22; 55-46)
Orplast Supermercarti Metà: Dal Pozzo, Amoni 15, Mascherpa 4, Martini 2, Crotta, Dordei 5, Bianconi 4, Trombetti 8, Poluzzi 7, Corcelli 11, Quartieri 3. All. Canè
Fresk’O: Tassinari 25, Smith 2, Cuccarese 5, Tapia 2, Pederzini 3, Arrigoni 12, Calegari 2, Donadoni 9. All. Bretta

Effetto sorpresa. La 36edizione del “Marzocchini” Playground parte col botto. Incredibilmente, la ben quotata Orplast, una delle pretendenti al titolo finale, conduce su Fresk’O, per tre quarti di gara, raggiungendo, nella terza frazione, il +12, ma negli ultimi 10’ spegne la luce. I ‘neri’ di coach Bretta, caricati sulle spalle da un super Tassinari, Mvp del match con 25 punti e 5 triple, sfruttano la confusione di Orplast e, sul foto-finish, si regalano un successo, parso, per gran parte del match, inimmaginabile. In avvio la partita regala un vivace botta e risposta fra le due squadre, fino a quando, a -2’43”, Orplast mette la freccia e mette a segno il primo break: 7-0 e squadre al riposo sul 13-9. La seconda frazione si apre sulla falsa riga del primo quarto. Orplast dà l’impressione di poter controllare il match, complice la grande esperienza del roster a disposizione di Bruno Canè, mentre Fresk’O risponde colpo su colpo. I ‘neri’ mettono la testa avanti, dopo 2’05”, grazie alla tripla di Cuccarese (17-18), ma un super parziale di Orplast (16-4) manda le squadre, al riposo lungo, sul 33-22. L’inizio della terza frazione si fa divertente: Tassinari, dopo 31”, mette a referto una tripla; 14” dopo, il gioco da tre di Poluzzi riporta il risultato sul +11. Il play di Andrea Costa Imola è on-fire e, per 3’37’’, duella colpo sul colpo con l’esperto Amoni. Tassinari mette a referto altre tre incredibili triple consecutive; il pivot ex Andrea Costa, invece, 9 punti che tarpano le ali all’entusiasmo di Fresk’O. Orplast, così, amministra il match, con un vantaggio che si attesta fra i 7 e i 12 punti e va all’ultimo riposo con un incoraggiante +9 (55-46). I ‘bianco-azzurri’ di Canè restano con la testa negli spogliatoi e un super Tassinari, a -7’05”, firma 8 punti fondamentali che riaprono la contesa (55-53). Dordei, 27” dopo, riporta le squadre sul +4, ma Orplast è in subbuglio e due penetrazioni di Arrigoni portano il risultato, a -2’25”, sul 57 pari. I ritmi si alzano ed entrambe le squadre esauriscono i falli: Pederzini fa 1/2, a -36” e porta i ragazzi di Bretta sul +1. Amoni dalla lunetta, a -20”, non sbaglia e riporta Orplast in vantaggio (59-58). Tassinari va, anch’egli, in lunetta, a 13” dall’ultima sirena e tiene le mani ben salde. Fresk’O va, nuovamente, sul +1 e la panchina ‘bianco-azzurra’ chiama il time-out, con l’ultimo possesso a disposizione. Lo schema disegnato da Canè manda Amoni in post basso, ma Arrigoni difende alla grande e regala a Fresk’O una vittoria inimmaginabile.


Anche quest’anno sarà possibile seguire il torneo tramite la APP “Playground Giardini Margherita”, scaricabile sia da App Store (Iphone e Ipad) che da Play Store (sistema Android). All’interno, grazie alla collaborazione con l’azienda bolognese LUNA, si potrà anche seguire Live l’andamento di ogni singola partita.
Sarà presente anche la sezione video: la Mvp Minors Video Project metterà in rete, il giorno successivo di ogni serata del Playground, gli Highlights delle gare e, a fine settimana, ci sarà anche la Top5 con le cinque giocate più spettacolari. Le sorprese non finiscono qui, perché ci sarà anche la sezione con le giocate più divertenti, in perfetto stile NBA.
Avete sete? Avete fame? Lo staff di Lorenzo Nanetti, in collaborazione col Formosa, vi risolverà ogni voglia.
Gli arbitri e gli ufficiali di campo, così come il Commissario del torneo, saranno, infine, di nomina FIP e rigorosamente firmati “PEAK”.

Fonte: Ufficio Stampa Playground Giardini Margherita

About The Author

Related posts