18 novembre, 2017

Il primo squillo è di Paddle Downtown

Il primo squillo è di Paddle Downtown

Anche per il 36esimo “Marzocchini” Playground dei Giardini Margherita è tempo di esami e la prima notte non ha deluso gli appassionati. Una bellissima cornice di pubblico, degna delle fasi finali, ha potuto assistere a due incontri molto intensi che hanno riservato grandi sorprese. La più sorprendente è la conquista della finale, nel 1° Trofeo “Emilbanca” Pink, da parte della BSL ai danni della favorita Matteiplast. Mentre, l’esordio del girone D, ha consacrato i giovani terribili di Paddle Downtown, che piegano Ciaccio Casa e si candidano come outsider per il passaggio del turno.


MATTEIPLAST-BSL 31-34
(5-8; 16-22; 22-26)
MATTEIPLAST: Franceschelli, Cordisco 3, Resta, Tassinari 10, Dall’Aglio, Tava 12, Mini, Meroni, Cadoni 2, Poletti, Nannucci 4. All. Roveri.
BSL: Raffaeli 2, Gorla, Talarico 8, Zarfaoui 2, Bagnara 12, Melchioni 8, Landuzzi 2, Panighi, Magliaro. All. Dalé.

Si sa, il Playground non segue logiche e, tanto meno, rispetta pronostici o favoritismi. Ebbene, contro ogni aspettativa, nel primo match dell’estate 2017, nella semifinale del primo trofeo “Emilbanca” Pink, la Bsl supera la più quotata Matteiplast, fresca di promozione nella massima serie, per 34-31. Le ragazze di coach Dalè, con l’innesto dell’ex nazionale Benedetta Bagnara, Mvp del match, difendono il pitturato e, con grande cuore e dedizione, piegano la compagine di patron Civolani, apparsa piuttosto distesa e spensierata dopo il traguardo raggiunto una settimana fa.

Pronti, via: dopo 1’37” è Melchioni, dalla media, ad aprire le danze. La partita vive ritmi intensi, ma a dominare sono le difese. Le due squadre restano a contatto, fino a quando, a  -2’46”, Zarfaoui, con una prepotente penetrazione, apre il primo parziale di 0-6, chiuso da Bagnara, sulla sirena, che porta le squadre al primo riposo sul 5-8. Le ‘bianche’ di Dalè hanno voglia di stupire ed un altro parziale di 0-6 porta il punteggio sul 5-14, dopo 2’54”. Tava fa valere i centimetri sotto canestro e dà il via al contro-break Matteiplast (7-2): punteggio sul 12-16 a -4’08”. ‘Beba’ Bagnara sale in cattedra ed un ennesimo break di 0-6 porta Bsl sul +10 (12-22), a -1’43”. Due grandi penetrazioni di Tassinari mandano le squadre al riposo lungo sul 16-22. Nella terza frazione sono le difese a far la voce grossa e, complice qualche imprecisione sotto canestro, Melchioni, dopo 4’25”, porta, nuovamente, Bsl sul +10 (16-26). Tava prima e Tassinari poi, riducono il gap e portano le squadre all’ultimo riposo sul 22-26. Nannetti e Tassinari non ci stanno e, dopo 2’57”, si portano sul -2 (26-28). Bagnara fa 2/2 in lunetta, ma Tava riporta le ‘blu’ sul -2 (a -4’33”), fino a quando una bomba di Cordisco dà il vantaggio a Matteiplast (31-30 a -3’33”). Talarico riporta LA Bsl sul +1 (a -3’32’’), ma a Tava tremano le mani e, per ben due volte, fa 0/2 in lunetta. Talarico le ha, invecem ben salde e, a -13’’, fa 2/2 e porta il risultato sul 31-34. Coach Roveri chiama il time-out. Ultimo possesso Matteiplast, ma San Lazzaro stringe i denti e, tra l’incredulità generale, conquista la finale del primo trofeo “Emilbanca Pink”.


PADDLE DOWNTOWN-CIACCIO CASA 81-71
(23-18; 45-38; 67-61)
PADDLE DOWNTOWN: Sabatini 19, Buriani, Riguzzi N. 5, Galassi 12, Saccà 6, Riguzzi F. 8, Lenti 15, Brancaleoni 3, Di Rauso 13, Ricci, Bergami. All. “Billo” Riguzzi.
CIACCIO CASA: Lucchetta 7, Petronio 14, Alberti, Malagolini 4, Zeneli 4, Varrone 9, Montanari, Tedeschini 7, Ardizzoni 6, Caridà 10, Paolin 10, Rossi. All. Palumbi.

Esordio vincente per i giovani terribili della Paddle Downtown. A farne le spese una Ciaccio Casa confusa, che deve ancora trovare l’intesa tra i nuovi elementi del roster. Intanto coach “Billo” Riguzzi si gode la vittoria, aspettando l’altra partita del Girone D, di scena giovedì, tra #sempreminors e Hotel Cosmopolitan Belli Comodi. Partenza a ritmi elevatissimi per il rossoblu della Paddle che, dopo 4’15”, piazzano il primo parziale (13-3), costringendo coach Palumbi al timeout. La reazione di Ciaccio Casa è tutta nei centimetri di Varrone e nell’esplosività di Lucchetta che, grazie alle loro giocate, dimezzano lo svantaggio, chiudendo il quarto sul 23-18. La seconda frazione si apre ancora nel segno di Lucchetta e, dopo 56”, il distacco è di una sola lunghezza (23-22). Sembra arrivato il momento del sorpasso, ma entra in partita Gherardo Sabatini. Il futuro play di Treviso si carica sulle spalle i compagni, a fine partita risulterà MVP della gara con 19 punti e, a 3’36” dall’intervallo, riporta il vantaggio sul +10 (38-28), rubando palla e appoggiando, in solitaria, la sfera al tabellone. Il distacco si riduce di tre lunghezze, nei secondi finali, grazie ai 5 punti consecutivi di Paolin (45-38). La schiacciata di Petronio, al ritorno in campo, sembra suonare la carica ai suoi compagni, ma è una mera illusione. Paddle Downtown riprende in mano le redini del gioco, regalando momenti di grande basket: Galassi, dall’arco, sigla il 52-42, che dà il via all’ennesimo break dell’incontro, chiuso dall’1/2 in lunetta di Brancaleoni. Massimo vantaggio (61-48) a -2’58”. Sembra finita, ma Caridà non ci sta. Due bombe consecutive che, in apertura dell’ultimo quarto, riportano Ciaccio a sole tre lunghezze (67-64). “Billo” Riguzzi chiede il minuto per riorganizzare le idee e i suoi ragazzi recepiscono alla perfezione. Filippo Riguzzi mette a referto due triple che tramortiscono gli avversari e, in 1’20”, Paddletown piazza il parziale determinante di 10-2, (77-66), che chiude definitivamente l’incontro. Al suono delle sirena il punteggio è di 81-71.


Anche quest’anno sarà possibile seguire il torneo tramite la APP “Playground Giardini Margherita”, scaricabile sia da App Store (Iphone e Ipad) che da Play Store (sistema Android). All’interno, grazie alla collaborazione con l’azienda bolognese LUNA, si potrà anche seguire Live l’andamento di ogni singola partita.
Sarà presente anche la sezione video: la Mvp Minors Video Project metterà in rete, il giorno successivo di ogni serata del Playground, gli Highlights delle gare e, a fine settimana, ci sarà anche la Top5 con le cinque giocate più spettacolari. Le sorprese non finiscono qui, perché ci sarà anche la sezione con le giocate più divertenti, in perfetto stile NBA.
Avete sete? Avete fame? Lo staff di Lorenzo Nanetti, in collaborazione col Formosa, vi risolverà ogni voglia.
Gli arbitri e gli ufficiali di campo, così come il Commissario del torneo, saranno, infine, di nomina FIP e rigorosamente firmati “PEAK”.

Fonte: Ufficio Stampa Playground Giardini Margherita

 

 

About The Author

Related posts