11 Dic, 2018

Cento batte Roseto al termine di una partita tirata

Cento batte Roseto al termine di una partita tirata
Photo Credit To Benedetto XIV Cento

Ritorno a casa per la Baltur, che dopo la trasferta sfortunata di Ferrara, affronta oggi Roseto, in un match tutt’altro che facile per la banda di Giovanni Benedetto. Grande assente di serata è Keddrick Mays, che ha rimediato una botta alla coscia nell’amichevole contro Faenza di giovedì.

Pronti, partenza, via ed è subito Cento: Gasparin apre le danze con un tiro in sospensione, Chiumenti infiamma il pubblico con una schiacciata ed è subito 4-0. Reazione abruzzese che non si fa attendere: Person accorcia da dietro l’arco, Sherrodopera il sorpasso con un centro dall’area. Gara vivace, che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto, ma il contatto tra le due compagini dura poco: Roseto trascinata dai canestri di Person e Sherrod(rispettivamente 8 e 10 punti) prende il largo, chiudendo i primi 10’ in vantaggio per 16-27.

Distanza importante ma non incolmabile per la Baltur, che a metà quarto si ritrova ancora sotto di dodici lunghezze, dopo aver toccato anche il meno sedici. I padroni di casa lanciano la rincorsa a Roseto, trascinata da un James White in grande crescita durante il parziale, autore di nove punti, che uniti ai centri di Reati, Pasqualin e Ba portano le squadre all’intervallo lungo sul 38-39.

Rientro sul parquet di tutt’altro tipo per i biancorossi rispetto all’inizio della sfida: sin dalle prime battute post break di metà partita si impongono in fase realizzativa i padroni di casa, staccando subito Roseto di quattro lunghezze grazie all’appoggio al vetro di Moreno ed alla tripla di Reati. Continuo botta e risposta tra le due formazioni, con gli abruzzesi molto brillanti dentro l’area, grazie al sapiente giro palla, realizzato al fine di trovare i canali giusti per arrivare fino al canestro. Dal lato Baltur sono il solito White, insieme a Chiumenti e Ba a tenere a galla la squadra, replicando con efficacia alle offensive avversarie grazie ad ottimi tagli a canestro, preparati da una manovra corale che si affida spesso a cambi di marcatura.

Cento riesce ad arrivare agli ultimi 10’ della contesa sul 55-53, subendo per subito il sorpasso, che arriva per mano di una tripla di Bushati. A stretto contatto con i biancoblù, arriva subito il controsorpasso Benedetto, che incide nel quarto un parziale di 7-2, mettendo subito distanza tra se e gli avversari. Ma la gara è serratissima e otto punti di Personriportano Roseto a meno uno, rimonta poi chiusa dal canestro in aiuto al tabellone di Akele. Problema di falli per gli ospiti, che con 2:30 da giocare raggiungono in bonus, mandando in lunetta “The Flight” che fa due su due. Prova a sfondare la formazione di D’Arcangeli, ma la strenua difesa di Cento da più di qualche grattacapo agli ospiti, che si infrangono contro il muro biancorosso reiterate volte, senza riuscite a sfondarlo. Sangue freddo per la Baltur, che cura meglio il pallone, arrivando a produrre altri punti dalle mani di Gasparin e di White, chiudendo la pratica Roseto sul punteggio di 76-71.

Baltur Cento-Roseto Sharks 76-71
Parziali: 1/4 16-27 (16-27) – 2/4 22-12 (38-39) – 3/4 17-14 (55-53) – 4/4 21-18
Baltur Cento: Benfatto 2; Reati 18; White 25; Moreno 6; Mays n.e.; Gasparin 7; Fioravanti n.e.; Ba 7; Chiumenti 5; Pasqualin 6; Manzi n.e.. All. Benedetto.
Roseto Sharks: Pierich; Bushati 3; Akele 15; Person 20; Rodriguez 6; Nikolic 5; Sherrod 22; Ianelli; Panopio n.e.; Bayehe; Pene’; Eboua. All. D’Arcangeli.


Fonte: Per gentile concessione di Lele Carl Malaguti per www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts