18 ottobre, 2017

Agrigento batte la Fortitudo Bologna in Gara 1

Parte bene la Fortitudo. Una tripla di Legion porta la Effe sul più sei (1-7). Poi, si scatena Evangelisti. Il giocatore di Agrigento piazza sette punti consecutivi e porta i padroni di casa al primo vantaggio. Sono i punti che portano, poi, al 15-10. A 4′ dal primo mini intervallo c’è l’esordio di Daniele Cinciarini. È proprio l’ex Caserta a trovare i due punti della parità, poco prima della fine del primo quarto.

Il secondo quarto si apre ancora nel segno di Evangelisti. Per lui undici punti in poco più di dieci minuti. Continua l’equilibrio al Pala Moncada. Ad una tripla di Ferraro, risponde una di Candi. A 5’30” dall’intervallo lungo è ancora parità (29-29). La squadra di Ciani trova giocate importanti proprio da Ferraro. Dall’altra, sono Montano e Cianciarini ad essere protagonisti. È proprio una tripla del numero cinque a mandare le squadre all’intervallo lungo sul 48-48.

All’uscita dagli spogliatoi, Matteo Montano commette un fallo su Piazza. Gli arbitri lo sanzionano con un antisportivo. È lì che i padroni di casa potrebbero costruire un primo mini break. La squadra di Ciani, però, non trova punti dopo i due liberi di Piazza. E, poco dopo, è una tripla di Mancinelli a riportare avanti la Effe (54-55). La Fortitudo si aggrappa anche alle giocate di Legion. È lui a riavvicinare i suoi, dopo che Agrigento aveva trovato il più quattro. Sul 62-57, Chiarastella sbaglia un facile tap in. Dall’altra, non sbaglia Italiano. Da un possibile meno sette, gli uomini di Boniciolli si ritrovano ad un solo possesso di distanza. E avrebbero anche la palla del pareggio. Ma la tripla di Legion non va a segno. La squadra di Ciani, allora, prova a scappar via. Lo fa sul finire di terzo quarto, quando tocca il più otto (74-66).

Il vantaggio tocca anche la doppia cifra, in avvio di ultimo quarto. Il parziale di 21-0, a cavallo tra gli ultimi due quarti, porta Agrigento sul 90-66 e chiude la sfida. La Fortitudo paga caro il blackout in fase offensiva. Adesso servirà tutt’altro atteggiamento in gara 2, che si giocherà mercoledì sera alle 20.30

Moncada Agrigento-Kontatto Fortitudo Bologna 100-77
Parziali: 1/4 20-20 (20-20) – 2/4 28-28 (48-48) – 3/4 26-18 (74-66) – 4/4 26-11 (100-77)
Moncada Agrigento: Piazza (5); De Laurentiis (13); Buford (21); Bucci (12); Zugno (7); Bell-Holter (8); M. Tartaglia (0); Chiarastella (6); A. Tartaglia (0); Ferraro (8); Cuffaro (0); Evangelisti (20). All. Ciani.
Kontatto Fortitudo Bologna: Mancinelli (6); Candi (8); Knox (11); Legion (9); Raucci (0); Ruzzier (9); Montano (5); Italiano (4); Gandini (10); Cinciarini (13); Costanzelli (0); Campogrande (2). All. Boniciolli.
Tiri dal campo: Agrigento 21/34 da due (58%) – 11/21 da tre (52%), Bologna 21/35 da due (58%) – 8/18 da tre (44%).
Tiri liberi: Agrigento 25/29 (86%), Bologna 11/13 (85%).
Rimbalzi: Agrigento 27 (7 off.), Bologna 23 (5 off.).
Assist: Agrigento 11, Bologna 9.
Palle recuperate: Agrigento 7, Bologna 1.
Palle perse: Agrigento 5, Bologna 10.
Falli subiti: Agrigento 24, Bologna 21.
Arbitri: Masi, Pazzaglia, Maschio.

Per gentile concessione di Andrea Bonomo e www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts