11 Dic, 2018

Altra vittoria Fortitudo, superata Recanati

Altra vittoria Fortitudo, superata Recanati
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro Bologna

La Effe va ad Ancona per affrontare una squadra che ha un estremo bisogno di punti per continuare a tenere vivo il sogno salvezza. La squadra di Sacco, in settimana, ha aggiunto al roster anche Paulinho.

Parte bene la Effe, che sfrutta anche un tecnico fischiato a Recanati nei primi minuti della sfida. Ma in avvio di gara si fa male Raucci (distorsione alla caviglia) che non rientrerà più sul parquet. Le due squadre segnano davvero poco in avvio. Lo dimostra un punteggio, che recita 5-5 a metà del primo quarto. Recanati, dopo aver trovato il pareggio, prova anche ad allungare. Lo fa, guidata dai canestri di Bader e Rush. Ma la Effe torna subito a meno uno, con una tripla di Candi (14-13). Sul 17-17, e quando manca solo un decimo, Italiano commette un fallo ingenuo su Rush. È il primo grave errore in un quarto in cui il giocatore della Fortitudo è stato preziosissimo proprio su Rush.

Il secondo quarto inizia nel segno di Matteo Montano. È lui a trovare il canestro che vale il più quattro (18-22), all’interno di un parziale di 0-7. Ed è ancora lui a trovare la tripla del più sette. Ma la squadra di Boniciolli rischia di vanificare quanto di buono fatto fin lì. Recanati, infatti, trova cinque punti consecutivi e costringe Boniciolli al timeout. Poi, è Candi a trovare una tripla preziosissima a fil di sirena. Un canestro che permette alla Fortitudo di andare al riposo sul più sette.

All’uscita dagli spogliatoi, la squadra di Sacco torna ad un solo possesso di distanza, con Maspero (33-36). Recanati rimane sempre ad un possesso di distanza, prima di trovare il sorpasso. È una tripla di Bader a portare avanti i suoi all’ultimo mini intervallo (54-52). Una disattenzione difensiva simile a quella vista alla fine del primo quarto.

Negli ultimi dieci minuti, gli uomini di Boniciolli piazzano un parziale da 17-27. È questa una delle chiavi della vittoria. Due punti arrivati non senza soffrire. Dopo aver toccato il più nove, la Effe vede ridursi il suo vantaggio a quattro lunghezze. Boniciolli chiama timeout, ma un’infrazione di passi di Knox e una stoppata subita dal centro biancoblu rischiano di complicare la situazione. Gli arbitri sanzionano un fallo di Candi su Rush, giudicandolo antisportivo. Il giocatore di Recanati, però, fa zero su due. E sul possesso è lo stesso Candi a recuperare palla. Sul 68-74, Bolpin trova la tripla che rimette un possesso pieno di distanza, a meno di un minuto dalla fine. A chiudere la sfida sono i tiri liberi, prima quelli di Knox poi quelli di Candi Vince la Fortitudo, che ora può pensare al derby.

U.S. Basket Recanati-Kontatto Fortitudo Bologna 71-79
Parziali: 1/4 18-17 (18-17) – 2/4 9-17 (27-34) – 3/4 27-18 (54-52) – 4/4 17-27 (71-79)
U.S. Basket Recanati: Bader (19); Rush (13); Bolpin (9); Marini (4); Spizzichini (0); Infante (4); Maspero (14); Boracina (3); Sorrentino (0); Pierini (0); Raponi (n.e.); Renna (n.e.). All. Sacco.
Kontatto Fortitudo Bologna: Mancinelli (13); Candi (20); Knox (19); Legion (5); Raucci (0); Ruzzier (5); Montano (10); Italiano (2); Gandini (5); Marchetti (n.e.); Costanzelli (n.e.); Campogrande (0). All. Boniciolli.
Tiri dal campo
: Recanati 20/38 da due (53%) – 7/20 da tre (35%), Fortitudo 17/36 da due (47%) – 7/21 da tre (33%).
Tiri liberi: Recanati 10/17 (59%), Fortitudo 24/28 (86%).
Rimbalzi: Recanati 38 (10 off.), Fortitudo 25 (4 off.).
Assist: Recanati 18, Fortitudo 19.
Palle recuperate: Recanati 2, Fortitudo 12.
Palle perse: Recanati 23, Fortitudo 12.
Falli subiti: Recanati 21, Fortitudo 24.
Arbitri: Brindisi, Pepponi, Pierantozzi.

Per gentile concessione di Andrea Bonomo e www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts