22 giugno, 2018

Caso biglietti tra Kleb Ferrara e Fortitudo Bologna

Caso biglietti tra Kleb Ferrara e Fortitudo Bologna

Dopo un comunicato emesso questa mattina dalla curva estense che, in merito al match di domenica prossima tra la Fortitudo Consultinvest Fortitudo e la Kleb Basket Ferrara, si lamentava dei continui cambiamenti riguardanti il costo dei biglietti del settore ospiti per la partita di domenica tra Fortitudo Bologna e Kleb Basket Ferrara, e vista l’ultima comunicazione ufficiale pervenuta alla nostra società (50 titoli a 12 euro e 200 titoli a 32 euro), siamo costretti ad annunciare la nostra assenza in massa dagli spalti del Pala Dozza”, poche ore, fa in veste ufficiale, si è mossa con una nota anche il club estense che ha portato poi ad una risposta della società biancoblù. Sotto riportiamo i botta il botta e risposta.

Le ragioni della Kleb Ferrara

Il Kleb Basket, pur non comprendendone le motivazioni e decisamente amareggiato per il trattamento ricevuto dai propri tifosi, deve prendere atto delle modalità di prevendita e del prezzo dei biglietti concessi alla tifoseria ospite per assistere alla partita che si giocherà domenica prossima al Pala Dozza di Bologna tra Consultinvest e Bondi.
I prezzi stabiliti da Fortitudo Pallacanestro per i tifosi ospiti sono i seguenti: n. 50 biglietti al prezzo di 10 euro a cui andranno aggiunti 2 euro di prevendita (nel solo rispetto del numero minimo di biglietti che debbono essere concessi a prezzo calmierato come imposto dalla Lega); n. 200 biglietti al prezzo di 30 euro a cui andranno aggiunti 2 euro di prevendita.
Tale condizioni, unilateralmente decise da Fortitudo e formalizzate ieri sera tramite la responsabile del Fortitudo Point, prevedono che la prevendita per il settore ospiti del Pala Dozza si terrà presso il Fortitudo Point, in via San Felice n. 103/A a Bologna, fino a sabato 27 gennaio (orari di apertura dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30); continuerà domenica 28 gennaio, a partire dalle ore 16, presso il botteghino del palasport in via Calori n. 2.
A Kleb Basket Ferrara non è stata concessa alcuna possibilità di contrattare prezzi diversi. Stante il diverso trattamento riservato dalla Fortitudo ai tifosi delle altre società, Kleb Basket Ferrara inoltrerà formale protesta presso gli organi della Lega per il trattamento ricevuto.
Invitiamo comunque i tifosi ferraresi a seguire numerosi la propria squadra”. (Fonte: Ufficio Stampa Kleb Ferrara www.klebbasketferrara.com)

La risposta della Fortitudo

Fortitudo Pallacanestro (chiamata in causa dal comunicato della Curva Nord Ferrara) resta stupita dal contenuto dello stesso e si sente obbligata a rispondere. Non c’è nessun comportamento di Fortitudo Pallacanestro da condannare, non c’è nulla di cui ci si debba vergognare e non ci sono affatto stati ‘continui cambiamenti riguardanti il costo dei biglietti del settore ospiti’ per la partita di domenica al PalaDozza. Molto più semplicemente, Fortitudo Pallacanestro ha atteso in questi giorni una comunicazione ufficiale e definitiva da parte della Società estense che è stata, da noi, più volte sollecitata in merito. Tale risposta, però, non ci è mai arrivata ed è questo il motivo per cui Fortitudo Pallacanestro è stata costretta a riservare la quota ‘standard’ di 50 tagliandi a 12 euro per la tifoseria organizzata e altri 200 a 32 euro (costo peraltro applicato anche a chi acquista il biglietto a Bologna nello stesso settore). La considerazione per cui ad altre tifoserie organizzate sono state riservate condizioni differenti è pertinente ma si spiega, anche in questo caso, per via del fatto che con TUTTE le altre tifoserie organizzate che abbiamo già ospitato al PalaDozza, il dialogo avvenuto nelle settimane precedenti con le rispettive Società ci aveva consentito di raggiungere accordi precisi sulla distribuzione dei tagliandi da destinare al settore ospiti. Cosa non avvenuta, invece, in questo caso e che (di certo non per scelta nostra) non ci ha potuto consentire di destinare un maggior numero di tagliandi alla stessa Curva Nord Ferrara. Eravamo prontissimi a farlo e continuiamo a ritenerci disponibili.
Nessun trattamento di sfavore è stato da noi, pertanto, riservato alla tifoseria organizzata di Ferrara. Sarebbe bastato che ci fosse stato comunicato ufficialmente dal club estense il numero esatto di biglietti da destinare alla tifoseria organizzata ospite e noi avremmo agito come abbiamo fatto e facciamo (puntualmente e regolarmente) con tutti gli altri clubs al momento dell’organizzazione delle rispettive trasferte.
Siamo costretti, quindi, a rispedire al mittente considerazioni, accuse e terminologia utilizzate nel comunicato della Curva Nord Ferrara, convinti che l’origine del problema non sia affatto da ricercare nel ‘modus operandi’ del nostro club”. (Fonte: Ufficio Stampa Fortitudo Pallacanestro Bologna www.fortitudo103.it)

About The Author

Related posts