16 agosto, 2018

Finali Nazionali Under 18, Virtus e Fortitudo sconfitte

Finali Nazionali Under 18, Virtus e Fortitudo sconfitte

Prima giornata di gare alle Finali Nazionali Under 18 Eccellenza in programma a Montecatini da oggi e fino al 17 giugno. Domani si torna il campo per il secondo turno e mercoledì per il terzo. Giovedì gli spareggi tra le seconde e le terze classificate dei quattro gironi, da venerdì la fase finale a cominciare dai Quarti.

Tutte le partite sono trasmesse in diretta streaming su www.fip.it/giovanile.

  1. GIRONE A

    Mens Sana Basketball Academy Siena-Bluorobica Bergamo 78-60

    Nella prima partita giocata al PalaTerme di Montecatini, il successo della Mens Sana Basketball Academy Siena sulla Bluorobica Bergamo è stato netto e senza discussioni. I biancoverdi hanno preso il largo già dalle prime battute di gioco e chiuso il primo quarto sul 24-11, con Costi già in doppia cifra a quota 11 (3/4 dall’arco). Il divario si è ulteriormente ampliato nel secondo periodo e all’intervallo lungo si è andati sul 45-27 grazie anche agli 8 punti di Bartoli. Bergamo ha provato a resistere e a limitare il passivo ma anche nel terzo quarto Siena ha continuato ad amministrare il vantaggio senza problemi mantenendosi stabilmente sul +20. All’ultimo mini intervallo la Mens Sana è andata sul 63-39 con Costi a quota 23 e Bartoli a 13. La BluOrobica si è affidata a D’Almeida (10) ma ha pagato la pessima percentuale dall’arco e non è più riuscita a tornare a contatto. Alla fine per i biancoverdi 25 punti di Costi e 23 di Bartoli, per Bergamo 15 di Coppola e 12 di D’Almeida.

    -------------

    Così coach Catalani a fine gara: “Abbiamo giocato la partita che volevamo. In avvio volevamo alzare il ritmo per tamponare la fisicità di Bergamo e ci siamo riusciti. Preso il vantaggio l’abbiamo gestito bene anche se con qualche pausa. Nel complesso siamo soddisfatti perché abbiamo eseguito in campo gran parte di quanto preparato alla vigilia”.

    Puntuale l’analisi di Mauro Zambelli, coach di Bergamo “Siamo stati inconsistenti in avvio, volevamo limitare le soluzioni di Costi e non ci siamo riusciti. Poi, preso il break ci siamo disuniti invece di compattarci e a questo livello se non si mantiene un’identità per 40 minuti rischi di andare sotto pesantemente”.


    Mens Sana Basketball Academy-Blu Orobica 78-60
    (24-11, 45-27, 63-39, 78-60)
    Mens Sana Basketball Academy: Carapelli 2 (1/2, 0/2), Monnecchi 2 (1/2, 0/1), Saladini 7 (2/5 da 2), Bartoli* 23 (6/14, 2/4), Cappelletti, Lurini* 3 (1/2, 0/2), Costi* 25 (5/6, 5/7), Bellachioma, Riismaa NE, Ricciardelli* 2 (1/2 da 2), Misljenovic* 8 (4/7 da 2), Bartoli 6 (0/2, 1/3). All. Catalani
    Tiri da 2: 21/45 - Tiri da 3: 8/19 - Tiri Liberi: 12/21 - Rimbalzi: 40 12+28 (Bartoli 8) - Assist: 7 (Bartoli 5) - Palle Recuperate: 7 (Bartoli 3) - Palle Perse: 15 (Bartoli 4)
    Blu Orobica: Coppola 15 (3/4, 3/3), Viero*, Nani* 2 (1/3, 0/7), Corini* 5 (0/2, 1/5), Agazzi* 4 (2/3 da 2), Oberti 2 (1/1 da 2), Manenti 2 (1/3 da 2), Abati Toure 7 (2/8, 1/1), Bacis 3 (1/1 da 3), Siciliano 6 (3/7, 0/1), D'Almeida* 12 (5/10, 0/3), Belotti 2 (0/1 da 2). All. Zambelli
    Tiri da 2: 18/44 - Tiri da 3: 6/22 - Tiri Liberi: 6/15 - Rimbalzi: 40 11+29 (D'almeida 11) - Assist: 9 (Corini 2) - Palle Recuperate: 5 (D'Almeida 2) - Palle Perse: 18 (Squadra 4) - Cinque Falli: Manenti
    Arbitri: Ferretti F., Picchi M., Roiaz M.


    Oxygen Orange 1 Bassano-Pallacanestro Varese 86-56

    Anche la seconda partita del Girone A, che ha visto le sue gare svolgersi al PalaTerme, ha visto un confronto che già all’intervallo lungo aveva un padrone. L’Oxygen Orange 1 di Bassano del Grappa, seconda classificata alle recenti Finali Under 15 Eccellenza di Roseto degli Abruzzi, ha infatti piegato la Pallacanestro Varese con un perentorio 86-56. La squadra di Francesco Papi ha fatto la voce grossa già nel primo quarto, chiuso 25-17 grazie alle fiammate di Filoni (9) e Bargnesi (6), con Varese pronta a replicare solo con Parravicini (9). Il gap è aumentato nel secondo quarto (46-30) e poi nel terzo Bassano ha preso definitivamente il largo (67-44) portando tre giocatori in doppia cifra (Filoni 14, Da Campo 11 con 10 rimbalzi, Tersillo 10). Varese ha pagato le troppe palle perse (16 alla fine contro le 7 degli avversari) e il pessimo 18/60 dal campo (30%). Nel finale la squadra veneta ha trovato il modo di allungare ulteriormente fino al rotondo +30 dell’ultima sirena (86-56). Per l’Oxygen cinque in doppia cifra (Filoni 14, Seck 13, Bargnesi e Tersillo 12, Da Campo 11). Ivanaj è stato il miglior realizzatore di Varese con 17 punti, bene anche Parravicini (16) e Seck (11).

    -------------

    Così coach Grati dopo la sconfitta: “Un po’ di emozione ci ha condizionati in avvio ma credo che vadano soprattutto fati i complimenti a Bassano per la qualità della pallacanestro esibita per tutti i 40 minuti. Sappiamo che il livello di queste Finali è molto alto, è importante anche per i ragazzi confrontarsi con squadre così forti. Facciamo tesoro di quanto imparato oggi e domani proveremo a correggere gli errori commessi all’esordio”.


    Oxygen Orange 1 Bassano-Pallacanestro Varese 86-56
    (25-17, 46-30, 67-44, 86-56)
    Oxygen Orange 1 Bassano: Izzo* 9 (0/1, 3/6), Tersillo 12 (3/5, 1/4), Bizzotto NE, Da Campo* 11 (5/9 da 2), Bargnesi* 12 (1/2, 3/5), Gajic 9 (3/4, 1/7), Seck* 13 (5/6 da 2), Borsetto, Bovo, Ragagnin 6 (0/1, 1/8), Pianegonda, Filoni* 14 (6/9 da 2). All. Papi
    Tiri da 2: 23/38 - Tiri da 3: 9/31 - Tiri Liberi: 13/26 - Rimbalzi: 43 17+26 (Seck 11) - Assist: 4 (Bargnesi 3) - Palle Recuperate: 5 (Izzo 1) - Palle Perse: 7 (Bargnesi 3)
    Pallacanestro Varese: Parravicini* 16 (3/7, 2/3), Ivanaj* 17 (5/14, 1/8), Naldini, Librizzi 2 (0/1, 0/1), Montano* 2 (1/4 da 2), Bellotti 4 (1/5, 0/1), Besio 2 (0/1 da 2), Gardelli 2 (1/1, 0/2), Seck* 11 (4/8 da 2), Van Velsen, Nidola, Buzzi Reschini*. All. Rusconi
    Tiri da 2: 15/45 - Tiri da 3: 3/15 - Tiri Liberi: 17/23 - Rimbalzi: 43 16+27 (Seck 7) - Assist: 2 (Parravicini 1) - Palle Recuperate: 4 (Parravicini 2) - Palle Perse: 16 (Parravicini 6)
    Arbitri: Valleriani D., Ferrara C., Bartolini L.


    Prima giornata

    Mens Sana Basketball Academy Siena-Bluorobica Bergamo 78-60
    Oxygen Orange 1 Bassano-Pallacanestro Varese 86-56

    Classifica

    Mens Sana Basketball Academy, Oxygen Orange1 Bassano 2; Pallacanestro Varese, Bluorobica Bergamo 0.

    Seconda giornata (Palasport Sandro Pertini)

    Mens Sana Basketball Academy-Pallacanestro Varese (ore 14.00);
    Oxygen Orange1 Bassano-Bluorobica Bergamo (ore 16.00).

    Terza giornata

    Mens Sana Basketball Academy-Oxygen Orange1 Bassano (ore 14.00); Pallacanestro Varese-Bluorobica Bergamo (ore 14.00).

  2. GIRONE B

    Management and Business Livorno-Lido di Roma Ostia 70-59

    La prima sfida del girone B ha visto il successo del Don Bosco Livorno sul Lido di Roma 70-59 ma non inganni il +11 dell’ultima sirena perché la partita ha conosciuto tanti capovolgimenti di fronte e si è mantenuta equilibrata fino a un paio di minuti dalla fine. La squadra di coach Roberto Russo ha approcciato meglio la partita e trovato il +15 sul 35-20. Nel momento di massima difficoltà però Ostia è riuscita a ricompattarsi e a trovare il 12-0 di parziale che è valso il +4 (41-37) in apertura di terzo parziale. Da quel momento le due squadre si sono inseguite e sorpassate, incapaci di assestare il break decisivo. Livorno e Ostia si sono affacciate agli ultimi cinque minuti sul 54-52, decisive nel finale le giocate di Korsunov (24 punti alla fine e 8/15 dal campo) e di capitan Graziani (23 punti e 4/9 dall’arco), in doppia cifra per il Don Bosco anche Zanini a quota 11. Ostia ha tirato 27 liberi convertendo solo 16 (59%) e ha sofferto la precisione di Livorno dal perimetro (9/24): a coach Picardi non sono bastati i 16 punti di Rocchi e i 10 di Cianci, nel finale Livorno si è dimostrata più solida ed efficace.

    -------------

    Così Roberto Russo a fine gara. “Siamo partiti forte ma trovato il +15, come spesso ci capita, abbiamo perso l’inerzia e da quel momento la partita è stata tiratissima. Bravi i miei giocatori a stringere in difesa nel finale e poi a trovare i punti della vittoria”.

    L’analisi di coach Picardi. “Complimenti a Livorno per la vittoria, noi abbiamo giocato bene ma solo a sprazzi, ci è mancata continuità. Dobbiamo essere bravi a ricaricare le pile e a ritrovare le energie in vista della seconda partita, una Finale Nazionale può cambiare scenario ogni giorno”.


    Management and Business Livorno-Lido di Roma Ostia 70-59
    (27-20, 37-34, 49-48, 70-59)
    Management and Business Livorno: Cioni NE, Korsunov* 24 (8/15, 1/3), Del Frate, Graziani* 23 (4/6, 4/9), Ense NE, Bianco, Casarosa*, Bonaccorsi*, Calvi 2 (1/1 da 2), Ceparano 2 (1/1, 0/1), Zanini* 11 (2/7, 2/2), Galeani 8 (1/1, 2/8). All. Russo
    Tiri da 2: 17/35 - Tiri da 3: 9/24 - Tiri Liberi: 9/12 - Rimbalzi: 17 1+16 (Graziani 5) - Assist: 1 (Zanini 1) - Palle Recuperate: 0 (Squadra 0) - Palle Perse: 4 (Bianco 2)
    Lido di Roma Ostia: Oddi, Spada* 8 (3/5, 0/1), Ragusa 4 (2/3 da 2), Lauria* 5 (1/2, 1/5), Alessandrini* 4 (1/9 da 2), Pasquali 5 (1/2, 1/1), Munzi 5 (0/1, 1/1), Yusuf 2 (1/3 da 2), Incitti, Rocchi* 16 (1/6, 2/6), Cianci* 10 (4/6, 0/2), Baccanari. All. Picardi

    Tiri da 2: 14/39 - Tiri da 3: 5/18 - Tiri Liberi: 16/27 - Rimbalzi: 10 3+7 (Cianci 4) - Assist: 0 (Squadra 0) - Palle Recuperate: 0 (Squadra 0) - Palle Perse: 0 (Squadra 0) - Cinque Falli: Ragusa
    Arbitri: Catani M., Vanzini C., Perocco A.


    Pallacanestro Reggiana Grissin Bon-Pallacanestro Trieste 68-57

    Nell’ultima sfida del PalaTerme, la Reggiana ha superato la Pallacanestro Trieste 68-57 al termine di una partita equilibrata e piacevole. Nel primo tempo le due squadre si sono alternate in testa, poi la Grissin Bon ha provato a scappare ma non è mai andata oltre i 5 punti di vantaggio nonostante l’ottima vena di Zampogna, 13 punti e 3 triple nel solo primo tempo chiuso poi 34-29 dai reggiani. I giuliani non hanno mai mollato nonostante l’1/11 dall’arco e grazie a Deangeli e Fracassa, 8 punti a testa, sono rimasti praticamente sempre a contatto. Identica la trama nella prima parte del terzo periodo, con Trieste a rincorrere e Reggio Emilia a comandare ma senza affondare. A metà del parziale, però, al canestro di Deangeli ha replicato l’ennesima magia di Zampogna (43-37) e poi la Grissin Bon ha allungato per la prima volta con decisione fino alla doppia cifra di vantaggio (50-40). La tripla di Deangeli ha rianimato Trieste (52-45) ma all’ultimo mini-intervallo Reggio Emilia è andata sul 54-45. La tripla di Soviero è valsa il +11 sul 60-49 con cinque minuti da giocare e da quel momento la Grissin Bon ha respinto puntualmente ogni tentativo di rientro dei giuliani. Cipolla ha trovato in contropiede i punti del 64-51, di Tchewa poi il canestro della staffa sul 68-51 con poco più di un minuto sul cronometro. Alla fine 18 punti per Zampogna da una parte e 15 di Deangeli dall’altra.


    Pall. Reggiana Grissin Bon-A.S.D. Basket Trieste 68-57
    (23-18, 34-29, 54-45, 68-57)
    Pall. Reggiana Grissin Bon: Soviero 9 (1/3, 1/3), Pelliciari 3 (1/3, 0/1), Valenti 3 (1/2 da 3), Diouf* 6 (3/4 da 2), Dellosto* 6 (3/3, 0/1), Tchewa Tchamadeu* 6 (3/5 da 2), Ligabue, Porfilio 9 (3/6, 1/2), Sow, Bertolini, Zampogna* 18 (3/5, 4/7), Cipolla* 8 (4/9, 0/1). All. Menozzi
    Tiri da 2: 21/41 - Tiri da 3: 7/17 - Tiri Liberi: 5/8 - Rimbalzi: 27 7+20 (Tchewa Tchamadeu 7) - Assist: 5 (Soviero 2) - Palle Recuperate: 4 (Diouf 1) - Palle Perse: 5 (Cipolla 2)
    A.S.D. Basket Trieste: Deangeli* 15 (4/7, 1/4), Schina* 6 (3/6 da 2), Balbi NE, Leonardi, Babich* 7 (2/7, 1/6), Milic* 4 (2/4, 0/2), Comelli* 6 (3/3 da 2), Giustolisi 10 (3/8, 1/1), Antonio, Fracassa 8 (2/3, 1/2), Arnaldo 1 (0/2, 0/4), Blasi NE. All. Nocera
    Tiri da 2: 19/40 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 7/12 - Rimbalzi: 30 14+16 (Deangeli 5) - Assist: 4 (Deangeli 1) - Palle Recuperate: 2 (Schina 1) - Palle Perse: 10 (Deangeli 2)
    Arbitri: Barbiero M., Marzo P., Giunta A.


    Prima giornata

    Management and Business Livorno-Lido di Roma 70-59;
    Pallacanestro Reggiana Grissin Bon-Pallacanestro Trieste 68-57

    Classifica

    Management and Business Livorno, Pallacanestro Reggiana Grissin Bon 2; Lido di Roma, Pallacanestro Trieste 0.

    Seconda giornata (Palasport Sandro Pertini)

    Management and Business Livorno-Pallacanestro Trieste (ore 18.00)
    Lido di Roma Ostia-Reggiana Grissin Bon (ore 20.00)

    Terza giornata

    Management and Business Livorno-Reggiana Grissin Bon
    Lido di Roma-Pallacanestro Trieste

  3. GIRONE C

    Dolomiti Energia Trento-De' Longhi Universo Treviso Basket 76-55

    Parte con il piede giusto Trento che si aggiudica la prima sfida del girone C superando la De Longhi Treviso al termine di un match sempre condotto. Decisivo il parziale a cavallo tra fine 2° e inizio 3° quarto, un 32-9 che ha spaccato in due il match consentendo poi a Conti e compagni di gestire. Dopo un avvio in equilibrio, con i primi 5’ di studio, la squadra di Marchini prova a spingere sull’acceleratore con il buon impatto di Accordi dalla panchina e il gran finale di primo quarto di Czumbel. Treviso oltre agli 8 punti di Sarto trova poco dagli altri e scivola sul -6 (18-12) al primo riposo. Coach Tabellini alza la pressione della difesa a tutto campo e trova risposte dai suoi in grado di impattare a quota 22 con Epifani e Visentin in evidenza, da qui in poi però sarà solo Trento: i due gioielli, Conti e Czumbel (25 punti in coppia nella prima metà) fanno la differenza attaccando la zona avversaria nel migliore dei modi. Arriva così un parziale di 11-2 che porta l’Aquila al 33-24 negli spogliatoi. Accordi apre la ripresa con 8 punti di fila e fa volare Trento al massimo vantaggio sul 43-26, Treviso non riesce a replicare se non qualche sprazzo di Epifani e assiste alla fuga degli avversari che dilagano toccando il +23 (54-31); sembra finita ma i ragazzi di Tabellini hanno un sussulto di orgoglio con la difesa che continua a pressare mentre in attacco il classe 2002 Adboah e Sarto riportano la De Longhi sul -8 (57-49) con 7’ da giocare. Il canestro più importante lo mette Conti con la tripla che ridà inerzia a Trento e frena gli entusiasmi di Treviso (60-49), episodio che sposta di nuovo l’equilibrio dalla parte della Dolomiti Energia.

    -------------

    Soddisfatto coach Marchini: “La prima partita è importante per mille motivi, ci sarà da migliorare ma iniziare vincendo fa bene”.

    Coach Tabellini non fa drammi “Sapevamo di affrontare un ostacolo proibitivo, abbiamo alternato cose buone ad altre meno ma è prezioso per noi confrontarci a questo livello”.


    Officina Fattori Pistoia Basket 2000-Virtus Roma 47-79

    Buona la prima per la Virtus Roma che fa sua la sfida contro l’Officina Fattori Pistoia Basket 2000, prova solida per il gruppo di coach Bizzozi soprattutto nel secondo tempo condotto con personalità ed una difesa sempre intensa e concentrata. Grande fisicità nella seconda sfida del girone C tra Pistoia e Virtus Roma, con la squadra capitolina che parte a razzo grazie a 3 canestri dai 6,75 di un super Mouaha per il 13-20 dopo 7’ di gioco; i toscani cercano di tornare a contatto con Cipriani e Mati, ma Roma ha grandi cose anche dalla coppia Okereke-Taddeo e chiude un 1° periodo offensivamente molto produttivo avanti 19-28. Partita molto intensa con Pistoia, sospinta dal numeroso pubblico giunto al PalaPertini, intenzionata a risalire, la Virtus soffre le penetrazioni dei biancorossi che tornano sul 25-30 e coach Bizzozi opta per la zona cercando di rompere il ritmo agli avversari; mossa che paga i suoi dividendi perché il 2° periodo è dominato dalle difese, pochi canestri e Virtus che mantiene due possessi di vantaggio sul 28-34. La ripresa si apre ancora nel segno della Virtus, Mouaha inchioda una schiacciata in contropiede e Di Simone completa un gioco da 4 punti portando i capitolini al massimo vantaggio sul 30-43. Pistoia non riesce a dare continuità al suo gioco e vede gli avversari volare via con i canestri di Taddeo e Papa, quest’ultimo sulla sirena del 3° quarto segna il jumper del 37-58. Ultimo quarto solo da gestire per la squadra romana che gioca con fiducia (40-65) nonostante l’uscita di Fokou per un colpo fortuito all’occhio subìto a rimbalzo, Pistoia sbaglia tanto (15/66 dal campo alla fine) e non riesce a limitare il passivo.

    -------------

    Piedi per terra a fine gara per coach Bizzozi: “Essere alle Finali Nazionali è già un premio, se poi riusciamo ad esprimere un buon basket come oggi siamo ancora più felici”.

    Di altro umore ovviamente coach Angella: “Questa non è la squadra che conosco, troppo impauriti in attacco nel secondo tempo. Nelle prossime partite cercheremo di reagire”.


    Officine Fattori Pistoia Basket 2000-Pall. Virtus Roma 47-79
    (19-28, 28-34, 37-58, 47-79)
    Officine Fattori Pistoia Basket 2000: Pastore NE, Udom* 4 (1/9, 0/1), Maiolini, Mati 6 (2/4 da 2), Gangale, Cannone 2 (0/2, 0/2), Alpanoso 1 (0/3 da 3), Querci* 11 (2/5, 2/5), Cipriani* 10 (1/7, 1/2), Banchelli, Ani* 3 (0/3, 1/5), Del Chiaro* 10 (5/14, 0/3). All. Angella
    Tiri da 2: 11/44 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 13/18 - Rimbalzi: 36 12+24 (Udom 9) - Assist: 7 (Cipriani 3) - Palle Recuperate: 8 (Udom 2) - Palle Perse: 17 (Udom 5)
    Pall. Virtus Roma: Di Simone* 13 (1/2, 2/5), Sanvitale 2 (0/0, 0/0), Frascolla, Di Paolo 7 (0/3, 1/6), Mouaha Tcheussi* 14 (2/8, 3/7), Longo, Chelini, Okereke* 8 (4/5 da 2), De Marchi 2 (1/2, 0/1), Papa 6 (3/5, 0/1), Fokou Ngnoudie* 7 (3/6, 0/1), Taddeo* 20 (6/9, 2/8). All. Bizzozi
    Tiri da 2: 20/40 - Tiri da 3: 8/29 - Tiri Liberi: 15/17 - Rimbalzi: 47 13+34 (Di Simone 7) - Assist: 8 (Taddeo 3) - Palle Recuperate: 7 (Mouaha Tcheussi 5) - Palle Perse: 19 (Mouaha Tcheussi 4)
    Arbitri: Marota G., Puccini P., Giusto C.


    Prima giornata

    Dolomiti Energia Trento-De Longhi Universo Treviso 76-55
    Virtus Roma-Officina Fattori Pistoia 79-47

    Classifica

    Virtus Roma, Dolomiti Energia Trento 2; De Longhi Universo Treviso, Officina Fattori Pistoia 0.

    Seconda giornata (PalaTerme)

    Virtus Roma-De' Longhi Universo Treviso (ore 16.00)
    Dolomiti Energia Trento-Officina Fattori Pistoia (ore 14.00)

    Terza giornata

    Virtus Roma-Dolomiti Energia Trento (ore 16.00)
    De' Longhi Universo Treviso-Officina Fattori Pistoia (ore 16.00)

  4. GIRONE D

    Umana Reyer Venezia-Cassa di Risparmio Fortitudo Bologna 74-55

    Il girone D si apre con la vittoria dell’Umana Reyer Venezia trascinata dai 34 punti di Federico Miaschi, ko una Fortitudo 103 Academy che ha comunque giocato una partita di grinta e cuore provando a sopperire alla diversa struttura fisica rispetto agli avversari. Avvio di gara pimpante per la Fortitudo Bologna che approccia con energia alla gara, con il passare dei minuti esce però la qualità di Venezia che, con Favaretto prima e Miaschi poi, riesce a piazzare il primo allungo della serata sul 20-11; partita viva anche se la formazione di coach Turchetto sembra poter prendere il largo toccando il +13 (31-18) nonostante una Fortitudo generosa e con grande spirito battagliero. Tra gli orogranata sale però in cattedra il talento di Federico Miaschi, tra i più attesi in questa Finale Nazionale, con due triple praticamente in fotocopia (la seconda anche con fallo subito) che danno la prima spallata alla formazione emiliana (39-22): saranno 23 i punti messi a referto dal giocatore della Reyer, con Bologna costretta ad inseguire sotto di 19 lunghezze all’intervallo lungo (45-26).
La Fortitudo non molla la partita e rientra in campo, se possibile, aumentando ulteriormente l’aggressività, i ragazzi di coach Lolli tornano così sotto la doppia cifra di svantaggio (54-46) dopo la seconda tripla di Franco, nell’ultimo quarto la Reyer riprende però a correre e si rimette a distanza di sicurezza (70-51) chiudendo bene l’area con i centimetri di Possamai e Ugolini. Miaschi, nonostante un problema alla caviglia nel finale, chiude da MVP (34 punti con 11/19 al tiro) e Venezia mette in cassaforte il primo successo.


    Umana Reyer Venezia-Cassa di Risparmio Fortitudo Academy 103 Bologna 74-55
    (19-11, 45-26, 56-46, 74-55)
    Umana Reyer Venezia: Candotto 2 (0/2, 0/1), Miaschi* 34 (7/9, 4/10), Bobbo, Biancotto NE, Franceschi 1 (0/1 da 2), Battiston* 6 (2/2 da 3), Favaretto* 14 (4/6, 1/5), Possamai* 5 (2/3 da 2), Serafini, Ugolini* 12 (2/3, 2/4), Kiss. All. Turchetto
    Tiri da 2: 15/24 - Tiri da 3: 9/22 - Tiri Liberi: 17/22 - Rimbalzi: 22 11+11 (Candotto 5) - Assist: 11 (Miaschi 4) - Palle Recuperate: 8 (Ugolini 3) - Palle Perse: 17 (Miaschi 6)
    Cassa di Risparmio Fortitudo Academy 103 Bologna : Cappelli, Giannasi 2 (1/1 da 2), Boniciolli 3 (1/3 da 3), Muzzi* 7 (2/3 da 2), Cinti* 8 (0/2, 2/4), Prunotto* 4 (2/3, 0/2), Barattini* 5 (1/1, 1/4), Tognoni, Youbi, Franco* 16 (5/7, 1/4), Zanetti 8 (3/5, 0/1), Balducci 2 (1/3, 0/5). All. Lolli
    Tiri da 2: 15/25 - Tiri da 3: 5/24 - Tiri Liberi: 10/14 - Rimbalzi: 13 6+7 (Prunotto 4) - Assist: 8 (Muzzi 2) - Palle Recuperate: 7 (Zanetti 2) - Palle Perse: 16 (Zanetti 4)
    Arbitri: Morassutti A., Gonella E., Marzulli M.


    Stella Azzurra Roma-Unipol Banca Virtus Bologna 60-52

    La prima giornata si chiude con la vittoria della Stella Azzurra Roma nel big match serale con la Virtus Bologna, una bella gara con la formazione di coach D’Arcangeli uscita alla distanza da metà 3° quarto in poi con una brillante prestazione corale in cui va segnalata la prova di Gian Marco Drocker quasi in doppia cifra con 20 punti e 9 rimbalzi
Partita che si preannuncia molto interessante alla vigilia, ed i primi minuti non tradiscono le attese, meglio la Virtus Bologna in avvio (2-9) poi si scatena la Stella Azzurra con un break di 13-0 che testimonia le potenzialità del roster capitolino profondo e ricco di talento, 17-12 il punteggio al primo riposo; intensità altissima sul parquet con le due squadre che si danno battaglia su ogni possesso, Panopio e Drocker tengono avanti la Stella ma per la Virtus Bologna c’è un caldissimo Jurkatamm già con 3 triple all’attivo (24-22). Prima del riposo lungo ulteriore spinta sull’acceleratore della Stella Azzurra che costruisce il suo vantaggio con la difesa (ben 15 i palloni persi da Bologna), mentre in attacco ci pensa Drocker (11 punti per lui) a mettere la firma sul 36-27 con cui si chiude il 2° periodo. In avvio di ripresa un break di 8-0 costruito sulle triple di Jurkatamm (ancora lui) e Venturoli dà la sensazione che la Virtus Bologna possa rientrare (36-35), ma la Stella Azzurra dopo qualche minuto di appannamento riesce fuori brillantemente e scappa via con una prestazione corale di assoluta qualità: Panopio, Drocker ed Eboua danno la spallata decisiva al match con il vantaggio che cresce fino al 54-37 di fine 3° quarto. Gli ultimi 10’ non cambiano la storia del match anche se la Virtus Bologna, con la difesa a zona, riesce a rosicchiare qualcosa limitando i danni anche in chiave differenza canestri nel girone, la vittoria va però alla Stella Azzurra che si aggiudica il match 60-52 e vola in testa alla classifica con Venezia.


    Stella Azzurra Roma-Unipol Banca Virtus Bologna 60-52
    (17-12, 36-27, 54-37, 60-52)
    Stella Azzurra Roma: Drocker 20 (4/7, 2/6), Panopio* 7 (2/10, 1/3), Ianelli* 4 (1/5 da 2), Pene'* 6 (3/7, 0/1), Colussa 4 (2/2, 0/1), Sebastianelli, Mabor, Romano, Eboua* 8 (2/6, 1/2), Ghirlanda NE, Donadio 11 (3/8, 0/2), Digno*. All. D’Arcangeli
    Tiri da 2: 17/45 - Tiri da 3: 4/15 - Tiri Liberi: 14/20 - Rimbalzi: 35 9+26 (Drocker 9) - Assist: 7 (Panopio 3) - Palle Recuperate: 14 (Panopio 4) - Palle Perse: 17 (Eboua 6) - Cinque Falli: Eboua
    Unipol Banca Virtus Bologna: Nicoli, Deri 4 (1/1 da 2), Buffo 3 (1/1 da 3), Giuliani*, Salsini* 8 (4/7, 0/3), Jurkatamm* 15 (0/6, 4/10), Venturoli* 7 (2/6, 1/4), Camara* 6 (2/5 da 2), Bertuzzi, Oyeh 4 (2/3 da 2), Cavallari, Chessari 5 (1/3, 0/1). All. Vecchi
    Tiri da 2: 12/33 - Tiri da 3: 6/19 - Tiri Liberi: 10/22 - Rimbalzi: 42 10+32 (Camara 11) - Assist: 8 (Salsini 4) - Palle Recuperate: 6 (Jurkatamm 3) - Palle Perse: 31 (Giuliani 6)
    Arbitri: Tarascio S., Valzani A., Suriano F.


    Prima giornata

    Umana Reyer Venezia-Cassa di Risparmio Fortitudo Bologna 74-55
    Stella Azzurra Roma-Unipol Banca Virtus Bologna 60-52

    Classifica

    Umana Reyer Venezia, Stella Azzurra Roma 2; Cassa di Risparmio Fortitudo 103, Unipol Banca Virtus Bologna 0.

    Seconda giornata (PalaTerme)

    Umana Reyer Venezia-Unipol Banca Virtus Bologna (ore 18.00)
    Stella Azzurra Roma-Cassa di Risparmio Fortitudo 103 (ore 20.00)

    Terza giornata

    Umana Reyer Venezia-Stella Azzurra Roma (20.00)
    Unipol Banca Virtus Bologna-Cassa di Risparmio Fortitudo 103 (20.00)


Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

 

About The Author

Related posts