16 luglio, 2018

Fortitudo, botta e risposta Seragnoli-Fondazione

Fortitudo, botta e risposta Seragnoli-Fondazione

Botta e risposta tra Giorgio Seragnoli e la Fondazione Fortitudo per voce del Presidente Roberto Melloni, trovatasi costretta a replicare al “post” pubblicato sui social dall’ex Presidente biancoblù che esprime la volontà di riprendersi la tanto amata e mai scordata Effe. Il post, sta facendo il giro delle testate giornalistiche sportive (e non) bolognesi, ma sta anche spopolando sui social e sui maggiori siti di basket.

Il primo post di facebook

Il primo post di Giorgio Seragnoli sulle pagine social di Fb è datato pochi mesi fa, l’8 gennaio 2018 l’ex Presidente dichiara la storia tra lui e la Fortitudo “finita per sempre”…

"Che non vi rendete conto che il vostro futuro è dark. Io grazie al cielo ho deciso di non tifare più Fortitudo. I miei anni li ricordo bene, i vostri non hanno nessun tipo di classificazione. Vi dò l’addio per sempre. Good luck.

Giorgio Seragnoli

Nel giro di pochi mesi cambia tutto, Seragnoli oggi pubblica un post sempre sulle pagine di Facebook dove rilancia con una bordata verso la Fondazione biancoblù chiedendone di valutare la cessione della società…

"Il presente messaggio per comunicarvi che la mia persona accompagnato da 2 partner finanziari, è disponibile ad avviare una trattativa per acquisire il 100% del capitale sociale della Fortitudo basket. Dal 4 aprile siamo in condizioni di poter iniziare. Tale Pavani ha il numero del mio cellulare. Può contattarmi dal 4 aprile. Con i nostri migliori auguri.

Giorgio Seragnoli

La risposta della Fondazione Fortitudo

Non si fa attendere molto la risposta della Fondazione che per mano del suo Presidente Roberto Melloni risponde al post dell’ex Presidente biancoblù

"In seguito alle voci che si sono diffuse nelle ultime ore sul possibile interessamento del Sig. Giorgio Seragnoli ad acquisire le quote azionarie di Fortitudo Pallacanestro, Fondazione Fortitudo (proprietaria del 100% delle quote di Fortitudo Pallacanestro Bologna 103) si trova costretta a dover ripetere quanto segue e che già a suo tempo (alla nascita della Fondazione stessa) fu comunicato:
La Fondazione resta aperta al dialogo con chiunque abbia seriamente voglia e desiderio di contribuire alla stabilità della Fortitudo Pallacanestro ma sempre all’interno della Fondazione stessa, che ha recentemente avviato un percorso atto a garantire stabilità finanziaria al Club per il presente e per il futuro. Non si può raffigurare, in questa fase, il modello del singolo imprenditore al vertice di un Club come quello che la Fondazione Fortitudo ha l’onore di poter gestire e amministrare. Lo stesso, recente passato della Fortitudo Pallacanestro è lì pronto, ahinoi, a testimoniarlo. Ribadiamo, pertanto, anche al Sig. Giorgio Seragnoli, che la Fondazione è sempre pronta ad accogliere chiunque si senta disposto a voler dare il proprio contributo (di qualunque entità esso sia) per una causa così nobile come quella del sodalizio biancoblù della Fortitudo.
Allo stesso tempo, la Fondazione aggiunge che di queste voci potenzialmente destabilizzanti, Fortitudo Pallacanestro non ha assolutamente bisogno, a maggior ragione in questo periodo e con la fase cruciale della stagione agonistica ormai alle porte. Voci alimentate, peraltro, da parte di chi (soltanto due mesi fa) dichiarava il suo totale disinteresse per la Fortitudo, insultandone pesantemente i suoi vertici societari.
Stupisce poi, francamente, la modalità della proposta di intavolare una trattativa. Dichiarare il proprio interesse tramite i Social (Facebook nello specifico) e farlo pretendendo di essere contattati da chi non ha mai, oltretutto, dichiarato di voler mettere in vendita nulla è procedura che ci risulta piuttosto bizzarra.
Abbiamo un obiettivo da inseguire sul campo. Cerchiamo di conquistarlo tutti insieme con la consueta, grande passione che contraddistingue, orgogliosamente, tutti gli appassionati che hanno l’Aquila biancoblù nel cuore!

Roberto Melloni

Presidente Fondazione Fortitudo

La sensazione è che i colpi di scena non siano finiti, stay tuned…

About The Author

Related posts