18 luglio, 2018

Fortitudo: Casale fa suo il quarto atto della serie e vola in finale

Fortitudo: Casale fa suo il quarto atto della serie e vola in finale
Photo Credit To Fabio Pozzati / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Finisce qua la stagione della Fortitudo, surclassata da una grandissima prestazione di Casale che ha saputo interpretare nel migliore dei modi la gara più importante della serie, annichilendo le speranze della Fortitudo di giocarsi tutto in gara 5.

Una Fortitudo deludente, mai entrata in partita, eccessivamente fallosa al tiro, stanca e nervosa al tempo stesso; i rimpianti sono tanti, per una rosa senza americani ma con un gruppo di italiani di livello superiore, che non ha saputo sfruttare nel migliore dei modi il maggior tasso tecnico. Casale vola in finale meritatamente, dimostrando una compattezza di squadra e un livello di gioco offensivo superiore: ha vinto il gruppo contro il talento dei singoli.

Apre le ostilità Sanders, ma è Tomassini che ha un super avvio di gara con 5 punti consecutivi: Bologna spadroneggia sotto canestro con Gandini in versione Shaq, favorendo secondi tiri e falli subiti (Cattapan già a quota due dopo pochi minuti). Se in difesa Casale fatica e deve spesso spendere il fallo, l’attacco è molto più fluido e il primo parziale è esterno, 7-12. Ramondino usa subito la panchina, facendo rifiatare un ottimo Tomassini già a quota 8: a 3’ dalla fine il vantaggio ospite raggiuge la doppia cifra, per la Fortitudo fioccano le perse (4).

Pozzecco cerca l’energia di Italiano e l’atletismo di Pini, ma le cose faticano a cambiare e l’attacco rimane fermo a quota 7 punti segnati, aumentano invece le palle perse (6). Sfrutta l’occasione Casale e si porta addirittura a +18, costringendo il coach bolognese a spendere il secondo time out in un quarto di gioco. Cominciano i primi segnali di nervosismo: Italiano prende un antisportivo, Severini realizza allo scadere il +21. La montagna da scalare è ardua e occorre cominciare a rosicchiare punti, prevenendo un probabile calo dell’attacco ospite.

Entra McCamey e subito cerca di velocizzare la circolazione della palla: la partita si fa più intesa ma il problema delle palle perse sembra insormontabile. Casale rimane estremamente cinica su ambo i lati, cercando di contenere le sfuriate biancoblu che possono rimettere in partita sia i padroni di casa che il pubblico. Quando l’inerzia sembra indirizzarsi verso Bologna, Casale punisce dalla lunga distanza (già 6 le triple messe a segno) e il vantaggio tocca addirittura i +25 (15-40). Mancinelli prova a far rientrare i suoi con un 5-0 di parziale, subito interrotto dalla settima bomba di Casale firmata Blizzard. Bologna ci prova ma Casale non si ferma. La Fortitudo tenta l’autodistruzione: a 2’’ dal termine Cinciarini regala tre liberi a Blizzard, Pozzecco il quarto con il tecnico subito. Si va al riposo lungo con Casale avanti di 28 lunghezze.

Si riparte per i possibili ultimi 20’ della stagione bolognese con un Pozzecco in meno, espulso nel tunnel degli spogliatoi, ma con un tiro libero in più per Casale. In difesa ci si mette un po’ più di aggressività costringendo Casale a tre perse consecutive, ma l’attacco rimane un po’ farraginoso. Parziale 7-3 per i biancoblu nei primi 3’. Il tempo scorre inesorabile per Bologna che riesce ad accorciare il disavanzo troppo lentamente, permettendo a Casale di sfruttare tutti i 24’’ mantenendo un buon vantaggio. Ci vorrebbero un paio di canestri pesanti, ma questa sera il tiro oltre l’arco è una vera e propria croce per Bologna (1/17). Gira alla grande invece per Casale (10/25), la tripla di Martinoni a 2’ dalla fine vale il nuovo +28 e sa tanto di finale per Casale.

Ci si prova a mettere quantomeno un po’ di orgoglio per chiudere nel migliore dei modi la stagione e per ringraziare un strepitoso pubblico che non ha mai smesso di cantare, neanche quando la situazione è diventata irrecuperabile. Casale vola in finale, finisce qua la stagione di Bologna non senza rimpianti.

Consultinvest Fortitudo Bologna-Novipiù Casale Monferrato 67-82
Parziali: 1/4 9-30 (9-30) – 2/4 15-22 (24-52) – 3/4 18-15 (42-68) – 4/4 25-14
Consultinvest Fortitudo Bologna: McCamey 15, Mancinelli 19, Rosselli 12, Pini 2, Okereafor 3, Gandini 4, Chillo, Fultz 2, Montanari n.e., Murabito n.e., Cinciarini 9, Italiano 1. All. Pozzecco.
Novipiù Casale Monferrato: Bellan 5, Sanders 9, Denegri 9, Valentini, Ielmini, Cattapan, Martinoni 25, Blizzard 14, Marcius 2, Tomassini 12, Severini 6. All. Ramondino.

Luca Testoni

About The Author

Related posts