11 dicembre, 2017

Fortitudo, il nuovo logo piace ai tifosi?

Fortitudo, il nuovo logo piace ai tifosi?
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Il nuovo logo della Fortitudo Pallacanestro compare sempre più insistentemente nell’immagine della società biancoblù, eppure sembra non riscuotere un grande successo da parte dei suoi tifosi… almeno per ora.


Nuova immagine, solo questione di brand?

Inizialmente visto sulle divise dei protagonisti della prossima stagione alla festa coi tifosi nel ritiro di Lizzano in Belvedere, le maglie con la nuova grafica hanno anche vestito i ragazzi dell’Academy. La cosa non è rimasta inosservata da parte dei tanti fan della Effe legati alla storia del club che ha come simbolo l’Aquila con la “F scudata”, che a onor del vero, rimane sempre e compare sulla manica in dimensioni ridotte.
La nuova “Aquila” sembra farsi sempre più strada tanto da comparire anche sui nuovi abbonamenti ma non solo: all’interno del Fortitudo Point, infatti, il materiale in vendita per la nuova stagione presenta la nuova griffe “new style” in dimensioni decisamente più grandi rispetto all’“old style”. Fermo restando il rinnovamento, rimane sempre un richiamo alle origini anche se più in piccolo – almeno per ora – quel richiamo a cui tanti tifosi biancoblù sono legati.


Mini restyling già la passata stagione

Sembra comunque esserci da parte della società un tentativo (legittimo) di rinfrescare l’immagine. Già nella passata stagione (novembre 2016), infatti, lo staff biancoboblù si è affidato alla riprogettazione del classico emblema con un restyling del logo “originale” apparso poi ovviamente anche sul campo del PalaDozza ed anche in questo caso i tifosi hanno nutrito dubbi sull’operato della società.


Fortitudo Pallacanestro Bologna

Ci si allontana dalla casa madre?

Un’ipotesi messa in campo un paio di giorni fa da Damiano Montanari su Il Corriere dello Sport-Stadio e riportata poi da Bolognabasket, potrebbe essere quella di una scelta voluta da parte della società biancoblù, ossia un tentativo di allontanarsi dall’accordo in essere con la “casa madre” per l’uso del marchio storico, quello a cui tanti tifosi Effe sono legati in maniera viscerale.

About The Author

Related posts