18 ottobre, 2018

Fortitudo irriconoscibile, Treviso la travolge

Fortitudo irriconoscibile, Treviso la travolge
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro

Una Fortitudo irriconoscibile viene travolta dalla furia Treviso in Gara 2, i padroni di casa riportano la serie in parità sull’1-1 e si giocheranno Gara 3 al PalaDozza forti di una vittoria decisamente schiacciante avendo doppiato la Fortitudo. La squadra di questa sera sembra una lontana parente della squadra che solo 48 ore fa sbancava Treviso in Gara 1.
Oggi i biancoblù hanno subìto una De’ Longhi Treviso decisamente più determinata che fin dall’inizio infila canestri buoni ma soprattutto infila praticamente sempre la difesa bolognese. Boniciolli a metà primo periodo (causa confusione dei suoi) è costretto a far rientrare Davide Lamma, che al suo primo tiro mostra ancora di che pasta è fatto infilando dalla lunga distanza, il “dirigente” e veterano della Fortitudo è costretto agli straordinari giocando per ben 5:37, alla faccia dell’utilizzo solo in caso di necessità.
In una serata decisamente storta al tiro per la Fortitudo ci si è messa anche la sfortuna, quando a 2:31 dal termine della partita con la “Effe” sotto di 47 punti, Leonardo Candi si infortuna alla caviglia ed è costretto ad uscire abbracciato allo staff medico in lacrime per una distorsione alla caviglia, si cercherà di recuperarlo per la serie anche se un suo recupero sembra difficile, nei prossimi giorni ci saranno gli esami del caso.
Per il resto la Fortitudo è stata completamente spazzata via da Treviso, padroni di casa spinti da un Marshall Powell inarrestabile (32 punti per lui), per intenderci la somma dei leaders della Fortitudo di questa sera infatti Italiano, Candi, Sorrentino e Daniel arrivano a totalizzare due punti in più (34) dell’americano di Treviso, questo la dice lunga sull’andamento della partita.
La Fortitudo è stata poco precisa nel tiro grazie ad una difesa veramente intensa dei trevisani, i biancoblù segnano sul tabellino un 16/50 dal campo (32%), un 4/24 (16%) da tre e un 9/13 (69%) dalla lunetta. Percentuali così basse nell’arco di questa stagione non si erano mai viste per la “Effe”, nemmeno nella sconfitta a Ravenna in Regular Season il 13 marzo dove la Fortitudo perse per 74-66.
Per la cronaca, migliore per la Fortitudo è Nazzareno Italiano, unico a lottare sempre dei suoi (14 punti, 8 rimbalzi e 1 assist), seguito da Leonardo Candi (7 punti e 3 rimbalzi), Gennaro Sorrentino (7 punti), Ed Daniel (6 punti, 2 rimbalzi, 1 assist e 1 palla recuperata e sparito dal match dalla fine del secondo periodo) e Davide Lamma (3 punti).
Boniciolli dovrà lavorare immediatamente sulla testa dei suoi ragazzi e resettare questa serata storta in previsione di Gara 3, che si giocherà al PalaDozza sabato e ma dovrà soprattutto somatizzare l’ennesima assenza causa infortunio che sta falcidiando la “Effe” in questo finale di stagione, dopo Flowers, Rovatti, la schiena di Sorrentino oggi si è aggiunta la tegola Candi, che costringerà Davide Lamma a straordinari sempre più impegnativi.

De’ Longhi Treviso-Eternedile Fortitudo Bologna 90-45
Parziali: 1/4 24-9 (24-9) – 2/4 25-19 (49-28) – 3/4 25-13 (74-41) – 4/4 16-4 (90-45)
De’ Longhi Treviso: Abbott (11); Fabi (8); Fantinelli (10); Powell (32); Ancellotti (4); Moretti (4); De Zardo (0); Malbasa (10); Busetto (0); Gatto (0); Rinaldi (5); Negri (6). All. Pillastrini.
Eternedile Fortitudo Bologna: Daniel (6); Quaglia (0); Candi (7); Montano (1); Raucci (0); Lamma (3); Campogrande (2); Sorrentino (7); Carraretto (3); Amoroso (2); Italiano (14). All. Boniciolli.
Tiri dal campo: Treviso 36/66 da due (54%) – 7/17 da tre (41%), Bologna 16/50 da due (32%) – 4/24 da tre (16%).
Tiri liberi: Treviso 11/17 (64%), Bologna 9/13 (69%).
Rimbalzi: Treviso 46, Bologna 23.
Assist: Treviso 30, Bologna 4.
Palle recuperate: Treviso 6, Bologna 4.
Palle perse: Treviso 7, Bologna 14.
Falli subiti: Treviso 18, Bologna 19.
Arbitri: Ciaglia, Noce, Giovannetti.

About The Author

Related posts