20 giugno, 2018

Fortitudo a Montichiari: ne resterà una sola

Fortitudo a Montichiari: ne resterà una sola

Domenica molto probabilmente verranno decise le sorti del girone di andata: Cento riposerà e la vincente della sfida tra Fortitudo (Sorrentino nella foto www.fortitudobologna.it) e Montichiari si ritroverà da sola in testa alla classifica. Ci saranno poi altre due partite per chiudere il girone di andata, ma la vittoria di domenica potrebbe consentire alla Fortitudo di mettere una seria ipoteca sul primo posto in classifica.

IL CAMPIONATO DI MONTICHIARI. Primo posto in classifica considerando la differenza canestri, la Contadi Castaldi ha perso solamente due gare in questo girone e ha già riposato. Le due sconfitte sono arrivate contro Orzinuovi e Urania Milano, rispettivamente alla prima e alla quinta giornata. Da quel momento in poi non sono più stati battuti e vengono da sette vittorie consecutive. Non è una squadra che tende ad ammazzare le partite (escludendo le gare contro le ultime della classe), visto che sono arrivate anche vittorie al fotofinish come contro Udine e Crema.

I NUMERI DI SQUADRA. La squadra può vantare una delle migliori difese del campionato (65.5 punti subiti a partita contro i 72.3 della F) e dunque non sarà facile trovare delle comode soluzioni offensive. Bisognerà poi fare molta attenzione all’aggressività che i bresciani mettono su tutto il campo, visto che sono la squadra che recupera più palloni del campionato (9.1 contro i 7.7 della Fortitudo). Gli uomini di coach Cadeo vanno però in sofferenza nella gestione della sfera: perdono infatti 16,4 palloni a partita e sono i peggiori del campionato in questa statistica. Con attenzione quando si ha la palla in mano, e con tanta aggressività in fase difensiva, si possono mettere in seria difficoltà i giocatori bresciani.

I NUMERI DEI SINGOLI. Come ha detto Genovese nell’intervista di qualche giorno fa, Montichiari è una squadra meno fisica della Fortitudo e cercherà di sfruttare la sua velocità in contropiede per punire i biancoblù. Contropiedi che possono nascere dalla difesa di Infanti, secondo giocatore della lega per palloni rubati (2.0). In fase di contenimento, invece, Bologna dovrà attaccare forte Bonfiglio, visto che l’ex Virtus perde 3.5 palle a gara (quarto del campionato). Sotto le plance Iannilli e soci dovranno difendere forte su Perego, secondo miglior rimbalzista stagionale (9.5 a gara) e miglior realizzatore della squadra (13.4). Una difesa forte su di lui e attenzione sul tiro da fuori degli esterni, saranno le chiavi che potranno consentire alla Fortitudo di portare a casa la gara.

Giacomo Bianchi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts