15 dicembre, 2017

Fortitudo ormai ai playoff ma c’è l’insidia Ferrara

Fortitudo ormai ai playoff ma c’è l’insidia Ferrara

Trasferta a Ferrara per la Fortitudo settima in classifica, che vede nella trasferta di oggi l’ultima vera insidia, se così possiamo definirla, verso la certezza dei playoff.
L’Eternedile (32 punti, record 16-12, in trasferta 4-10) è attualmente sesta a pari merito con l’Alma Trieste (che la precede in virtù del 2-0) e le previsioni riguardo la sua posizione finale la fanno oscillare tra la sesta e la settima posizione in griglia playoff. Ha una serie aperta di tre vittorie (con Treviglio, a Jesi e con Recanati) che punta ad allungare per rendere ancora più solide le sue certezze in postseason, dove sarà chiamata ad affrontare una delle migliori squadre all’Ovest. La squadra di Matteo Boniciolli ha passato finalmente una settimana di lavoro al completo, ovviamente non tenendo conto di Davide Raucci infortunato che rientrerà alla fine della stagione regolare. La mancanza della sua ala piccola tanto duttile e utile in fase difensiva ha fatto ragionare il coach biacoblù per forza di cose in altri ambiti ed ecco che la Fortitudo negli ultimi due incontri è diventata una macchina da punti segnando un centello contro Jesi in trasferta (87-100) e arrivandoci attaccato in casa contro Recanati (99-77).
Ferrara è una di quelle partite che coach Boniciolli ritiene pericolose, perché la società ha cambiato il suo centro e perché “è squadra di grande esperienza e con gente che sa giocare a basket”. E allora andiamo a vedere gli avversari della Effe.


La Bondi Ferrara (28 punti, record 14-14, in casa 7-7) arriva alla sfida da decima in classifica, a due punti dalla zona playoff (al momento condivisa, all’ottavo posto, da Tezenis Verona ed OraSì Ravenna). Per difendere le sue ultime chances non ha alternative ad un cammino perfetto negli ultimi due turni (ultima a Brescia), confidando in più in qualche risultato amico. Per questo il derby con la Fortitudo è decisivo per la squadra da poco affidata ad Andrea Turchetto. Nelle ultime sei giornate ha tre partite perse con Trieste in casa (74-83), Mantova (68-77) in casa e Imola fuori casa (76-70) e tre partite vinte con Recanati (73-82), Roseto (87-85) e Matera (82-88) di cui le ultime due vinte nelle ultime due giornate.
Gli estensi hanno una media di 77,9 punti partita con 38,6 e 53% nei tiri da due, 23,4 e 37% nei tiri da tre, 15,9 e 71% ai liberi, 35,4 rimbalzi, 13,8 palle perse, 7 recuperate e 15,5 assist.
Ultimo innesto nella squadra di Andrea Turchetto è Ike Joseph Udanoh, ala grande da 17,2 punti partita di media (11,4 e 63% da due, 4,2 e 67% ai liberi, 11 rimbalzi e 1,2 assist), poi la squadra ferrarese ha come insidie Erick Rush ala piccola da 17,2 punti (10,3 e 60% da due, 2,6 e 30% da tre, 4,3 e 57% ai liberi, 6,9 rimbalzi e 3 assist), David Brkic centro da 15,3 punti (6,6 e 57% da due, 3,9 e 42% da tre, 4,1 e 69% ai liberi, 7,5 rimbalzi e 1,9 assist), Ryan Bucci da 13,9 punti (7,6 e 46% da due, 4,8 e 39% da tre, 1,5 e 84% nei liberi, 2,5 rimbalzi e 2,6 assist), Francesco Guarino play da 5,1 punti (2,9 e 38% da due, 1,7 e 37% da tre, 1,3 e 79% nei liberi, 1,8 rimbalzi e 2 assist) e Jordan Losi play.
Come ha detto coach Boniciolli Ferrara si trova nella situazione del dare un senso alla propria stagione, per di più nell’ultima partita in casa davanti al proprio pubblico.


In attesa dei playoff ormai certi, la “Effe” non può calare la concentrazione…

About The Author

Related posts