17 ottobre, 2017

Fortitudo, più di metà roster in infermeria

Fortitudo, più di metà roster in infermeria

Infermeria piena in casa Fortitudo Pallacanestro dopo le due amichevoli disputate venerdì e sabato, situazione che ha poi “costretto” Matteo Boniciolli alla drastica decisione della sospensione della partita con Rieti a Rimini. Il roster biancoblù è decimato da acciacchi e infortuni tanto che si fa prima a contare quelli che in questo momento sono in salute che a oggi sono Nazzareno Italiano, Alex Legion e Daniele Cinciarini.

Inizio di campionato complicato

Con l’inizio della stagione di Serie A2 2017-18 alle porte, la Effe dovrà giocare la partita importante dei recuperi dei suoi uomini, visto l’imminente trasferta di Udine nell’anticipo del venerdì, una complicazione in più per lo staff medico che dovrà fare i salti mortali per recuperare e consegnare a coach Boniciolli più uomini possibili, tenendo sempre presente che comunque Alessandro Amici sarà comunque fuori per squalifica e non ci dovrebbe essere nemmeno Robert Fultz.

Fultz non sarà a Udine

Sono arrivati a sette i componenti del roster che accusano problemi di vario genere. Si parte con Robert Fultz di cui si stimava il rientro per la prima di campionato, ma l’infortunio alla spalla sinistra rimediata ormai un paio di settimane fa al Torneo di Cervia continua a dare problemi al play. Per lui il rientro è quindi slittato ed è stato stimato, dopo la visita di controllo a cui è stato sottoposto la passata settimana, tra una decina di giorni, tempo fissato per tornare in palestra.

Tanti da valutare

Dopo l’amichevole disputata al PalaRuggi di Imola contro l’Andrea Costa, si sono fermati Matteo Chillo e Alessandro Amici tornato ai box dopo essere rientrato a lavorare col gruppo martedì (19) scorso, per i due le situazioni sono da valutare. Alle due ali si sono aggiunti Giovanni Pini per un problema alla caviglia e Luca Gandini che ha accusato dolori alla schiena, tra le altre cose anche lui appena rientrato (mercoledì 20) dopo uno stop di un paio di settimane per un problema legato alla caviglia, distorsione rimediata sempre al Torneo di Cervia.
Durante l’amichevole a Rimini disputata sabato sera contro Rieti, il coach Fortitudo ha dovuto fare i conti con i colpi subiti al polso da Demetri McCamey e Stefano Mancinelli, situazione che poi ha fatto prendere la decisione al coach biancoblù di sospendre il match dopo 2:33 giocati dell’ultimo periodo.

About The Author

Related posts