18 ottobre, 2017

Fortitudo, prima sconfitta al PalaDozza

Prima sconfitta tra le mura amiche del PalaDozza per la Fortitudo in una partita giocata a ritmi altissimi dove alla fine ha vinto chi ha fatto meno errori (in allegato anche il video con gli highlights della partita). Ai biancoblù pesano tantissimo i tanti liberi sbagliati (15-25) e la giornata no di alcuni suoi uomini che non hanno portato quei punti come ci si aspetterebbe. Il tutto nonostante un Daniel che fa sempre sentire il suo peso (e la sua esperienza), questa sera miglior marcatore con 21 punti, ma anche miglior rimbalzista (11 palle prese, 1 assist e 1 stoppata) e nonostante Matteo Montano autore anche lui di una buona gara (16 punti, 8 rimbalzi, 3 assist e 2 palle recuperate).

Parte veramente forte Trieste nel primo periodo che vede come unico ostacolo da parte biancoblù il solito Ed Daniels che infila 6 punti degli 11 totali di squadra e poi a tre minuti dal termine Boniciolli decide di farlo sedere. Da questo momento la Fortitudo infila un canestro con Flowers a 57′ dal termine e basta, da parte sua Trieste si limita a fare il suo compitino senza strafare e si trova avanti di +8 alla fine del periodo (11-19).

Nel secondo periodo i ragazzi di Boniciolli provano a colmare il gap serrando i ranghi in difesa ma sostanzialmente il risultato non cambia. La partita rimane in equilibrio, i biancoblù arrivano anche a un passivo di -9 a fine periodo, ma Carraretto dalla sua “mattonella” mette una tripla che riporta in carreggiata i biancoblù portando la partita in equilibrio (32-38).

Nel terzo periodo la Fortitudo ingrana la quarta e parte forte con Amoroso che infila subito un canestro e dopo una tripla di Montano e una schiacciata dell’immenso Daniel arrivano al primo vantaggio della partita (se non consideriamo la bomba iniziale sempre di Montano). Trieste da parte sua cerca di rintuzzare gli attacchi dei biancoblù che nonostante tutto arrivano a fine periodo sotto di 4 punti, ma ancora Carraretto sullo scadere infila una tripla che porta la Fortitudo a -1 (53-54).

L’ultimo periodo vive nel segno dell’equilibrio. A due minuti dal termine Carraretto mette dentro dal suo solito angolo il canestro (anche se da due) del pareggio (68-68), su azione successiva Montano prende il rimbalzo e si guadagna due liberi di cui ne realizza solo uno e porta a +1 i biancoblù (70-70). A 1’15 dalla fine Montano prende un rimbalzo difensivo e su campo aperto sbaglia il passaggio, Parks su rovesciamento di fronte da parte sua non sbaglia e porta la partita sul +2 Trieste (70-72). A venti secondi dalla fine Montano dopo aver recuperato un rimbalzo in attacco, si prende il tiro da tre e subisce fallo da Nelson, mette due liberi su tre e porta il risultato sul 72-72. Ad una manciata di secondi dal termine (dopo un timeout chiamato da Dalmasson), Nelson allo scadere appoggia al tabellone tra una selva di mani fortitudine portando sopra Trieste per 74-72, per la Fortitudo è la prima sconfitta al Paladozza.

Eternedile Fortitudo Bologna-Alma Agenzia per il Lavoro Trieste 72-74
Parziali: 1/4 11-19 (11-19) – 2/4 21-19 (32-38) – 3/4 21-16 (53-54) – 4/4 19-20 (72-74)
Eternedile Fortitudo Bologna: Daniel (21); Candi (11); Montano (16); Raucci (0); Italiano (0); Rovatti (n.e.); Quaglia (0); Campogrande (n.e.); Sorrentino (5); Carraretto (8), Amoroso (10); Flowers (1). All. Boniciolli.
Alma Agenzia per il Lavoro Trieste: Nelson (9); Parks (20); Pecile (4); Baldasso (3); Landi (18); Donda (n.e.); Gobbato (n.e.); Bossi (5); Coronica (2); Prandin (13); Pipitone (n.e.); Canavesi (0). All. Dalmasson.
Tiri dal campo: Fortitudo 18/36 (7/22 da tre), Trieste 23/44 (7/24 da tre).
Tiri liberi: Fortitudo 15/25, Trieste 7/9.
Rimbalzi: Fortitudo 41, Trieste 28.
Assist: Fortitudo 17, Trieste 23.
Palle recuperate: Fortitudo 6, Trieste 8.
Palle perse: Fortitudo 19, Trieste 12.
Falli subiti: Fortitudo 22, Trieste 15.
Arbitri: Di Francesco, Yang Yao, Callea.

About The Author

Related posts