22 novembre, 2017

Fortitudo, si riparte dai veterani…

 

Il mancato raggiungimento della promozione spinge la Effe a fare le riflessioni del caso e la prossima settimana staff tecnico e società si ritroveranno per riparlarne. Si riparte da Matteo Boniciolli che ha comunque un contratto fino al 2019. La società biancoblù e il suo presidente Gianluca Muratori, questa mattina intervistato da Damiano Montanari per “Corriere dello Sport” fanno pieno affidamento sul coach con cui la società ha investito per una programmazione a lungo termine “Matteo è una persona che stimo molto. Ci vedremo la prossima settimana per decidere come ripartire, stabilire il budget e tutto il resto”. Si apre invece una casella nello staff dirigenziale nel ruolo di Direttore Sportivo per la partenza ormai certa di Davide Lamma verso Mantova.

Fine di un ciclo

Se fino a giovedì mattina la linea scelta dall società era quella di investire sui giovani per coltivare l’“utopia” di crescere i ragazzi del vivaio biancoblù e valorizzarli, oggi Matteo Boniciolli intervistato su “Repubblica” e “Corriere di Bologna” evidenzia un cambio di tendenza, almeno per quel che riguarda il gruppo che ha portato la Kontatto Fortitudo a disputare la semifinale playoff contro Trieste.

Il coach giuliano non fa mistero, e lo ha detto anche a fine partita nell’intervista rilasciata ad Andrea Tedeschi (Trc) al termine del match giovedì scorso, di essere deluso da parte di qualcuno nella gestione di alcune situazioni “Della squadra nel suo complesso, nell’approccio. Una squadra che non segna dal campo per 12 minuti e subisce qualsiasi iniziativa ha limiti di personalità. Ho provato a limarne i difetti, ma sono tornati. Una sconfitta dolorosa però non cancella quello che il gruppo e i veterani hanno dato in questo triennio”.

Boniciolli parla poi a grandi linee della squadra che verrà evidenziando, almeno leggendo tra le righe, come un ciclo si sia concluso Sarà la società a decidere la linea, budget e obiettivi, io sono quello che deve raggiungerli. Se chiederanno la mia opinione, è che – come era giusto dare una seconda chanche al nucleo storico dopo la finale persa – è equo ora che alcuni di quei giocatori vadano a misurare altrove la loro crescita.

Partenze eccellenti…

E allora ecco che dall’affermazione di Boniciolli si evince che è quasi certo che dovrebbero salutare i due gioiellini cresciuti nel vivaio biancoblù (almeno secondo i primi rumors estivi), che portano i nomi di Leonardo Candi (inseguito da Reggio Emilia ma anche guardato a vista dall’Olimpia Milano e da Avellino) e Matteo Montano (seguito da Capo d’Orlando e corteggiato da Mantova). Come detto sopra ci saranno cambiamenti anche in società dove l’attuale Direttore Sportivo Davide Lamma è quasi certo che lascerà la Effe per affrontare la sua prima avventura da coach negli Stings.

Si riparte dai veterani…

Dalle dichiarazioni fatte sembra infatti che il caoch la prossima stagione voglia ripartire da quelli che in questa stagione gli hanno dato più affidamento di continuità. Il gruppo di questa stagione ha avuto troppi vuoti con una discontinuità che il coach ha provato a porre rimedio ma a cui non è mai riuscito a risolvere, prova evidente sono Gara4 a Bologna e Gara5 a Trieste. Si riparte quindi dal capitano Stefano Mancinelli, Luca Gandini e Daniele Cinciarini anche in virtù dei loro contratti, la società biancoblù come riporta “Spicchi d’Arancia” pare voler trattenere e rinnovare anche Alex Legion.

 

About The Author

Related posts