20 maggio, 2018

Fortitudo, Top & Flop Playoff Gara 1 contro Verona

Fortitudo, Top & Flop Playoff Gara 1 contro Verona

TOP

Cinciarini-Mancinelli
Più della metà del fatturato della Fortitudo arriva da questi due, giocano da leader, si intervallano in momenti della partita; comincia Cinciarini, poi è Mancinelli a dettare legge spalle a canestro, la chiude il Cincia con i soliti canestri spezza gambe. 48 punti in due per i veri “americani” di Bologna.

Mattia Udom
In contumacia Jones, mai entrato in partita e parecchio falloso al tiro, è l’ultimo ad arrendersi dei suoi sfoderando una prestazione maiuscola: 16 punti, 8 rimbalzi, 2/2 dalla lunga distanza. Chapeau.

Primi due quarti
Una partenza di questo tipo era la prima volta che la si vedeva: freddezza, caparbietà, intensità. Quando la difesa poi gira in questo modo, l’attacco prende ritmo e diventa letale.


FLOP

Jamal Jones
Costeggia la partita lasciando il palcoscenico ai compagni, ma questi hanno bisogno di lui, dei suoi punti, delle sue triple, che oggi non arrivano. Occorre che cambi passo, altrimenti per Verona sarà difficile ribaltare la serie.

Tiri liberi
Si tira tanto ma si sbaglia altrettanto, sia da una parte che dall’altra: 15/22 Bologna, 16/26 Verona. Troppi punti lasciati sul parquet, nel playoff non sempre ce lo si può permettere.

Andrea Amato
Leggermente sottotono rispetto alle ultime uscite, ben pressato sul possesso di palla non è riuscito a fare il suo gioco; parecchio falloso al tiro. Anche da lui ci si aspetta di più, ma è pur sempre un ragazzo di 23 anni.


A cura di Luca Testoni

About The Author

Related posts