21 novembre, 2018

La Fortitudo combatte ma vince Treviso

La Fortitudo combatte ma vince Treviso
Photo Credit To www.fortitudo103.it

Nel big match di giornata, nella partita che richiama a sfide di altri tempi, nella partita dove si scontrano le migliori difese del campionato e in un PalaVerde gremito in ogni suo posto da un paio di settimane, in una partita giocata a ritmi altissimi da una parte e dall’altra la spunta Treviso al termine di una partita tiratissima giocata ad altissima intensità.
Nonostante tutto il risultato poteva essere ben diverso in positivo per i bolognesi, purtroppo la scarsa vena al tiro dei ragazzi di Boniciolli con 11/31 (35%) da due e 7/36 da tre (19%) unito a soluzioni sbagliate in attacco hanno fatto sì che la partita scivolasse dalle mani dei biancoblù, nonostante siano sempre rimasti lì a lottare…
C’è da dire che i ragazzi di Pillastrini hanno sempre avuto il vantaggio dell’incontro in tutti i periodi, arrivando anche a un massimo vantaggio di +14 nel secondo, ma i biancoblù hanno rintuzzato sempre colpo su colpo credendoci e non parendo mai in seria difficoltà, grazie anche ad un Valerio Amoroso (alla fine leader dei suoi con 13 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) che a fine secondo periodo porta a riposo la Fortitudo con un -8 (al posto che un -11) grazie ad una tripla realizzata allo scadere.
La De’ Longhi Treviso (si diceva migliore difesa insime alla Effe) mette il match sul piano fisico e sull’intensità difensiva facendo segnare solo 8 punti nell’ultimo periodo alla Fortitudo ed avendo la meglio.
I biancoblù come detto sopra sono sempre stati col fiato sul collo dei padroni di casa disputando un buonissimo terzo periodo riacciuffando gli avversari fino a portarsi a -4. Ma la Fortitudo ha messo veramente paura a Treviso nell’ultimo periodo, prima riacciuffando i trevisani con Raucci dopo 1:40 dell’ultimo periodo poi nel suo miglior momento col risultato di parità (51-51) Flowers infila una bomba che poteva valere il vantaggio di +3, tripla non convalidata da un fischio (dubbio) aribtrale per infrazione di passi a 2’44 dal termine. Dopo lo spavento, Treviso riprende fiato mettendo dentro un canestro con Moretti che riporta a +2 e quel vantaggio che Treviso mantiene fino alla fine…

Partenza a razzo per Treviso che con ritmi indiavolati e mette subito il match sul piano fisico e dopo quasi due minuti giocati si porta sul risultato di 6-4 con la Fortitudo che fatica a segnare, grazie anche alla bella difesa dei padroni di casa. I ragazzi di Boniciolli fanno fatica a prendersi tiri facili, ma arrivano a impattare il risultato dopo 3:40 giocati sul risultato di 8-8 con Italiano. Treviso prende il massimo vantaggio della partita per 11-8 dopo 4 minuti ma i bolognesi con Carraretto che prende fallo e va in lunetta realizzando due tiri a disposizione porta il risultato sull’11-10. La partita scivola via su rovesciamenti di fronte e Treviso con Rinaldi porta il risultato sul 18-14 e Ancellotti porta i trevisani al massimo vantaggio (+6) sul risultato di 20-14. A sei secondi dalla fine Amoroso libero in angolo mette una tripla e riavvicina Bologna sul 20-17. Il tabellino dice 3/14 (21%) di tiri dal campo per la Fortitudo, 1/8 da tre (12%) e il 90% dai liberi.

Secondo periodo che si apre con Treviso che arriva al massimo vantaggio di +7 rintuzzato da una schiacciatona di Daniel che riavvicina i biancoblù a Treviso, ma i padroni di casa partono subito a razzo, Powell e Moretti (dopo un timeout di Boniciolli) con una tripla e Negri portano la Fortitudo sul risultato di 33-19 Boniciolli vedendo la difficoltà dei suoi a segnare richiama subito timout il parziale in questo secondo periodo è di 13-2 per i padroni di casa dopo 4:30 giocati e la Fortitudo che spezza il parziale trevisano con Daniel con un canestro portando il risultato di 33-21 e i biancoblù a -12. Treviso cerca la fuga a 3:55 dal riposo portandosi sul 35-21 con due liberi di Malbassa su fallo di Amoroso che porta i padroni di casa sul +14 ma poi l’ex Caserta infila una tripla e mette un canestro da due che rintuzza il risultato portandolo a -9 sul risultato di 35-26. Treviso cerca di mantenere sempre le distanze dai bolognesi e riporta il risultato sul +11 con Abbott che infila una tripla e guardagna un libero che non realizza a 50 secondi dalla fine. Amoroso a sette secondi da fine periodo mette una tripla portando il risultato sul 40-32.

Si va all’intervallo col tabellino che segna sponda Treviso un 15/33 (45%) di tiri dal campo, con 2/9 (22%) da tre, 8/11 (72%) nei liberi, 23 rimbalzi, 12 assist, 2 palle recuperate, con Powell (10 punti, 6 rimbalzi e 1 assist), Ancellotti (10 punti, 9 rimbalzi) e Moretti (6 punti, 6 rimbalzi e 2 assist) su tutti. Dall’altra parte, sponda Fortitudo il tabellino indica un 9/29 (31%) di tiri dal campo, 4/17 (23%) da tre, 10/11 (90%) nei liberi con 16 rimbalzi, 5 assist, 1 palla recuperata e con Valerio Amoroso (11 punti e 1 assist), Ed Daniel (6 punti, 4 rimbalzi e 1 palla recuperata) e Matteo Montano (4 punti, 2 assist) leader per le “aquile”.

Terzo periodo che parte con Amoroso che apre le danze e Treviso che risponde, Flowers porta i bolognesi a -5 (43-48). La partita vive di colpi da entrambe le parti e Treviso che tiene il vantaggio che si aggira sempre sul +5-+7. Al rientro la Fortitudo sembra avere cambiato pelle soprattutto soprattutto in fase difensiva Amoroso e Carraretto portano a 3 minuti dal termine del periodo la Fortitudo a -2 sul risultato di 49-47 (parziale di 9-15 per i bolognesi). Nel momento migliore la Fortitudo in un attimo commette due falli, tre falli fino a questo momento da parte dei bolognesi e Boniciolli con azione di attacco da parte dei suoi chiama un timeout per gestire gli ultimi 57 secondi da giocare. Buonissima Fortitudo in questo quarto che a meno di un minuto ha concesso solo 9 punti a uno dei migliori attacchi del campionato. Il terzo periodo finisce con un parziale di 9-15 a favore dei bolognesi che li vede a -2 dai padroni di casa sul risultato di 51-47.

Ultimo periodo che parte a ritmi altissimi Moretti mette un canestro su tiro in sospensione e Raucci controbatte interrompendo subito la corsa dei trevisani mantenendo invariato il passivo a -2. Fase concitate dell’incontro e ancora Raucci riesce ad agguantare dopo 1:40 la partita in parità. Flower infila una tripla ma gli viene negata per un fischio per passi (dubbio) dell’americano bolognese, tripla che poteva essere il sorpasso da parte Fortitudo. Moretti mette un tiro in sospensione, la partita è infuocata, la Fortitudo c’è e dopo 4:00 giocati Italiano subisce fallo portandosi in lunetta e sbagliando entrambi i tiri mantenendo invariato il risultato. I bolognesi, grazie a una grandissima difesa (Candi recupera palle su palle) tengono il fiato sul collo di Treviso che non riesce a prendere tiri puliti da minuti, il risultato a 4:09 dal termine ha un parziale di 2-4 per i bolognesi non si segna da 4 minuti. Si sveglia Treviso a 3:52 dalla fine con Rinaldi che porta a +4 (55-51) i suoi e con Boniciolli che chiama subito un timeout. Daniel va in lunetta a 3:21 dal termine portando a -3 i biancoblù e realizzando un solo tiro su due, dall’altra parte Fantinelli non sbaglia un tiro in sospensione e riporta il vantaggio per Treviso sul +5. Boniciolli a 1:35 cambia fa entrare Carraretto e Sorrentino per Flowers e Candi, la Fortitudo nonostante un ottima difesa ha sbagliato una serie di scelte in attacco realizzando 5 punti, Powell realizza un tiro in sospensione e porta Treviso a +7. Carraretto infila una tripla a 1:08 dal termine che da speranza alla “Effe”, a 44 secondi la Fortitudo ha la palla in mano e -4 ma soluzioni sbagliate non portano ai risultati sperati complice triple forzate da parte di Bologna. La partita si chiude sul 60-55.

De’ Longhi Treviso-Eternedile Bologna 62-55
Parziali: 1/4 20-17 (20-17) – 2/4 20-15 (40-32) – 3/4 9-11 (51-47) – 4/4 11-8 (62-55)
De’ Longhi Treviso: Abbott (6); Fabi (5); Fantinelli (2); Powell (16); Ancellotti (12); Moretti (8); De Zardo (n.e.); Malbassa (2); Busetto (n.e.); Rinaldi (7); Negri (4); Spessotto (n.e.). All. Pillastrini.
Eternedile Bologna: Daniel (10); Candi (2); Raucci (4); Flowers (6); Italiano (5); Campogrande (n.e.); Montano (4); Sorrentino (3); Carraretto (8); Amoroso (13); Rovatti (n.e.); Quaglia (n.e.). All. Boniciolli.
Tiri dal campo: Treviso 22/41 (3/18 da tre), Bologna 11/31 (7/36 da tre).
Tiri liberi: Treviso 9/14, Bologna 12/17.
Rimbalzi: Treviso 48, Bologna 38.
Assist: Treviso 22, Bologna 13.
Palle recuperate: Treviso 2, Bologna 8.
Palle perse: Treviso 14, Bologna 7.
Falli subiti: Treviso 20, Bologna 17.
Arbitri: Ciaglia, Borgo, Dionisi.

About The Author

Related posts