19 ottobre, 2017

La Fortitudo parte col piede giusto, Udine battuta

La Fortitudo parte col piede giusto, Udine battuta
Photo Credit To www.fortitudo103.it

Una delle ultime volte che il PalaCarnera ospitava la A2, sulla panchina di Udine c’era Matteo Boniciolli. Il suo vice era Stefano Comuzzo. Altri tempi, altro basket. Era il 1999 e alla guida della società c’era Edi Snaidero. E se questo è il passato, il presente racconta di un esordio non semplice per la Fortitudo. Sotto tanti punti di vista. Per il valore dell’avversario, ma anche per le assenze tra le fila dei biancoblù. A quelle degli infortunati Fultz e Gandini, si aggiunge anche quella dello squalificato Amici. Ma la Fortitudo non si è scomposta. È partita subito forte, guidata da un grande McCamey. In un primo quarto, in cui trovavano i primi punti anche Bryan e Montanari, è il play uno dei protagonisti assoluti. Sei punti, che contribuiscono in maniera importante alla doppia cifra di vantaggio al primo mini intervallo. Udine, a quel punto, si è aggrappata alle giocate di uno strepitoso Veideman. Per l’esterno di Udine, 15 i punti a referto all’intervallo lungo. È soprattutto grazie a lui se la squadra di Lardo è rimasta a contatto, fino a toccare il meno uno. Una rimonta, in parte, vanificata dallo 0-5 subito poco prima dell’intervallo lungo. È lo stesso Veideman, nel terzo quarto, a rimettere un solo possesso tra le due squadre. Ma, come già accaduto, la squadra di Lardo non trova il canestro della parità. Questo consente alla Fortitudo di toccare nuovamente la doppia cifra. Un vantaggio che cresce fino a toccare il massimo vantaggio (+13) a 6′ dalla fine. I padroni di casa rientrano fino a toccare il meno tre. È una tripla del solito Veideman a portare la gara sul 69-72. Prima che due liberi di Legion, a 11′ dalla fine, mettano il punto esclamativo sui primi due punti del campionato.

 

Apu GSA Udine-Consultinvest Fortitudo Bologna 71-76
Parziali: 1/4 12-22 (12-22) – 2/4 23-19 (35-41) – 3/4 17-19 (52-60) – 4/4 19-16 (71-76)
Apu GSA Udine: Dykes (18), Mortellaro (5), Veideman (26), Monticelli (n.e.), Raspino (6), Nobile (n.e.), Pinton (0), Ferrari (2), Chiti (n.e.), Pellegrino (10), Benevelli (0), Diop (4). All. Lardo.
Consultinvest Fortitudo Bologna: Cinciarini (17), Pini (7), Italiano (0), Chillo (6), Legion (20), Mc Camey (15), Mancinelli (6), Montanari (3), Bryan (2), Pederzoli (n.e.), Murabito (n.e.), Boniciolli (0). All. Boniciolli.
Tiri dal campo: Udine 27/51 da due (53%) – 3/20 da tre (15%), Fortitudo 21/42 da due (50%) – 8/20 da tre (40%).
Tiri liberi: Udine 8/13 (62%), Fortitudo 10/13 (77%).
Rimbalzi: Udine 42 (17 off.), Fortitudo 35 (8 off.).
Assist: Udine 14, Fortitudo 15.
Palle recuperate: Udine 4, Fortitudo 2.
Palle perse: Udine 10, Fortitudo 9.
Falli subiti: Udine 16, Fortitudo 19.
Arbitri: Masi, Gagno, Peroccowww.

Per gentile concessione di Andrea Bonomo e www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts