20 maggio, 2018

La Fortitudo si prende Gara 1. battuta Agrigento

La Fortitudo si prende Gara 1. battuta Agrigento
Photo Credit To Fabio Pozzati / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Pozzecco sceglie di lasciar fuori McCamey dai dieci. Mentre torna Amici, assente a Mantova per un attacco influenzale. Sotto gli occhi di Yakhouba Diawara – che torna al PalaDozza a distanza di dieci anni – la Fortitudo fa sua gara uno. Gara indirizzata già dopo i primi due quarti.

La Fortitudo prova ad allungare già dai primi possessi. Ma Agrigento è brava a restare lì. La squadra di Ciani si aggrappa alle giocate dei due americani. Sono proprio due punti facili di Williams a fare 10-8. Il tutto, prima che Evangelisti trovi la tripla che vale il primo vantaggio degli ospiti. Sorpasso e controsorpasso, firmato da Rosselli. Il primo break importante porta tutto la sua firma. Ciani è costretto a chiamare un timeout, che non interrompe il buon momento della Effe. E, dopo i primi dieci minuti, la Fortitudo è avanti di sei lunghezze.

Nel secondo quarto, Italiano è costretto ad accomodarsi in panchina. Dopo un contatto fortuito con Lovisotto. Fultz regala il più dieci dalla lunetta (30-20). Mentre Agrigento fa molta fatica a trovare con continuità la via del canestro. Come faceva nel primo quarto. Così, il vantaggio tocca anche il più quindici a 3′ dall’intervallo lungo. Un fallo e canestro di Cinciarini porta la gara sul 45-27. A 6” dalla fine del secondo quarto, Pozzecco chiama timeout. Dopo il minuto arriva un fallo e canestro, che vale il 47-28.

Non cambia l’inerzia nel terzo quarto. È un canestro di Mancinelli a valere il più venti (53-33). Ci prova Evangelisti, dall’arco, a svegliare Agrigento. È lui a guidare una timida reazione. Ma la Fortitudo è in pieno controllo della sfida. E chiude sul 68-49 all’ultimo mini intervallo sul 68-49.

Negli ultimi dieci minuti, gli uomini di Pozzecco devono solo gestire il vantaggio. Pini prima causa un gioco da tre punti. Poi, dall’altra, si fa perdonare con la stessa moneta: canestro e fallo e 75-56. Nel finale, minuti anche per Murabito e Montanari. Finisce 85-68.

Consultinvest Fortitudo Bologna-Moncada Fortitudo Agrigento 85-68
Parziali: 1/4 22-16 (22-16) – 2/4 25-12 (47-28) – 3/4 21-21 (68-49) – 4/4 17-19
Consultinvest Fortitudo Bologna: Cinciarini 22, Mancinelli 15, Okereafor 7, Fultz 4, Murabito, Montanari, Chillo 13, Gandini 6, Amici 3, Rosselli 6, Pini 9, Italiano. All. Pozzecco.
Moncada Fortitudo Agrigento: Cannon 13, Zugno 6, Eavngelisti 13, Cuffaro, Williams 6, Zilli 3, Ambrosin 8, Guariglia 9, Pepe 8, Lovisotto 2. All. Ciani.


Fonte: Per gentile concessione di Andrea Bonomo  per www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts