18 luglio, 2018

Lamma post match Treviso semifinali Gara 2

L’audio e le parole di Davide Lamma in conferenza stampa riprese da Alessio De Giuseppe al suo rientro dopo quasi una stagione lontano dai campi, nel post match Gara 2 delle Semifinali Playoff, dove la Fortitudo ha perso malamente contro la De’ Longhi Treviso col per 90-45.
La bomba? È stato bello, perchè giocare a basket è la vita più bella che si possa fare, e come tutte le cose della vita lo si impara quando non lo si fa più. Io pensavo che il mio addio fosse definitivo, ho esultato perchè ero contento che la palla sia entrata, è una sensazione che non provavo da un anno.
Complimenti a Treviso, ha dominato dal primo all’ultimo minuto, non siamo mai riusciti a provare a rientrare. Hanno fatto tutto meglio di noi, complimenti. Noi abbiamo tutto da rivedere, però è la prima partita che giochiamo veramente male nell’ultima parte di campionato. Ci sta un momento di appannamento generale, e magari qualcuno che non è più abituato a soffrire. È stato un bello schiaffone da 45 punti, così ci ricordiamo che in questo modo non si fa da nessuna parte, soprattutto come una super squadra come Treviso. Hanno aggredito la partita da subito, noi non abbiamo reagito.
Dico la banalità delle banalità, perdere di 1 o di 45 è uguale, adesso andiamo a Bologna e dobbiamo capire che questo atteggiamento non ci può stare, e basta.
 L’infortunio a Candi? Lo valutiamo domani mattina, vediamo come sta. Ha 19 anni, magari le sue caviglie recuperano più in fretta delle mie. 
Io? Alla mia età non mi aspetto niente, sono serenissimo anche in panca.
 Non è un momento difficile, fa scalpore perchè siamo stati doppiati. Però quando si fa una cazzata tanto vale farla enorme. L’abbiamo fatta grossa, abbiamo preso gli schiaffi, ma tutti sanno che devono tornare a essere i giocatori che sono stati fino a gara1. Ma complimenti a Treviso, che ci ha aggredito ed è andata via unta. Ora bisogna lasciare che la sabbia si depositi sul fondo, e poi vedere dove serve intervenire. E’ importante non farsi prendere dall’idea che abbiamo perso di 45, e capire cosa non abbiamo messo in campo oggi di quello che abbiamo fatto nell’ultimo mese. E poi farlo in gara3.
Treviso ha preso fiducia? Se ha preso fiducia sarà una partita più bella”.

About The Author

Related posts