22 maggio, 2018

Per Cinciarini sorgono complicazioni

Per Cinciarini sorgono complicazioni

Non più tardi di ieri sera (lo abbiamo scritto stamani) sembrava imminente l’arrivo di Daniele Cinciarini a Bologna tanto che lo si dava a Bologna per la serata di oggi, ma si sa le situazioni cambiano freneticamente soprattutto se in mezzo ci sono circostanze difficili come a Caserta. Al termine della mattinata cambiano ancora le condizioni e il play/guardia di Cremona sembra allontanarsi, cosa ribadita anche nella conferenza stampa di coach Matteo Boniciolli che ha confermato il passo indietro. A complicare la situazione ci sono i comportamenti del patron Raffaele Iavazzi che un paio di giorni fa, a salvezza raggiunta della squadra campana, ha dichiarato di non volerne più sapere. Questa nuova situazione in testa al club bianconero aggiunto al lodo Marco Mordente, che di fatto blocca il mercato in entrata e uscita della Pasta Reggia, tengono il ragazzo di Cremona classe 1983 fermo, facendo slittare ancora i tempi di arrivo, che per la società biancoblù sono di vitale importanza per un suo eventuale inserimento in vista playoff.

Iavazzi e le chiavi al sindaco

Il patron della JuveCaserta ha dichiarato di consegnare le chiavi del club nelle mani della città e al sindaco Carlo Marino. Pare infatti che il disappunto di Raffaele Iavazzi sia dovuto a quello che dovrebbe essere lo scopo del Consorzio, nato inizialmente con l’obiettivo di salvare e gestire la società campana rilevando quote di società pare oggi andare in altra direzione, questo motivo ha indotto il numero uno della Pasta Reggia ad una reazione tanto eclatante quanto simbolica come quella di lasciare la società, confermando di mettere quanto prima a disposizione le liberatorie sottoscritte dai giocatori al termine di aprile e consegnare il bilancio al termine di marzo con tutte le carte necessarie all’iscrizione.

La Fortitudo attende fino a…

Nella conferenza stampa di oggi il coach biancoblù a domanda è andato sull’argomento spiegando come sono le cose ma soprattutto come la pensa: “Leggo di alcune difficoltà, leggo della volontà del proprietario di portare simbolicamente le chiavi della squadra al Sindaco, leggo di alcune polemiche di un Consorzio nato con l’obiettivo di salvare la JuveCaserta e poi deviato su altri obiettivi, comunque sono cose che non conosco e che non mi competono. È chiaro che l’arrivo di un giocatore assolutamente perfetto per noi e per il nostro meccanismo, che sarebbe Daniele che conosco da quando era un ragazzino visto che lui andava nella nazionale giovanile, sarebbe un innesto importante, fermo restando che noi abbiamo mobilitato la squadra Under 20 per sabato e domenica perché nel caso la trattativa dovesse concludersi oggi o domani, sarebbe importante che Daniele fosse a Bologna sabato o domenica per cercare di prendere i nostri meccanismi, cosa che da giocatore colto ed esperto cestisticamente qual’è a lui non servirebbe tanto tempo, ma è chiaro che non possiamo passare la settimana che ci separa all’ingresso dei playoff per inserire Cinciarini. Onestamente l’inserimento di un giocatore, per quanto esperto come Daniele, a una settimana dall’inizio dei playoff sarebbe un po’ complicato, naturalmente meglio avere questo problema piuttosto che avere il problema inverso, ma se Daniele arrivasse bisognerebbe studiarla molto bene perche chiunque sia l’avversaria nei playoff hanno caratteristiche molto diverse ma sono entrambi molto minacciose”.

About The Author

Related posts