19 Aprile, 2019

Semifinali Playoff: LNP realizza l’intervista doppia a Martinoni e Mancinelli

Semifinali Playoff: LNP realizza l’intervista doppia a Martinoni e Mancinelli

Guido Cappella (Area Comunicazione LNP) ha realizzato una doppia intervista, sulle prossime semifinali che si disputeranno domani (27 maggio) e lunedì (28 maggio). In questa troviamo i capitani della Novipiù Casale Monferrato (Niccolò Martinoni) e Consultinvest Fortitudo Bologna (Stefano Mancinelli) a pochi giorni da Gara 1 delle Semifinali Playoff di Serie A2 Old Wild West.

Come vi avvicinate alle semifinali? Quali sono le condizioni della sua squadra, a livello fisico e mentale?

Niccolò Martinoni

“Ci avviciniamo a queste semifinali dopo aver superato squadre che ci hanno fatto alzare l’asticella sempre di più. Arriviamo carichi, è stata una soddisfazione aver vinto il nostro girone e arrivare fino a qui. Stiamo bene e siamo pronti per la Fortitudo”.

Stefano Mancinelli

“Stiamo bene, siamo un po’ stanchi dalla serie con Verona, le quattro gare sono state dure. Siamo comunque carichi per la semifinale contro Casale”.

Quali spunti vi portate dietro dalla serie precedente? 

Niccolò Martinoni

“La serie con Udine ci ha ben preparato per le semifinali. È stata una sfida fisica contro una squadra costruita per obiettivi importanti. Sarà così anche contro la Fortitudo”.

Stefano Mancinelli

“Quando abbiamo difeso abbiamo fatto la differenza. Questo penso sia la cosa più importante per noi, e credo che anche con Casale la nostra chiave sarà la difesa”.

È soddisfatto del suo rendimento personale in questi playoff, e in generale della sua stagione?

Niccolò Martinoni

“Sono soddisfatto se il mio rendimento si accompagna ad una buona stagione di squadra, ed è quanto avvenuto quest’anno. Società, squadra e città hanno fatto quadrato e in questo modo abbiamo potuto raggiungere traguardi importanti”.

Stefano Mancinelli

“Mi piace parlare maggiormente della squadra: abbiamo capito che dobbiamo rimanere concentrati per 40 minuti, se vogliamo essere efficaci. Se riusciamo ad essere connessi come in gara 4 a Verona possiamo essere molto insidiosi per gli avversari”. 

Cosa teme maggiormente della vostra avversaria in semifinale? Quali sono i loro punti di forza?

Niccolò Martinoni

“La fisicità e l’esperienza, la Fortitudo ha un roster completo, tanto talento, e può risolvere qualsiasi partita in pochi minuti, come dimostra la serie con Verona. È una squadra esperta e lunga, con italiani di assoluto valore, come Mancinelli, Cinciarini e Rosselli”. 

Stefano Mancinelli

“Casale è una squadra che gioca molto bene in attacco, sarà necessario bloccare Sanders e il tiro di Blizzard e Tomassini. In ogni caso penso che giocando come sappiamo potremo essere molto scomodi”.

Le quattro finaliste hanno tutte nel ruolo di numero 4 giocatori italiani di esperienza (Da Ros, Antonutti, Martinoni e Mancinelli, ndr). Cosa pensa di questa tendenza?

Niccolò Martinoni

“È una cosa positiva, fa piacere, vuol dire che le squadre che arrivano in fondo puntano su giocatori italiani in questo ruolo. Sono in semifinale i roster meglio costruiti, con scelte rivelatesi giuste e logiche”.

Stefano Mancinelli

“Sono tutti giocatori di talento ed esperienza, concentrati in questo ruolo, e le rispettive squadre hanno fatto bene a puntare su di loro, visti i risultati”.


Fonte: Interviste a cura di Guido Cappella Area Comunicazione LNP (www.legapallacanestro.com)

About The Author

Related posts