22 ottobre, 2018

Una pazza Fortitudo esce vincente in un finale thrilling

Una pazza Fortitudo esce vincente in un finale thrilling

Non bisogna essere deboli di cuore per tifare Fortitudo, questo ormai lo si era capito da parecchio tempo, ma con questa squadra ci sarebbe materiale per un bel thriller di Dario Argento. Un finale pazzesco, quasi surreale, con Bologna che fa di tutto per perdere e con Mantova che per una volta non è fredda e lucida, sprecando un’occasione presentata su un piatto d’argento.
Davanti a 5500 spettatori, la Fortitudo cerca quella vittoria che vorrebbe dire Final Eight di Coppa Italia, obiettivo non raggiunto nelle due precedenti annate. Bologna parte con il quintetto pesante con Italiano, Gandini e Chillo a fare da spalla ai due americani. McCamey sembra ispirato e griffa i primi 7 punti sui 9 totali dei suoi; Mantova fatica a segnare con la difesa Fortitudo molto chiusa ed il primo a farne le spese è l’americano Brownridge che esce anzitempo dal match. Chillo tiene a freno Jones, tocca quindi a Candussi e Moraschini tenere in scia Mantova. Entrano anche Rosselli e Mancinelli, non male per una Lega Due, ma in attacco fioccano palle perse e la circolazione di palla è modesta senza un play di ruolo. Le prime rotazioni premiano Mantova che chiude il quarto a +4, grazie ad un Moraschini in aria di derby, già a 9 punti. Il secondo parziale si apre con una bomba di Cucci che vale il massimo vantaggio Mantova; si segna poco, anzi pochissimo, fioccano mattonate da una parte e dall’altra e la partita perde di spettacolarità, non che ce ne fosse mai stata. Amici segna gli unici 2 punti dei primi 5 minuti e Mantova, senza strafare ma trovando buoni movimenti in attacco, allunga fino a 12 lunghezze. Torna a segnare Legion e questo sveglia in parte i compagni che rientrano fino al -4 con Rosselli e Chillo; un Jones, finora a secco dal campo, si fa notare per un 2/2 dalla lunetta che chiude la prima parte di gioco a + 6 Mantova. Un affare per la Fortitudo per quanto finora messo in campo.

Si riaprono le ostilità con i primi due punti di capitan Mancinelli, che si fa notare poco dopo per un intercetto del -1 firmato McCamey. Moraschini non ha però intenzione di fermarsi e punisce dalla lunga distanza andando a quota 14. Boniciolli richiama misteriosamente in panchina Mancinelli ma la mossa pare subito corretta: Jones soffre la difesa di Chillo e la persa che ne scaturisce porta Rosselli a segnare il vantaggio casalingo. Lamma è costretto al time out: Mantova ne esce alla grande e il parziale di 7-0 che ne consegue ne è la prova. Mei pesca il quarto fallo di Gandini ed i susseguenti liberi danno il vantaggio di 8 a fine quarto. C’è bisogno di attaccare maggiormente l’area e lo capisce subito Mancinelli che, appena entrato, si fa notare sotto le plance. Mantova sembra risentire un po’ della stanchezza e va subito in bonus non riuscendo a contenere l’attacco F che, con McCamey, chiude un parziale di 8-0 che sancisce la parità a 5’ dalla fine. Il solito Moraschini sblocca la siccità mantovana ma è l’unico a segnare per i suoi; un Jones impalpabile si fa innervosire dalla difesa dura che gli ha riservato Boniciolli, e non entra mai in partita segnando l’unico canestro dal campo a fine quarto. Mantova è sulle ginocchia e la bomba di Amici a 1 minuto dal termine oltre a dare il +6, sa tanto di “game set match” Bologna. Ma la Fortitudo fa l’impossibile per perderla e quasi ci riesce pure: McCamey fa 0/2 dalla lunetta post antisportivo generoso, si palleggia poi sui piedi regalando la schiacciata a Jones. Per non essere da meno ne perde una anche Rosselli, ma stavolta i punti subiti sono 3. Sarebbe comunque vinta, basterebbe tenere la palla in mano ma Rosselli ha un’altra idea geniale: penetra, sbaglia e lascia 15 secondi a Mantova. Moraschini se la vuole giocare da solo ma non ha più le gambe per attaccare il ferro e il tiro che ne esce sa tanto di Dio del Basket che ha guardato in direzione bianco blu.

Consultinvest Fortitudo Bologna-Dinamica Generale Mantova 63-62
Parziali: 1/4 15-19 (15-19) – 2/4 12-14 (27-33) – 3/4 16-18 (43-51) – 4/4 20-11
Consultinvest Fortitudo Bologna: Amici 5, Rosselli 10, McCamey 15, Gandini 2, Mancinelli 12, Youbi n.e., Italiano 2, Chillo 6, Legion 7, Montanari n.e., Pini 4, Bryan n.e.. All. Boniciolli.
Dinamica Generale Mantova: Mei 5, Candussi 9, Moraschini 22, Vencato 9, Jones 5, Brownridge 3, Timperi 2, Ferrara, Costanzelli n.e., Cucci 7. All. Lamma.


Luca Testoni

About The Author

Related posts