19 Febbraio, 2019

Varese-Virtus Bologna, Top & Flop del match

Varese-Virtus Bologna, Top & Flop del match

I migliori e peggiori del match giocato tra la OpenjobMetis Varese e la Segafredo Virtus Bologna, partita disputata alla Enerxenia Arena e finita col risultato di 79-86 a favore dei bianconeri, per quella che è stata la 15. giornata di Serie A PosteMobile stagione 2018-19.

TOP

Tony Taylor
Come già dimostrato, i destini Virtus passano da lui, quando in palla tutto fluisce bene, ed oggi è stata una di quelle giornate, chirurgico dall’arco (3/4), pronto a tagliare la difesa e sempre con un occhio per i compagni, 6 assist.

Kelvin Martin
Dietro le solite 1000 braccia che tutto toccano e sporcano, nel momento in cui Avramovic va al massimo ci pensa lui a spegnerlo, poi regala una partita super pure davanti, bombe preziose e letture di alto livello.

Amath M’Baye
Da chi l’ha visto nel secondo tempo, in avvio fa però al massimo livello quello che il coach aveva indicato, trovare soluzione semplice, efficaci evitando raddoppi difensivi, con quelle fa saltare in un amen la costruzione difensiva varesina che deve sempre inseguire la tattica avversaria.


FLOP

Pietro Aradori
Mai in partita, il coach ci prova, ma alla fine rimane a sedere in un incontro dove fa perfino fatica a prendersi tiri. Dietro parte male su Scrubb e non si riassesta.

Kevin Punter
5 punti filati in avvio, peccato che lì si fermi, nel finale causa l’infortunio di Cournooh ritrova spazio, qualche errore nel traffico non lasciando mai il segno in una guerra personale con Avramovic che a lungo estranea entrambi dalla partita.

Ronald Moore
Il piccolo computer varesino oggi va subito in tilt come un vecchio flipper spintonato dai più, non trova luce al tiro (1/8) finendo per forzare oltre ogni logica e non mettendo mai in ritmo i compagni, molto meglio il cambio Tambone. Un -16 di +/- la dice lunga.


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts