11 Dic, 2018

FIBA World Cup 2019 European Qualifiers: chiusa la prima finestra del Gruppo J

FIBA World Cup 2019 European Qualifiers: chiusa la prima finestra del Gruppo J

Con il match giocato ieri sera si è chiuso il programma della prima finestra della seconda fase di qualificazione al Mondiale 2019. Lituania e Italia sono le uniche squadre ad aver centrato due vittorie. I baltici, con 8 vittorie in 8 partite, da stasera sono matematicamente qualificati per la rassegna iridata del prossimo anno. Gli Azzurri non hanno dalla propria l’aritmetica ma con il secondo posto nel girone sono ad un passo dal traguardo. Una vittoria e una sconfitta per Polonia e Ungheria. Due sconfitte per la Croazia, attualmente all’ultimo posto della graduatoria.

  1. FIBA WORLD CUP 2019 QUALIFIERS

    La classifica del Gruppo J

    Lituania 16 punti (8/8)
    Italia 14 (6/2)
    Polonia 12 (4/4)
    Ungheria 12 (4/4)
    Paesi Bassi 11 (3/5)
    Croazia 11 (3/5)


    *FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta

  2. IL CALENDARIO DEL GRUPPO J

    Venerdì 14 settembre
    14 settembre 2018
    Italia-Polonia 101-82
    Croazia-Lituania 83-84
    Paesi Bassi-Ungheria 59-74


    17 settembre 2018
    Ungheria-Italia 63-69
    Lituania-Paesi Bassi 95-93 d2ts
    Polonia-Croazia 79-74


    29 novembre 2018
    Italia-Lituania
    Paesi Bassi-Polonia
    Croazia-Ungheria


    2 dicembre 2018
    Polonia-Italia
    Lituania-Croazia
    Ungheria-Paesi Bassi


    22 febbraio 2019
    Italia-Ungheria
    Paesi Bassi-Lituania
    Croazia-Polonia


    25 febbraio 2019
    Lituania-Italia
    Polonia-Paesi Bassi
    Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni

Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre squadre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.


Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

About The Author

Related posts