22 ottobre, 2018

Belinelli: “Che emozione le parole di Obama”

Belinelli: “Che emozione le parole di Obama”

Grande emozione per Marco Belinelli, ricevuto con i San Antonio Spurs alla Casa Bianca da Barack Obama per celebrare il titolo conquistato lo scorso giugno. I campioni in carica, come d’abitudine, sono stati ricevuti dal presidente degli Stati Uniti nella East Room. Una cerimonia alla quale Obama, grande appassionato di pallacanestro e tifoso dei Bulls, prende parte sempre con grande partecipazione. E, a proposito di Bulls, il presidente ha riservato una considerazione anche sulla guardia di San Giovanni in Persiceto: “Gli Spurs hanno anche Belinelli, che ai miei Bulls manca molto“.

Per Marco (foto tratta dal suo profilo Facebook) un altro momento indimenticabile dopo il titolo dello scorso giugno: “E’ stato emozionante sentire ripetere davanti a tutto il mondo quello che mi aveva detto in privato – ha detto Beli – E’ un’esperienza che non dimenticherò mai“. Gli Spurs hanno omaggiato Obama con un pallone autografato da tutta la squadra e una canotta con il numero 1 e il nome POTUS, ossia l’acronimo di President Of The United States. Tanti i momenti di ilarità nel corso della cerimonia, con Obama che ha più volte scherzato sul fatto che gli Spurs sarebbero una squadra vecchia per poi elogiarli per la multietnicità del loro roster: “Sembrano le Nazioni Unite del basket. Una dimostrazione di quanto questo magnifico sport sia diventato internazionale“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts