24 ottobre, 2017

EuroBasket 2017, le parole di Belinelli, Datome e Biligha

EuroBasket 2017, le parole di Belinelli, Datome e Biligha

EuroBasket 2017, oggi mezza giornata di riposo: domani Ucraina alle 17.30. Belinelli: “Vedo tanto cuore in questa squadra
Tel Aviv. All’indomani della bella vittoria contro i padroni di casa di Israele, gli Azzurri hanno avuto mezza giornata di riposo (solo risveglio muscolare in piscina in tarda mattinata) prima di tornare in palestra per preparare le sfide in sequenza a Ucraina e Lituania.

Buona occasione per dare ancora uno sguardo indietro ma soprattutto per proiettarsi verso l’immediato futuro. Capitan Datome è cauto: “Senza dubbio la partita di ieri ha dato buoni segnali e iniziare con una vittoria soprattutto in un ambiente caldo come quello della Tel Aviv Arena ci ha dato maggiore fiducia ma è solo un primo passo. E’ prestissimo per fare bilanci, al momento stiamo lavorando per andare a Istanbul, per la fase a eliminazione diretta. Poi si vedrà. Ieri siamo stati bravi a fare tutto ciò per cui avevamo lavorato preparando il match e poi siamo stati capaci di spaccare la partita e portarla a casa. In questo gruppo noi veterani aiutiamo gli esordienti a inserirsi e in cambio stiamo ricevendo tanta energia e personalità. Non sono mai stato preoccupato per le mie percentuali di tiro… ho solo avuto qualche partita sotto i miei standard abituali ma ho sempre continuato ad aver fiducia nei miei mezzi, nei compagni e nello staff. Il resto viene da sè”.

Anche Marco Belinelli elogia i ‘nuovi’ compagni di squadra: “Abbiamo preparato bene la partita, in campo abbiamo eseguito le consegne del coach e questo non è affatto banale o scontato. Tutti i ragazzi che sono stati chiamati in campo erano pronti dal punto di vista fisico e mentale ed esserlo anche in un palazzetto con più di 10.000 persone che ti tifano contro non è semplice. Vedo tanto cuore in questa squadra. Le amichevoli, soprattutto quelle in Grecia, ci hanno dato consapevolezza e anche ieri ho visto qualcosa che non si vede spesso, ovvero compagni di squadra pronti a sacrificarsi l’uno per l’altro per una buona difesa. Magari a livello individuale non saremo dei difensori eccellenti ma possiamo sopperire aiutandoci a vicenda. Ora piedi per terra e testa all’Ucraina, squadra fisica e test importante per noi per verificare la tenuta mentale vista contro Israele”.

Tra le note liete della serata del debutto ci sono le prestazioni di Ariel Filloy e Paul Biligha. Il playmaker di Avellino, al suo career high ieri con la Nazionale (12 punti) ha avuto un ottimo impatto sulla partita: “Abbiamo difeso molto bene e lasciato loro pochi rimbalzi muovendo bene la palla anche in attacco. All’inizio abbiamo perso qualche pallone di troppo ma alla fine ci siamo registrati. Quando sono arrivato in raduno non avevo molte aspettative, poi col passare dei giorni ho sentito sempre di più la fiducia del coach e dei compagni”.

Così Paul Biligha: “Contro Israele è stata un’ottima partita dal punto di vista del gioco espresso. Ognuno di noi ha rispettato le indicazioni del coach e alla fine è venuto fuori un esordio che neanche noi speravamo così positivo. Ho buone sensazioni da questo gruppo fatto di veterani ed esordienti. Quelli appena trascorsi con Messina sono stati 40 giorni intensi, nei quali ho imparato cose che mai avrei pensato di poter fare per migliorare ancora. Come muovere i piedi, come usare al meglio le braccia: tutte cose che con coach Messina sto cercando di affinare”.

Domani gli Azzurri torneranno in campo per la seconda gara del girone B contro l’Ucraina (17.30 in Italia), che ieri al debutto ha perso contro la Germania del folletto Dennis Schroder (32 punti). Domenica sarà il turno della Lituania (17.30 in Italia)

Il programma del girone di Tel Aviv

Giovedì 31 agosto
Germania-Ucraina 75-63
Lituania-Georgia 77-79
Italia-Israele 69-48

Sabato 2 settembre
Georgia-Germania (14.45, Sky Calcio 3)
Italia-Ucraina (17.30, Sky Sport 2)
Israele-Lituania (20.30, Sky Sport 2)

Domenica 3 settembre
Ucraina-Georgia (14.45, Sky Calcio 3)
Italia-Lituania (17.30, Sky Sport 2)
Israele-Germania (20.30, Sky Sport 2)

Martedì 5 settembre
Ucraina-Lituania (14.45, Sky Sport 2)
Italia-Germania (17.30, Sky Sport 2)
Israele-Georgia (20.30, Sky Sport 2)

Mercoledì 6 settembre
Germania-Lituania (13.45, Sky Sport 2)
Italia-Georgia (16.30, Sky Sport 2)
Israele-Ucraina (19.45, Sky Sport 2)

Il calendario degli allenamenti a Tel Aviv*

2 settembre
Ore 11.00-11.55 – Allenamento presso Tel Aviv Practice Venue

3 settembre
Ore 12.00-12.55 – Allenamento presso Tel Aviv Arena

4 settembre
Ore 9.00-9.55 – Allenamento presso Tel Aviv Practice Venue
Ore 16.20-17.50 – Allenamento presso Tel Aviv Arena

5 settembre
Ore 10.00-10.55 – Allenamento presso Tel Aviv Practice Venue

6 settembre
Ore 11.00-11.55 – Allenamento presso Tel Aviv Practice Venue

*Le sessioni di allenamento sono a porte chiuse. L’ingresso ai media è consentito solo ed esclusivamente negli ultimi 5 minuti delle sessioni di 55 minuti e negli ultimi 10 minuti nelle sessioni più lunghe.

Gli Azzurri del CT Ettore Messina

#0 Daniel Lorenzo Hackett (1987, 197, P/G, Brose Bamberg – Germania)
#3 Marco Stefano Belinelli (1986, 196, G, Atlanta Hawks – NBA)
#4 Pietro Aradori (1988, 194, G, Virtus Segafredo Bologna)
#5 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#6 Paul Stephane Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahçe – Turchia)
#12 Marco Cusin (1985, 211, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#24 Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, Dolomiti Energia Trentino)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, Red October Cantù)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahçe – Turchia)
Commissario Tecnico: Ettore Messina
Assistenti Allenatori: Pino Sacripanti, Giordano Consolini, Mario Fioretti, Riccardo Fois

I precedenti con Ucraina e Lituania

Ucraina

8 partite giocate (6 vittorie/2 sconfitte)
2 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (1 vinta/1 persa)
La prima: Amichevole, 9 febbraio 1994 (Vicenza), Italia-Ucraina 91-61
L’ultima: Amichevole, 22 agosto 2015 (Koper, Slovenia), Italia-Ucraina 75-77
La vittoria più larga: Europeo, 18 settembre 2005 (Vrsac, Serbia), Italia-Ucraina 99-62 (37)
La sconfitta più pesante: Campionato Europeo, 20 settembre 2013 (Lubiana, Slovenia), Italia-Ucraina 58-66 (-8)

Lituania

28 partite giocate (10 vinte/18 perse)
8 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (8 perse)
La prima: Campionato Europeo, 3 maggio 1937 (Riga, Lettonia), Italia-Lituania 20-22
L’ultima: Campionato Europeo, 16 settembre 2015 (Lille, Francia), Italia-Lituania 85-95 d1ts
La vittoria più larga: Amichevole, 1 dicembre 1999 (Trieste), Italia-Lituania 80-64 (16)
La sconfitta più pesante: Amichevole, 8 giugno 1992 (Atene, Grecia), Italia-Lituania 94-116 (-22)

I roster di Ucraina e Lituania

Ucraina

#4 Maksym Pustozvonov (1987, 200, A, Cluj Napoca – Romania)
#5 Oleksandr Kolchenko (1988, 195, A, Cherkasy)
#7 Denys Lukashov (1989, 190, G, Enisey – Russia)
#9 Ruslan Otverchenko (1990, 192, G, Budivelnyk)
#11 Oleksandr Lypovyy (1991, 200, G, Promitheas – Grecia)
#12 Maksym Kornienko (1987, 205, A/C, Lukoil Academy – Bulgaria)
#13 Vyacheslav Bobrov (1992, 201, A, P. Zvaigzdes – Lituania)
#14 Igor Zaytsev (1989, 210, A/C, Rosa Radom – Polonia)
#15 Viacheslav Kravtsov (1987, 212, C, Eskisehir Basket – Turchia)
#23 Artem Pustovyi (1992, 218, C, Obradoiro – Spagna)
#24 Volodymyr Koniev (1989, 203, A, Cherkasy)
#31 Oleksandr Mishula (1992, 192, G, Dnipro)
All: Evgen Murzin

Lituania

#5 Mantas Kalnietis (1986, 195, G, EA7 Emporio Armani)
#7 Adas Juskevicius (1989, 194, G, Lietkabelis)
#8 Jonas Maciulis (1985, 198, A, Real Madrid – Spagna)
#13 Martynas Gecevicius (1988, 193, G, Saragozza – Spagna)
#17 Jonas Valanciunas (1992, 213, C, Toronto Raptors – NBA)
#19 Mindaugas Kuzminskas (1989, 205, A, New York Knicks – NBA)
#20 Donatas Motiejunas (1990, 213, A/C, Shandong – Cina)
#21 Arturas Milaknis (1986, 195, G, Zalgiris)
#22 Eimantas Bendzius (1990, 204, A, Obradoiro – Spagna)
#40 Marius Grigonis (1994, 198, A, Alba Berlino – Germania)
#77 Arturas Gudaitis (1993, 211, A/C, Lietuvos Rytas)
#92 Edgaras Ulanovas (1992, 197, G, Zalgiris)
All: Dainius Adomaitis

Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

About The Author

Related posts