22 novembre, 2017

EuroBasket 2017, le parole di Ettore Messina

EuroBasket 2017, le parole di Ettore Messina

Per la terza edizione consecutiva (dopo il 2013 e il 2015), l’Italia si presenta ai quarti finale di un campionato europeo. Stavolta però, a differenza delle due volte precedenti, non ci sarà la Lituania a fare da guardia ai cancelli, bensì la Serbia. O meglio, i 222 centimetri di Boban Marjanovic, pilastro su cui poggia la squadra di coach Djordjevic e intorno a cui ruota il talento di Bogdan Bogdanovic.

Gli Azzurri non varcano le colonne d’Ercole dei quarti dal lontano 2003, quando una Nazionale non certo favorita si arrampicò fino al Bronzo. Nessun paragone, solo dato statistico. Il valore dei serbi può essere espresso in molti modi, dalla posizione nel ranking mondiale FIBA: 3 (Italia 35), all’Argento Olimpico di Rio 2016, dall’Argento Mondiale al primato nel girone D (4 vittorie e una sola sconfitta contro la Russia di Shved) dell’EuroBasket in corso. Un serbatoio di talenti che può permettersi di perdere, uno dopo l’altro, Teodosic, Kalinic, Nedovic, Markovic, Raduljica, Bjelica e Jokic senza ridimensionare le proprie ambizioni di medaglia.

Il quarto di finale nelle parole del CT Ettore Messina: “La Serbia è senz’altro la squadra più forte che ci è capitato di affrontare in questo Europeo. Siamo fiduciosi ma non dobbiamo commettere l’errore di fare viaggi con la fantasia e pensare di potercela giocare alla pari. Dovremo fare una buona partita e loro dovranno incappare in una serata meno buona perché se pensiamo di poter giocare contro di loro a viso aperto corriamo il rischio di fare come la Juventus nell’ultima finale di Champions League contro il Real Madrid. La Serbia ha due giocatori, Bogdanovic e Marjanovic, che possono spostare pesantemente gli equilibri; noi dovremo stare con i piedi per terra ed essere accorti. Trovare gli spazi giusti e muovere bene la palla saranno due aspetti fondamentali nell’arco dei 40 minuti. E’ una partita importante, e quando ti capita di giocare questo tipo di gare non sei mai del tutto sereno. Anche se hai il piano partita perfetto, poi bisogna interpretarlo al meglio. Sono curioso di sapere come ci presenteremo a questo appuntamento. Detto questo non sono invincibili, certo. Se fossimo ai playoff al meglio di cinque gare darei la Serbia per favorita. In una gara secca invece non si sa mai. Di sicuro questa è una partita che io e i miei giocatori ci ricorderemo per il piacere di averla giocata”.

Il CT ha poi speso parole d’elogio per Marjanovic, suo giocatore ai tempi di San Antonio: “Boban è un ragazzo gentile e intelligente. Sia fuori che dentro il campo. E’ dotato di humor e capisce in fretta cosa c’è da fare sul parquet. Difficilmente va fuori giri. Sa come usare il suo corpo in attacco e in difesa ed è più mobile di quanto si possa pensare. Contrariamente a tanti lunghi sa anche tirare bene i liberi…e per noi questa non è affatto una buona notizia”.

Gli Azzurri a disposizione del CT Ettore Messina

#0 Daniel Lorenzo Hackett (1987, 197, P/G, Brose Bamberg – Germania)
#3 Marco Stefano Belinelli (1986, 196, G, Atlanta Hawks – NBA)
#4 Pietro Aradori (1988, 194, G, Virtus Segafredo Bologna)
#5 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#6 Paul Stephane Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahçe – Turchia)
#12 Marco Cusin (1985, 211, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#24 Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, Dolomiti Energia Trentino)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, Red October Cantù)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahçe – Turchia)
Commissario Tecnico: Ettore Messina
Assistenti Allenatori: Pino Sacripanti, Giordano Consolini, Mario Fioretti, Riccardo Fois

Il roster della Serbia

#6 Milan Macvan (1989, 206, A, Bayern Monaco – Germania)
#7 Bogdan Bogdanovic (1992, 197, G, Sacramento Kings – NBA)
#11 Vladimir Lucic (1989, 198, G, Bayern Monaco – Germania)
#12 Dragan Milosavljevic (1989, 198, G, Unicaja Malaga – Spagna)
#14 Stefan Bircevic (1989, 210, A, Istanbul – Turchia)
#15 Vladimir Stimac (1987, 211, C, Efes – Turchia)
#19 Branko Lazic (1989, 194, G, Stella Rossa)
#22 Vasilije Micic (1994, 195, G, Zalgiris – Lituania)
#23 Marko Guduric (1995, 197, G, Fenerbahce – Turchia)
#24 Stefan Jovic (1990,194, G, Bayern Monaco – Germania)
#32 Ognjen Kuzmic (1990, 213, C, Real Madrid – Spagna)
#51 Boban Marjanovic (1988, 222, C, Detroit Pistons – NBA)
All: Aleksandar Djordjevic

I precedenti con la Serbia

8 partite giocate (2 vinte/6 perse)
3 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (3 perse)
La prima: Qualificazione Europeo, 20 agosto 2008 (Cagliari), Italia-Serbia 64-78
L’ultima: Amichevole, 23 agosto 2017 (Atene), Italia-Serbia 65-73
La vittoria più larga: Giochi del Mediterraneo, 1 luglio 2009 (Roseto), Italia-Serbia 75-64 (+11)
La sconfitta più pesante: Qual. Europeo, 6 settembre 2008 (Belgrado, Serbia), Italia-Serbia 52-72 (-20)
Il cammino dei serbi a EuroBasket 2017
Fase a gironi, Gruppo D – Istanbul
Serbia-Lettonia 92-82 (30 Bogdanovic)
Russia-Serbia 75-72 (19 Marjanovic)
Serbia-Turchia 80-74 (17 Bogdanovic)
Gran Bretagna-Serbia 68-82 (18 Bogdanovic)
Belgio-Serbia 54-74 (22 Marjanovic)

Classifica

Serbia 9 (4/1) 75%
Lettonia 9 (4/1) 75%
Russia 9 (4/1) 75%
Turchia 7 (2/3) 33%
Belgio 6 (1/4) 16%
Israele 5 (0/5) 0%

Ottavi di finale

Serbia-Ungheria 86-78 (17 Kuzmic)

I precedenti degli Azzurri a Istanbul

36 partite giocate (20 vinte/16 perse)
Amichevole, 15 settembre 1951, Italia-Francia 30-44
Amichevole, 16 settembre 1951, Italia-Yugoslavia 32-55
Amichevole, 18 settembre 1951, Italia-Egitto 46-28
Amichevole, 19 settembre 1951, Turchia-Italia 35-33
Amichevole, 22 settembre 1951, Italia-Austria 36-28
Amichevole, 23 settembre 1951, Italia-Iran 40-46
Amichevole, 15 settembre 1952, Italia-Austria 56-28
Amichevole, 16 settembre 1952, Italia-Iran 62-38
Amichevole, 17 settembre 1952, Italia-Francia 40-51
Amichevole, 19 settembre 1952, Italia-Yugoslavia 43-51
Amichevole, 21 settembre 1952, Turchia-Italia 42-54
Amichevole, 10 ottobre 1953, Turchia-Italia 57-68
Amichevole, 12 ottobre 1953, Italia-Svizzera 86-72
Amichevole, 13 ottobre 1953, Italia-Francia 58-73
Amichevole, 15 ottobre 1953, Italia-Austria 70-45
Amichevole, 17 ottobre 1953, Italia-Yugoslavia 65-77
EuroBasket, 21 maggio 1959, Italia-Israele 74-59
EuroBasket, 23 maggio 1959, Italia-Francia 47-50
EuroBasket, 24 maggio 1959, Italia-Germania Est 85-65
EuroBasket, 25 maggio 1959, Italia-Urss 44-59
EuroBasket, 27 maggio 1959, Turchia-Italia 73-55
EuroBasket, 28 maggio 1959, Italia-Spagna 65-45
EuroBasket, 29 maggio 1959, Italia-Yugoslavia 76-78
EuroBasket, 31 maggio 1959, Italia-Israele 75-56
Amichevole, 25 maggio 1978, Turchia-Italia 93-94
Qualificazioni Mondiale, 21 novembre 1985, Turchia-Italia 56-69
Amichevole, 24 febbraio 2000, Turchia-Italia 71-46
Amichevole, 20 agosto 2003, Italia-Serbia&Montenegro 74-82
Amichevole, 22 agosto 2003, Italia-Nuova Zelanda 69-53
Amichevole, 23 agosto 2003, Italia-Russia 82-74
Amichevole, 24 agosto 2003, Turchia-Italia 64-76
Amichevole, 30 agosto 2005, Italia-Slovenia 68-85
Amichevole, 31 agosto 2005, Italia-Serbia&Montenegro 79-69
Amichevole, 2 settembre 2005, Italia-Russia 73-70
Amichevole, 3 settembre 2005, Turchia-Italia 81-56

Campionato Europeo, 9 settembre 2017, Italia-Finlandia 70-57

Il programma dei quarti di finale
Germania-Spagna (12 settembre, 17.45 diretta Sky Sport 2)
Slovenia-Lettonia (12 settembre, 20.30 diretta Sky Sport 2)
Grecia-Russia (13 settembre, 17.45 diretta Sky Sport 2)
Italia-Serbia (13 settembre, 20.30 diretta Sky Sport 2)

Semifinali

Germania-Spagna/Slovenia-Lettonia (14 settembre)
Grecia-Russia/Italia-Serbia (15 settembre)

Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

About The Author

Related posts