17 gennaio, 2018

Il messaggio del presidente LNP Pietro Basciano

Il messaggio del presidente LNP Pietro Basciano

Lega Nazionale Pallacanestro rende noto un messaggio del presidente, Pietro Basciano, nel weekend in cui si torna a giocare nei Playoff e Playout 2017 di Serie A2 e Serie B.

Si torna sui campi, inseguendo una promozione, una salvezza o più semplicemente facendo vivere un sogno: e’ la cosa che più ci piace e ci lega indissolubilmente a questo meraviglioso sport.

Rivolgo il primo pensiero alle squadre per le quali la stagione è già terminata: che sia stata una chiusura festosa, raggiungendo gli obiettivi, o più amara, invito tutte le Società a lavorare per il vero, unico scopo che deve animarle: consolidare la propria struttura societaria. Essere capaci di sostenere, economicamente, e con le scelte sulle persone alle quale ci si affida, l’oggi ed il domani. Solo così il futuro potrà renderle comunque virtuose, indipendentemente dai risultati. Ed i tifosi saranno sempre fieri di tale serietà, e continuità, operativa.

A quante scenderanno in campo, nei playoff e nei playout, quel minitorneo dove la salvezza vale quanto una promozione, il mio “in bocca al lupo”. Ad atleti, tecnici e Società. Ed agli arbitri. E con loro a due componenti altrettanto fondamentali come gli sponsor, con il loro necessario contributo, ed i tifosi, con la loro infinita passione.

Entrando nella fase decisiva della stagione, è obbligo di tutte le componenti coinvolte contribuire affinché restino unicamente quelli sportivi ed agonistici, all’interno del rettangolo di gioco, gli unici toni legittimati ad innalzarsi. Rispondendo, in quanto tali, alle regole scritte dello sport. Ed ai principi di lealtà e correttezza di cui gli atleti ed i tecnici sono la personificazione di quanto riportato sulla carta.

Lasciamo che a parlare siano esclusivamente i gesti tecnici: quelli che ci esaltano e rendono planetaria la popolarità della pallacanestro.

Invito quanti saranno chiamati, per ruolo, a rendere dichiarazioni, a soppesare con attenzione le parole, avendo sempre in mente il grande privilegio di essere attori del mondo dello sport.

Auguro a tutti di vivere, e di poter vivere, con passione, trasporto ed entusiasmo, su tutti i campi, le vicende della propria squadra del cuore. Portando sempre il dovuto rispetto agli avversari.

Facciamo tutti in modo che a parlare siano solo le emozioni che la pallacanestro italiana, fatta dagli italiani, è pronta a regalarci”.

About The Author

Related posts