26 aprile, 2018

Nazionale: iniziato il mini raduno a Cremona

Nazionale: iniziato il mini raduno a Cremona

È iniziato questo pomeriggio il mini raduno di due giorni che vedrà impegnati 14 atleti. Il CT Meo Sacchetti ha convocato 13 giocatori provenienti dalla Serie A2 e un giocatore proveniente dalla Serie A (Riccardo Bolpin). Indisponibile Leonardo Totè, che non ha potuto rispondere alla convocazione perché influenzato. 

Il senso di questi due giorni lo spiega proprio il Commissario Tecnico Sacchetti: “Vogliamo conoscere da vicino giocatori che non riusciamo ad incontrare la domenica sui campi di A. Alcuni li conosco ma altri ancora no. Questi atleti fanno parte di un gruppo più ampio che abbiamo bisogno di vedere e spero di riuscire a trovare altri spazi durante l’anno per poterli visionare. E’ importante che i ragazzi si sentano parte di un gruppo e possano annusare il profumo dell’Azzurro per poter trovare ancora più stimoli per lavorare duro e diventare giocatori importanti”. 

Dallo scorso novembre la Nazionale è impegnata nel percorso di qualificazione al Mondiale FIBA 2019. Le prime due gare hanno visto gli Azzurri battere la Romania a Torino e la Croazia a Zagabria. “Ovviamente – ha aggiunto Meo – stiamo cercando giocatori che possano darci una mano anche nelle finestre di qualificazione al Mondiale e le porte della Nazionale sono aperte a tutti. L’esempio lo ha dato Ettore Messina, portando all’EuroBasket della scorsa estate Ariel Filloy a 30 anni. Essere giovani o meno giovani non conta perché il valore va oltre la carta di identità. Occorre avere ambizione e voglia di arrivare. E naturalmente saper giocare bene a pallacanestro”.

Gli Azzurri si alleneranno domani mattina (10.00/11.30) e chiuderanno il mini raduno con uno scrimmage a porte aperte al Pala Radi contro la Vanoli Cremona (dalle ore 16.30). Gli arbitri saranno Roberto Begnis, Daniele Foti e Mattia Martellosio. 

I convocati

Tommaso Baldasso (1998, 191, P/G, Virtus Roma)
Riccardo Bolpin (1997, 196, P/G, Umana Reyer Venezia)
Lorenzo Bucarelli (1998,196, G, Pasta Cellino Cagliari)
Francesco Candussi (1994, 211, A/C, Dinamica Generale Mantova)
Lorenzo Caroti (1997, 185, P, Metextra Reggio Calabria)
Tommaso Guariglia (1997, 207, C, Moncada Agrigento)
Marco Laganà (1993, 197, P, Benacquista Assicurazioni Latina)
Matteo Martini (1992, 195, G, FCL Contract Legnano)
Tommaso Oxilia (1998, 200, A, Assigeco Piacenza)
Luca Severini (1996, 204, A/C, Novipiù Casale Monferrato)
Amedeo Vittorio Tessitori (1994, 208, C, Eurotrend Biella)
Marco Timperi (1997, 194, G/A, Dinamica Generale Mantova)
Mattia Udom (1993, 200, A, Tezenis Verona)
Ruben Zugno (1996, 186, P, Moncada Agrigento)

Lo staff

Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Medico: Sandro Senzameno
Massofisioterapista: Francesco Ciallella
Dirigente Accompagnatore: Roberto Brunamonti
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli

Il programma

11 dicembre
Ore 12.00 raduno a Cremona
Ore 17.00-20.00 – Allenamento presso PalaRadi (Piazza Zelioli Lanzini, 1)

12 dicembre
Ore 10.00-11.30 – Allenamento
Ore 16.00-18.00 – Scrimmage contro Vanoli Cremona

FIBA World Cup 2019 Qualifiers

GIRONE D
ITALIA, Paesi Bassi, Croazia, Romania


Prima giornata
Italia-Romania 75-70
Paesi Bassi-Croazia 68-61


Seconda giornata
Croazia-Italia 64-80
Romania-Paesi Bassi 75-68


Classifica

Italia 2/0
Romania 1/1
Paesi Bassi 1/1
Croazia 0/2


Terza giornata – 23 febbraio 2018
Italia-Paesi Passi
Croazia-Romania


Quarta giornata – 26 febbraio 2018
Romania-Italia
Croazia-Paesi Bassi


Quinta giornata – 28 giugno 2018
Paesi Bassi-Romania
Italia-Croazia


Sesta giornata – 1 luglio 2018
Paesi Bassi-Italia
Romania-Croazia


La formula delle qualificazioni

Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre squadre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019. Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone. Il gruppo degli Azzurri sarà “accoppiato” con il gruppo C (Polonia, Kosovo, Lituania, Ungheria). 


Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

About The Author

Related posts