17 Giugno, 2019

Virtus Bologna-Brindisi, Top & Flop del match

Virtus Bologna-Brindisi, Top & Flop del match

I migliori e peggiori del match di questa sera al PalaDozza, dove la Segafredo Virtus Bologna ha giocato contro l’Happy Casa Brindisi, finita con un’altra sconfitta per i bianconeri col risultato di 61-77, per quella che è stata la 29ma giornata di Serie A PosteMobile 2018-19.

TOP

John Brown
Sfruttando la sua bidimensionalità distrugge la difesa Virtus, oltre ai 29 punti ci sono i 5 offensivi preziosissimi ed una carica contagiosa per tutti i suoi che lo cercano con costanza e con giuste idee. Il Krubally odierno, in attesa del prossimo.

Jeremy Chappell
Quando la partita è in bilico arriva lui a firmare un 5-0 decisivo e giocate difensive preziose, uomo squadra adatto ad ogni situazione, dimostra che l’annata da grandi numeri canturina era vera quanto mai. 25 punti, 10 rimbalzi e ben 38 di valutazione.

Riccardo Moraschini
L’ex su cui tanto si puntò dimostra che la voglia di emergere e la tenacia possono andare oltre tutto. Impiegato da play per mancanza di alternative non sfigura andando con giocate semplici e sicure, trovando modo di prendersi anche tiri pesanti.


FLOP

Piccoli Virtus
Idee zero, spinta zero, efficacia sottozero, difficile salvare qualcuno dal pacchetto dei play con un Chalmers che a confronto di Sugar Richardson ricorda giusto il “Ciccio” della mitica sfida più che un ex campione NBA.

Pietro Aradori
Capitano non pervenuto, dietro si fa piallare da Chalmers nel momento in cui si fa la partita, davanti chiude con un mesto 2/9 senza mai trovare né luci né le sue giocate di polpastrelli educati.

Adrian Banks
In una giornata dove tutto gira al meglio manca proprio il leader, chiude con uno 0/9 che sarà da annali e valutazione negativa, ma non perde mai modo e maniera di rendersi utile, dimostrando che anche quando le cose vanno male si può dare qualcosa alla causa.


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts