25 Giugno, 2019

Virtus Bologna-Pistoia Basket, Top & Flop del match

Virtus Bologna-Pistoia Basket, Top & Flop del match

I migliori e peggiori del match giocato in casa al PalaDozza, dove la Segafredo Virtus Bologna contro l’OriOra Pistoia è uscita con una pesantissima sconfitta col risultato di 67-78.

TOP

Ousman Krubally
Domina l’incontro in lungo e largo, oltre a dettar legge a rimbalzo si toglie pure lo sfizio di imbucarla pure dall’arco (2/2) quando c’è ancora la partita. Termina con cifre debordanti, 26+16 e 43 di valutazione.

Tony Mitchell
Nella sua guerra personale contro tutto e tutti le sue bombe nel finale delle prime 2 frazioni e quelle nel momento dell’illusorio riavvicinamento del 4° quarto sono mazzate insostenibili per le V nere. Una di quelle serate deve il talento è sfruttato a dovere.

Paolo Moretti
Ci vuole coraggio a salire su di una barca che pare affondare pure dopo averla a suo tempo condotta con buoni risultati, lo fa nel migliore dei modi, imbrigliando da subito il gioco avversario (20/64 concesso al tiro) e rianimando un attacco non sempre illuminato. In una serata con la testa prevedibilmente alla finale NCAA dove suo figlio sarà protagonista.


FLOP

Kevin Punter
In un giorno dove l’attacco stenta lui è quello che fa più fatica, segna il primo canestro poi sono solo errori in sequenza senza mai trovare uno spunto da cui reagire, chiude con un pessimo 1/9, nessuno libero trovato e -4 di valutazione.

Yannik Moreira
Il nulla in 3:45 di apparizione (in realtà ci sono 2 falli fatti) per i quali ci si chiede a cosa possa servire la sua presenza oggi. Del tutto perduto, nella speranza che Qvale possa a breve garantire minutaggi cospicui non avendo per alcune settimane impegni doppi.

Tony Taylor
Era in dubbio per un virus intestinale, ci prova ma non ci riesce, niente da dire per la sua generosità, dimostra però che senza di lui la Virtus non va, non c’è Mario Chalmers che tenga.


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts