18 novembre, 2017

A2 Playoff – Finale Gara1, Vecchi pre match Trieste

A2 Playoff – Finale Gara1, Vecchi pre match Trieste
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

Le parole dell’Amministratore Delegato Loredano Vecchi alla vigilia del match contro l’Alma Trieste. La Virtus Segafredo Bologna domani giocherà Gara 1 della Finale Playoff di Serie A2 Citroën 2016-17 in casa al PalaDozza (Bologna), domani sera (martedì 13 giugno) si giocherà alle ore 20:30 e la gara sarà trasmessa in diretta Tv su Sky Sport 1 HD (canale 201), diretta anche su Radio Bologna Uno, emittente radiofonica della Virtus, sulle frequenze degli 89.8 mhz a Bologna commentata dalla voce di Alessio De Giuseppe. Resoconto in tempo reale della partita sul profilo Facebook della Virtus (@VirtusSegafredoBologna) ed infine la differita andrà in onda su TRC, emittente ufficiale di Virtus Pallacanestro, sul canale 15 del digitale terrestre, mercoledì sera in seconda serata.

Loredano Vecchi

Come avete organizzato il PalaDozza?
Il PalaDozza credo che domani sarà molto bello, ci sarà molto nero con un po’ di bianco. Fino ad oggi è stato un campo che ha fatto vedere quanto può valere il calore del pubblico, immagino che possa essere così, forse più che meno, anche domani per Gara1 e giovedì prossimo per Gara2”.

Si va verso il tutto esaurito?
Direi di sì. Siamo in sold-out con gli abbonamenti, per cui non ci saranno nemmeno i biglietti in vendita, siamo contenti”.

Come ci arrivate a questa finale come società? Alla fine avete fatto una bella cavalcata, magari all’inizio non ci credavate neppure
La cavalcata devo dire che è stata straordinaria. Tutti gli obiettivi che ci eravamo posti strada facendo durante l’arco della stagione sono stati superati e ora manca l’ultimo step, la ciliegina sulla torta. Da un punto di vista societario siamo assolutamente soddisfatti di quello che abbiamo fatto e ora proveremo a raggiungere il massimo risultato. Pensiamo di avere tutte le chances da poterci giocare contro Trieste, proviamo di fare l’ultimo passo”.

Se si pensa ad un anno fa, ora facendo un paragone cosa viene in mente? Qual’è l’emozione più forte che si prova?
In questo periodo un anno fa eravamo in una situazione molto critica. Direi che l’emozione più forte non è solo quella di avere ottenuto risultati importanti dal punto di vista sportivo, vorrei comunque ricordare anche la parte che riguarda il settore giovanile che ha ovviamente meno visibilità rispetto alla nostra prima squadra. Con le giovanili abbiamo fatto bene con tutte le squadre, stiamo giocando molte finali e magari riusciremo a portare a casa qualche buon risultato. Per quel che riguarda la prima squadra invece, avete raccontato già tanto, coach Alessandro Ramagli vi ha già illustrato quali sono i nostri target, dal punto di vista societario credo che abbiamo fatto ciò che era previsto. Siamo arrivati ad un aumento di capitale, abbiamo stabilizzato da un punto di vista finanziario e patrimoniale la società, ci siamo riusciti e oggi guardiamo con molta confidenza quello che sarà il nostro futuro”.

About The Author

Related posts