18 novembre, 2017

A2 Playoff – Finale Gara3, i protagonisti bianconeri post match

Le parole dei protagonisti al termine della partita contro l’Alma Trieste nel match che ha visto la Virtus Segafredo Bologna vincere la terza partita della serie giocata  col risultato di 66-72 guadagnandosi così il diritto di salire in Lega A la prossima stagione. I bianconeri battono Trieste in trasferta al PalaRubini Alma Arena, campo ostico dove i giuliani sono imbattuti dalla prima giornata di Regular Season nella partita giocata contro Treviso.

Marco Spissu

Sono stremato ma sognavo questo momento dall’inizio dell’anno, vincere Coppa Italia e Campionato è qualcosa di incredibile, non ho parole. Quando ho messo la tripla ho detto ‘con questa è finita’, ho pensato veramente questo, perché comunque loro non ne avevano più e anche noi eravamo stanchissimi e mi sentivo che con quella tripla finisse la partita. La dedico alla mia famiglia che mi sono sempre stati vicino, a tutti gli amici che mi vogliono bene e, forse non ho ancora realizzato veramente… ma siamo in serie A”.

Stefano Gentile

“Sono venuto per questo, non abbiamo giocato questi playoff da semplice squadra e non era facile giocarli da favoriti, penso che abbiamo meritato sul campo di meritare questa vittoria, tutto qui. Voglio ringraziare società, staff, tifosi e squadra, perché veramente è una cosa di cui avevo bisogno dopo aver passato due anni difficili. Portare la Virtus in A1 penso sia alla fine un piccolo pezzo di storia che aggiungiamo con orgoglio. Alla fine ne vale sempre la pena quando si vince, bisogna fare le cose con orgoglio, bisogna farle con coerenza coraggio e convinzione ci vogliono le palle ragazzi non è facile. Il gruppo è speciale, abbiamo fatto fatica la prima serie e lì abbiamo capito chi eravamo, lì abbiamo capito di cosa avevamo bisogno per vincere e alla fine tutti abbiamo fatto la nostra parte. Ora penso a godermi questa vittoria”.

Klaudio Ndoja

Noi siamo stati la squadra dei playoff. Questo gruppo, aveva ragione Ettore Messina, rimarrà nella storia della Virtus e ci entra dalla porta principale. È stata una stagione incredibile per come è iniziata e per com’è finita, grazie a chiunque ha contribuito a riportare la Virtus in A1, dove deve stare. Grazie a partire dall’ultimo tifoso che è venuto al palazzetto al Presidente Zanetti, sono strafelicissimo ed è sicuramente uno dei giorni più belli della mia carriera.
Siamo una squadra con gli attributi e si è visto, prima dei playoff facevamo una fatica incredibile in trasferta, abbiamo vinto in trasferta in un palazzo dove non vedeva la sconfitta da ventitre-ventiquattro partite. Si è creato un gruppo di persone incredibile e lo si vede in ogni allenamento e in ogni partita che facciamo. Le persone fanno sempre la differenza più dei giocatori, più dei fenomeni. La vera forza di questa Virtus sono le persone, abbiamo vinto fuori casa perché abbiamo qualcosa di speciale dentro, abbiamo riportato la Virtus dopo un solo anno dove deve stare”.

Davide Bruttini

“Io non so se sono l’uomo promozione, io porto alla squadra quello di cui ha bisogno. Credo anche quest’anno di esserci riuscito e quindi sono estremamente soddisfatto perché questo era un gruppo super e l’ha dimostrato in questi playoff che eravmo più forti e l’abbiamo dimostrato anche questa sera. In questi dieci mesi ci è voluto il contributo di tutti e questa è la vittoria di tutti, nessuno escluso, dal primo all’ultimo, è una gioia immensa. Sono vittorie diverse ma ognuna di queste rimane indelebile nel cuore. Siamo contentissimi, da oggi iniziamo i festeggiamenti poi le vacanze, insomma meglio di così non poteva andare”.

Gabriele Spizzichini

“Obiettivo raggiunto, non ci sto capendo niente. È troppo bello, è una cosa incredibile fare la prima promozione in carriera, aver vinto la Coppa Italia e farlo qui dove sono cresciuto davanti a tutti questi tifosi fuori casa è una roba allucinante. Ce lo meritiamo, siamo stati un grande gruppo e a prescindere da quello che sarà penso che ad un gruppo così non gli si possa dire niente. Abbiamo lottato dal primo giorno, abbiamo riconquistato la gente, abbiamo fatto quello che dovevamo fare… sono contentissimo. È fantastico vedere tanti tifosi in trasferta, penso che lo scorso anno con la Virtus in Serie A non ci fosse questo seguito, al di là di quello che abbiamo fatto e del risultato raggiunto penso che l’entusiasmo sia tornato, questo è forse il lavoro migliore che abbiamo fatto, al di là delle vittorie”.

Lorenzo Penna

“Emozioni indescrivibili come aver vinto la Coppa Italia quest’anno. Due trofei importanti nella prima stagione da senior è una cosa bellissima che auguro a chiunque. Siamo un bel gruppo e una squadra in cui non importa chi va in campo, ma importa dare sempre il massimo sia dentro che fuori. Io ho provato a dare il mio contributo incitando i miei compagni e spero di aver fatto bene. La mia prima dedica va certamente alla mia famiglia, ai miei amici che mi hanno sempre seguito, dato una mano quando ho avuto periodi un po’ bassi e va a loro con tutto il cuore”.

questo seguito, al di là di quello che abbiamo fatto e del risultato raggiunto penso che l’entusiasmo sia tornato, questo è forse il lavoro migliore che abbiamo fatto, al di là delle vittorie”.

Andrea Michelori

“Siamo stati grandi, per certe cose non c’è età. Siamo stati bravi a rimanere sempre in partita e non lasciarli scappare, siamo stati bravissimi, veramente tanto di cappello a tutti noi, al pubblico che ci ha sempre seguito. Una piazza importante come Bologna si merita la Serie A1, una su trentadue è stato difficile, ma quell’una siamo noi. Ho sempre detto che è stato un sogno nascosto in un cassetto che solo al sussurrarlo poteva essere pericoloso, ma è stato sempre lì, poco a poco ci abbiamo creduto e rimaneva sempre lì. Poi coi playoff  abbiamo cominciato a crederci veramente perché partita dopo partita vedavamo che si miglirava. Forse la batosta con Casale Monferrato nella prima partita ci è stata molto utile”.

Kenny Lawson

Prima di questa stagione, tutti i 5 anni della mia carriera Pro senza aspettative playoff, ora sono un campione. Sempre fiducia Dio tempi! #forzavirtus

About The Author

Related posts