18 novembre, 2017

A2 Playoff – Finale Gara3, Spissu pre match Trieste

Le parole del play Marco Spissu prima della partenza per Trieste ieri pomeriggio realizzata da Luca Muleo per TRC e da Laura Tommasini (SportPress). La Virtus Segafredo Bologna giocherà Gara 3 della Finale Playoff di Serie A2 Citroën 2016-17 forte delle due vittorie in Gara1 e 2 in casa al PalaDozza (Bologna). Questa sera (lunedì 19 giugno) i bianconeri si giocheranno alle ore 20:30 la gara al PalaRubini Alma Arena di Trieste e sarà trasmessa in diretta Tv su Sky Sport 1 HD (canale 201 della piattaforma a pagamento). Diretta anche su Radio Bologna Uno, emittente radiofonica della Virtus, sulle frequenze degli 89.8 mhz a Bologna con commento di Alessio De Giuseppe e resoconto in tempo reale della partita sul profilo Facebook della Virtus (@VirtusSegafredoBologna). Postpartita in diretta su TRC, emittente ufficiale di Virtus Pallacanestro,la differita andrà in onda su TRC, emittente ufficiale di Virtus Pallacanestro, sul canale 15 del digitale terrestre, martedì sera in seconda serata.

Marco Spissu

“Andiamo a Trieste consapevoli del fatto che siamo 2-0 ma per quel che ci riguarda andiamo là pensando di essere 0-0. Vogliamo vincere, è sicuro che ci aspetterà sicuramente una partita difficile poi vedremo. Trieste sarà una squadra diversa a quella che abbiamo affrontato in Gara 1 e 2 da noi al PalaDozza, perché loro specialmente in casa raddoppiano le cose che fanno in trasferta, noi da parte nostra dovremo essere caldi e cercare di raddoppiare la loro fisicità e determinazione.

Trieste ha uno dei pubblici migliori penso anche di Serie A, perché 6.500 persone penso non si vedano ovunque. Loro si trasformano in casa correndo tantissimo, noi dovremo essere bravi a cercare di conenerli. Noi veniamo da due partite bellissime con un pubblico incredibile e anche noi diciamo che ci siamo trasformati un po’ in casa, andiamo a Trieste sicuri della nostra forza e io sto bene, benissimo.

La gara con Trieste persa in campionato è stata la partita loro, correvano e facevano tutto quello che dovevano fare mentre noi dopo un po’ abbiamo iniziato a mettere una zona press che li ha mandati un po’ in difficoltà, forse dovremo cercare anche di mixare un po’ le difese per mandarli un po’ in panico.

Siamo molto concentrati sull’obiettivo, il lavoro non è finito e festeggeremo solamente dopo la vittoria, dovremo avere più gestione e stare attenti a loro e contenerli, noi dobbiamo giocare la nostra pallacanestro e non pensare agli altri”.

About The Author

Related posts