12 dicembre, 2017

Alla Virtus piacerebbe un PalaDozza con tinte meno biancoblù

Alla Virtus piacerebbe un PalaDozza con tinte meno biancoblù
Photo Credit To Roberto Serra, Fiorenzo Pulvirenti, Mathias Marchioni / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Sembra ormai deciso che la Virtus debba giocare i playoff al PalaDozza e questo causa “forza maggiore” visto gli impegni presi dalla Unipol Arena che nel periodo in cui si dovrebbero giocare i playoff che va tra il 30 aprile il 21 giugno 2017 (eventuale gara 5) e vede la struttura di Casalecchio di Reno impegnata in concerti e spettacoli, la situazione che si è creata metterà a dura prova i buoni rapporti esistenti tra la società biancoblù e quella bianconera.

Unipol Arnea, troppi appuntamenti

Sono infatti troppi gli impegni che vede impengata la Unipol Arena e che coincidono con i playoff, a oggi infatti l’impianto di Casalecchio di Reno ha in programma nel mese di maggio nell’ordine il 4 la tappa del “WWE Live” nella serata dedicata al Wrestling, il 6 col gruppo musicale “Il Volo”, il 13-14-15 con la “fiera della canapa”, il 16 i “Kiss”, il 19 “Enrique Iglesias”, il 22 “Francesco Renga”, per poi spostarsi al 12 giugno con Bruno Mars e infine il 26 i Deep Purple.

PalaDozza troppo… biancoblù?

Come scrive questa mattina Massimo Selleri su “Il Resto del Carlino” pare che la società bianconera abbia chiesto di nascondere le tinte di casa biancoblù in occasione delle partite della Virtus, cosa che a livello logistico comporterebbe problemi di non poco conto, visto anche i tempi ristretti a disposizione. La palla passa ora all’Amministrazione Comunale che dovrà cercare di mediare le richieste dei due club in vista di una buona convivenza…

 

About The Author

Related posts