17 Dicembre, 2018

Casa Virtus: con Alfasigma una partnership che guarda avanti

Casa Virtus: con Alfasigma una partnership che guarda avanti

Questa è la storia di un incontro felice. Tra realtà radicate sul territorio, al quale hanno saputo dare orgogliosamente lustro, ognuna nel proprio campo d’azione.

Alfasigma, Virtus Pallacanestro e Fondazione Virtus cementano il loro legame attraverso l’immagine di Casa Virtus, di cui il grande gruppo farmaceutico diventa ufficialmente “Naming Sponsor”, con un accordo triennale, proprio in prossimità del momento in cui inizierà a popolarsi con il trasferimento degli uffici della società bianconera, e della foresteria che da sempre è cardine dell’organizzazione del Settore Giovanile.

Una partnership presentata oggi, giovedì 6 dicembre 2018, attraverso una conferenza stampa nella sede di Alfasigma, in via Ragazzi del ’99 a Bologna.

Casa Virtus è un sogno che si realizza. Quello dell’avvocato Gigi Porelli e di sua moglie Paola, i primi ad attrezzare un Settore Giovanile all’altezza del blasone della V nera, in cui potessero essere sviluppati nei giovani i valori dello sport e della vita.

Alfasigma è un gruppo farmaceutico di respiro internazionale con il cuore che batte a Bologna. Che ha fatto del motto “Farmaceutica per passione” una ragione di vita, e ad esso si ispira in ogni azione che lo guida.

Per questo, Alfasigma ha messo in cantiere l’operazione Casa Virtus, che oggi diventa realtà: attraverso il proprio impegno, l’azienda vuole essere al fianco di una società che sta affrontando una grande sfida, non solo in Italia ma anche al di fuori dei confini nazionali, dimostrando coraggio e volontà. Una dimostrazione di passione pura nei confronti della città e dei giovani.

Virtus Pallacanestro ha sempre puntato sulle nuove generazioni e sulla loro formazione, facendone un elemento vincente della propria strategia di crescita. Questo ha profondamente coinvolto un grande gruppo come Alfasigma, convincendolo a sostenere e finanziare il progetto.

“Siamo contenti di associare il nostro nome a quello della Virtus”, afferma l’ingegner Stefano Golinelli, Presidente di Alfasigma, “prestigiosa istituzione sportiva della nostra città di cui è da tutti riconosciuta la correttezza e sportività dei comportamenti in campo e fuori, valori che sono anche nel DNA di Alfasigma.

Siamo poi convinti che lo sport sia un efficace fattore di integrazione e maturazione per i giovani, per cui vogliamo sostenere l’attività che Casa Virtus svilupperà in questo settore a favore dei ragazzi della nostra città”.

“Abbiamo visto sin dall’inizio”, aggiunge l’Amministatore Delegato di Alfasigma, Pier Vincenzo Colli, “ nel progetto  Casa Virtus una straordinaria sinergia  e comunanza di intenti con i valori  di Alfasigma: passione, dedizione, voglia di eccellere e servizio per la comunità. Questa visione comune ci ha perciò  convinto, come azienda, a legare il nostro brand Alfasigma  ad uno sport ed ad a una squadra, la Virtus,  con un grande passato ed un futuro che pensiamo brillante e ricco di soddisfazioni”.

La nostra collaborazione con Virtus è iniziata nella stagione 2014/2015”, precisa Marco Torriglia, Marketing Director CHC di Alfasigma; “abbiamo legato la comunicazione di alcuni nostri brand ai valori dello sport ed in particolare a quelli della Virtus. Per noi Virtus è un esempio positivo per ciò che rappresenta non solo per la città di Bologna, ma per lo sport a livello nazionale: riteniamo sia un modello da seguire e sostenere.

“Sono felice di essere qui”, ha esordito Daniele Fornaciari, Presidente di Fondazione Virtus. “Una questione prima di tutto sentimentale: sono nato quando Marino Golinelli iniziava la sua attività, e lui è sempre stato uno dei miei miti. Ha portato Premi Nobel a Bologna, ha “inventato” un’idea meravigliosa come l’Opificio. Sono cresciuto nel mito dell’Alfa, che per i greci oltre alla prima lettera dell’alfabeto è anche il numero uno. Significa essere i primi, essere vincenti. Sono emozionato, e sono convinto che insieme faremo grandi cose anche sotto l’aspetto etico, sociale e sportivo”.

“E’ un momento di grande importanza per noi” aggiunge Luca Baraldi, consigliere d’amministrazione di Virtus Pallacanestro e in rappresentanza di Segafredo Zanetti, socio di maggioranza della proprietà. “Parlo anche a nome di Massimo Zanetti, il mio presidente, e ci rende orgogliosi il fatto che un grande gruppo come Alfasigma creda nei nostri progetti. Questa è l’unione di tre soggetti ben conosciuti in tutto il mondo. Lo sono Alfasigma e Segafredo Zanetti, e lo è la Virtus. Eccellenze a livello mondiale, ognuna nel suo campo. Virtus oggi significa anche solidità, quella che cerchiamo di darle partendo da una struttura nuova. Alfasigma è davvero la prima azienda del territorio ad aver creduto in noi e nel nostro progetto, lo dico senza tema di smentita, e avere uomini e strutture così al nostro fianco ci fa sentire che siamo sulla strada giusta”.

“Nel nostro sport ci sono vittorie bellissime sul campo” chiosa Alessandro Dalla Salda, Amministratore Delegato di Virtus Pallacanestro, “ma certe vittorie fuori dal parquet sono altrettanto importanti, perché ci rendono orgogliosi. Ora la nostra responsabilità sarà quella di tenere Alfasigma al nostro fianco nel futuro, stimolando magari altri imprenditori a fare la stessa scelta. Il “naming” della struttura sarà Casa Virtus Alfasigma, e sarà un parco aperto a tutti, con il playground e i giochi per bambini, un invito alla comunità. Ci sarà un totem, molto elegante, all’ingresso, con due pennoni ai lati della Casa, con le bandiere di Virtus e Alfasigma. La prossima settimana sposteremo definitivamente gli uffici della società al piano terreno, entro due mesi gli appartamenti saranno assegnati e potremo inaugurare la struttura”.

Tanta Virtus in platea, a dimostrazione dell’importanza di questa partnership. Con coach Pino Sacripanti i giocatori della prima squadra di Virtus Segafredo David Cournooh e Alessandro Pajola, e due talenti del settore giovanile, Gora Camara e Mait Peterson, che in Casa Virtus presto vivranno. E ancora la dirigenza, dal Ds Marco Martelli al Responsabile Operativo Marco Patuelli e al Team Manager Luca Patuelli.


Fonte: Marco Tarozzi Responsabile Comunicazione – Virtus Pallacanestro Bologna (www.virtus.it)

About The Author

Related posts