17 ottobre, 2017

Gaddy, Cuccarolo e l’abbraccio di “Happy hand in tour”

Gaddy, Cuccarolo e l’abbraccio di “Happy hand in tour”
Photo Credit To Serra / Virtus Pallacanestro

Tanti ospiti e tanta curiosità intorno alla prima giornata di Happy Hand in Tour, andata in scena questo pomeriggio al Centro Borgo. La Virtus ha partecipato alla kermesse con due portacolori di obiettivo Lavoro, Abdul Gaddy e Gino Cuccarolo. “Un’esperienza unica”, ha commentato il play di Tacoma, “in un clima di entusiasmo e voglia di vita che ci ha coinvolti. Questi ragazzi hanno molto da insegnarci, con il loro sorriso e la loro speranza”.
Gaddy e Cuccarolo hanno trovato ad attenderli un grande ex dell’altra metà della Città dei Canestri, Claudio Pilutti. Insieme a lui si sono cimentati in una gara di tiro “da seduti”, un insolito derby dove tutti hanno vinto, semplicemente partecipando. Un appuntamento nel segno della convidisione tra persone disabili e non, attraverso lo sport e le arti espressive, per arrivare a una nuova cultura sulla disabilità. Ogni attività, compresa la gara di tiro, è qui proposta in chiave inclusiva: disabili e non disabili insieme alla scoperta di nuove discipline con la presenza di volti noti dello sport bolognese. La prova di tiro, “Chi riuscirà a battere il campione?”, ha anche permesso a dieci partecipanti di vincere altrettanti biglietti per una partita di campionato delle V nere.
Happy Hand in Tour si ripropone domani pomeriggio, e nuovamente nel prossimo weekend, questa volta al CentroNova. Un’iniziativa voluta da Immobiliare grande distribuzione (IGD), col sostegno organizzativo di Coop, Federazione italiana per il superamento dell’handicap (Fish), Comitato italiano paralimpico (Cip) e Willy the king group (Wtkg), Casa dei Risvegli. Presente a questo appuntamento Melissa Milani, presidente regionale Cip.

Fonte: www.virtus.it

About The Author

Related posts