22 novembre, 2017

Gaddy: «Virtus, sarò la tua guida»

Gaddy: «Virtus, sarò la tua guida»

Adbul Gaddy (Foto Roberto Serra/Virtus Pallacanestro) è il primo americano della Virtus a sbarcare a Bologna in vista del raduno di lunedì 18 agosto. Il 22enne nativo di Tacoma, nella zona di Seattle, sarà il playmaker titolare della squadra di Giorgio Valli, il leader designato, colui che avrà in mano la bacchetta del direttore d’orchestra. «Sono sempre stato il leader delle squadre in cui ho giocato, fa parte del ruolo di playmaker – ha detto Gaddy – Non ho paura di prendermi responsabilità, voglio mettere i miei compagni nelle condizioni ideali per rendere al meglio e fare quello che mi chiede l’allenatore». Con Valli ha parlato parecchio alla Summer League e il coach ha puntato subito su di lui. Quotatissimo a livello liceale, era considerato il secondo miglior play della nazione dopo John Wall (futura prima scelta assoluta Nba), ha avuto un quadriennio universitario a Washington non sfavillante anche a causa di un grave infortunio al ginocchio al secondo anno. Ha però lasciato il segno al college concludendo come secondo assoluto nella classifica degli assist di tutti i tempi dell’ateneo alle spalle di Will Conroy, vecchia conoscenza virtussina che da queste parti però fu artefice di una metà stagione disastrosa. «Conosco molto bene Will, è una sorta di mentore per me. Mi ha parlato di Bologna e ha detto che è il posto giusto per crescere e migliorare».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts