24 ottobre, 2017

La Fip decide per il derby a Santo Stefano

La decisione da parte della Fip è stata presa, il derby di Bologna tra Virtus e Fortitudo si giocherà il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano. La Federazione ha così risposto alla Lega Nazionale Pallacanestro e alle società interessate, che hanno tesserati impegnati con la Nazionale agli Europei Under 18 a Samsun, in Turchia dal 16 al 22 dicembre.

Novembre impegnativo per i bianconeri…

Come scrive questa mattina Luca Aquino sul “Corriere di Bologna” la decisione della Fip non è ancora ufficiale, le società interessate possono fare controproposte per trovare la quadra giusta ed è inutile dire che questo vale soprattutto in casa Virtus che si troverebbe a giocare la gara con Chieti  (13. Giornata) in programma il 18 dicembre, anticipata al 23-24 novembre in un periodo che vede il calendario dei bianconeri decisamente folto. I bianconeri dovranno affrontare ben 5 incontri nel giro di un paio di settimane che nell’ordine fanno: il 13/11 l’Apu Udine in traseferta, in casa il 16/11 il match in posticipo con la De’ Longhi Treviso (causa impegni della Unipol Arena), il 20/11 la trasferta contro l’Aurora Basket Jesi, il 23 o 24/11 la trasferta contro l’Aurora Basket Chieti (anticipo della 13. giornata) e infine il 27/11 in casa contro la Tezenis Verona.

I nazionali rientrano a ridosso del derby

Il turno con la Fortitudo della 14. Giornata in programma inizialmente il 23 dicembre nonostante manchi l’ufficialità per la Fip si deve giocare il giorno di Santo Stefano. Inutile dire che questa data non piaccia ai bianconeri e lo staff sta già cercando una mediazione con la Federazione. In questa data infatti i ragazzi bianconeri impegnati con le rispettive nazionali rientrerebbero ad allenarsi con la squadra solo dopo il 23 dicembre (data prevista per il rientro della nazionale), avrebbero quindi pochissimi giorni per prepararsi a un match decisamente importante come la stracittadina. Sono infatti quattro i ragazzi impegnati con la Nazionale: Lorenzo Penna, Tommaso Oxilia, Alessandro Pajola con quella italiana mentre Danilo Petrovic con quella Serba.

About The Author

Related posts