20 Aprile, 2019

La Virtus batte la medi Bayreuth

La Virtus batte la medi Bayreuth
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Quarta vittoria esterna, passaggio del turno praticamente centrato e grossa ipoteca sul primo posto, trasferta molto positiva per la Virtus alla quinta vittoria consecutiva. Vince comandando 40 su 40, Bayreuth non sarà l’avversario più tosto d’Europa ma rimane un segnale importante di squadra che prende fiducia ruotando al meglio tutti gli effettivi nascondendo l’assenza di Cournooh con buone prove dei “cinni”, Cappelletti e Pajola.

Ovvio che la partita l’indirizzino altri, Taylor a lungo, M’Baye con lampi in momenti importanti e Punter tornato sui livelli di inizio anno, ma il ritorno sarà dolce confortato ancora una volta da un’ottima media dall’arco frutto di triple ben prese e conduzione tattica sempre col pallino in mano.

Si è vista la rotazione dei 3 centri con risultati diversi, anche oggi la presenza di Moreira ha dato frutti alla squadra, un inserimento che procede spedito e permette pure qualche sperimentazione. Il periodo buio pare alle spalle, la prossima partita con Trieste uno spartiacque per allontanare le contendenti per i playoff.


Senza la limitazione degli stranieri del campionato Sacripanti ha i suoi 7 a disposizione ed oggi in partenza c’è il rientrante Qvale, per il resto nessuna sorpresa. Poche sorprese anche in casa tedesca, con chiavi del quintetto al figlio del grande John Stockton, in un palasport pieno e caldo, come sovente avviene in Germania. Punter è il più preciso garantendo un minimo vantaggio ai suoi, al quale da centro area risponde Saiferth mentre Sacripanti cambia velocemente gli esterni rimettendo dopo qualche n.e. Cappelletti. Il +8 Virtus fatica a reggere contro il pressing avversario, un antisportivo di Moreira (dopo buone cose) permette ai tedeschi di dimezzare il divario con spunti di Mika, ex Brescia. I numeri son tutti per la Segafredo (70% da 2 e +5 a rimbalzo), ma il +4 suono quasi come occasione sprecata.

Punter spara dritto, Cappelletti è lesto e c’è il +10 che tiene fino a metà frazione, l’attacco di casa sbaglia da vicino e dall’arco non pesca nulla, anche qualche leggerezza bianconera è così nascosta. Si va coi 2 lunghi, Kravic-Qvale, sarà anche per le illuminazioni di Taylor ma arriva il massimo vantaggio, +16 al 18’. Dopo 7 errori a fila il Medi vede la luce dall’arco contro la zona e lascia solo 12 lunghezze di differenza. Bene al tiro Virtus (59% totale) e meglio a rimbalzo, solo qualche banale persa ha dato modo ai padroni di casa di rimanere in partita, in 20’ senza grandi problemi, col solo Aradori in difficoltà (0/6 e -3 di val. in oltre 14’)

Ci si aspetta la sfuriata tedesca che invece non c’è, stesso ritmo, stesso passo e Virtus anche a +19. Lì ci si assopisce, e complice il bonus speso anzitempo il divario si dimezza. M’Baye trova punti preziosi ma ora dall’arco Bayreuth fa cesto con facilità soprattutto con Brooks, Mika sulla sirena dice -7, partita riaperta con 26 punti subiti e troppi liberi concessi, 9/9.

Il bonus lo spende subito il Medi che nella foga tiene il contatto e con cesti pure fortunosi trova il -5. Ci pensa al solito Taylor a togliere le paure, liberi, cesto e furto a Stockton, +11 a ribaltare l’inerzia. Thomas non si arrende, Punter risponde ed il tempo passa, fa gioco alle V nere. A 123” dal termine Martin riscrive +11 e di fatto cala il sipario anche se qualche altra chicca la si vede per una vittoria che arriva perfino facile dilagando nel punteggio finale oltre quota 90.

Prossima partita di BLC sarà al PalaDozza col Besiktas mercoledì 23 gennaio ore 20:30, diretta su Eurosport Player e Rai Sport.

medi Bayreuth-Segafredo Virtus Bologna 83-93
Parziali: 1/4 18-22 (18-22) – 2/4 18-26 (36-48) – 3/4 26-21 (62-69) – 4/4 21-24
medi Bayreuth: Mika 13, Thomas 17, Wenzl n.e. Stockton 7, Doreth, Seiferth 14, Wachalski n.e. Hrovat 12, Meisner 4, Raivio, Brooks 16, Krug n.e. All. Korner.
Segafredo Virtus Bologna: Punter 22, Martin 8, Moreira 6, Pajola 2, Taylor 17, Baldi Rossi 6, Cappelletti 6, Kravic 1, Aradori 2, Berti n.e. M’Baye 15, Qvale 8. All. Sacripanti.


Luca Cocchi

About The Author

Related posts