19 Febbraio, 2019

La Virtus fa quello che deve. Battuta Brescia

La Virtus fa quello che deve. Battuta Brescia
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Giocando un’ultima frazione di grande sostanza, la Virtus fa suo un incontro che non poteva perdere, giocando con tutto il roster a disposizione, situazione quasi anomala viste le tante assenza dell’ultimo periodo.

Vince con un break in avvio degli ultimi 10’ di Taylor, che ispira e conclude, coadiuvato da un M’Baye chirurgico nei momenti in cui la partita poteva passare dal paradiso all’inferno, con energia difensiva testimoniata anche da 5 falli di Martin, che non avrà cifre esorbitanti, ma un bel +10 di +/- sì.

Sotto a rimbalzo concedendo qualcosa di troppo nel terzo quarto, ma costringendo Brescia a tirare a vuoto dall’arco (3/16) si è andati dove Sacripanti voleva, facendo pagare a caro prezzo l’assenza di Luca Vitali nel costruire.

Per approdare alle F8 di Coppa Italia non è ancora sufficiente, e potrebbe non esserlo nemmeno vincere la prossima a Varese, ma un passo avanti è stato fatto, mentre in settimana dovrebbe arrivare un puntello sotto canestro, Yanik Moreira dal Paok, a dare sostanza ad un reparto non sempre al massimo.


Sacripanti parte col quintetto pensato in estate dove c’è Aradori alla 400° in serie A, Diana inserisce Laquintana a guidare stante l’assenza di Luca Vitali. La difesa bianconera mette sabbia negli ingranaggi lombardi, a lungo è solo Cunningham a segnare, dall’altra parte l’attacco è più fluido e il vantaggio è +9 Virtus con un fin qui illuminato Taylor a metà frazione. C’è anche Martin in campo, recuperato dopo 2 mesi di assenza, vantaggio di 8 lunghezze alla prima sosta con già 10 giocatori passati per il campo da Sacripanti. Gli attacchi mal costruiti hanno lasciato punti a Brescia che a difesa schierata ha molto faticato, come dimostra il 3/11 al tiro.

Con Moss a mettere pressione al portatore Brescia limita l’attacco bolognese che trova sugo da una bomba allo scadere di Baldi Rossi dopo 2’ di difficoltà. La zona adattata rimane di difficile lettura, Kravic sutura davanti quello che concede dietro e nonostante un Punter a zero la Virtus tiene un possesso di vantaggio al 15’. Difese padrone dell’incontro, ma tra le magagne dell’attacco ci sono pure mire storte ai liberi, non una novità a casa Segafredo. L’energia di Martin e Pajola è l’ossigeno per il vantaggio alla sosta lunga condito dalla bomba di Punter, +8 come al 10’. V nere male dall’arco, ma Brescia è ancora a zero (su 6 tentativi), Virtus meglio a rimbalzo grazie al contributo di M’Baye, svetta il 5/7 di Kravic, prezioso nei paraggi del ferro.

Disastro alla ripartenza, tra difese negate, attacchi sbilenchi e un antisportivo di Punter che concede il pareggio dopo 2’, primo di giornata. Beverly e Hamilton, fin lì inesistenti, firmano il sorpasso con 16 punti in 4’. Storie tese in campo, parole che volano con qualche fallo di troppo (Cunningham, Punter, Hamilton), ma dall’arco Virtus di nuovo sopra. Un furto di Moss e la bomba sulla sirena di Laquintana valgono la parità in una frazione dove si è concesso di tutto, dai 29 subiti alle prime triple ed a troppi rimbalzi, mentre davanti poco ha funzionato a dovere.

Taylor spinge l’allungo del +6 che non regge, M’Baye sigla 2 triple a fila e Taylor confeziona il +9 a metà frazione con qualche tensione di troppo tra Diana e Mika, autore di 2 errori difensivi sul play bianconero. Vantaggio in doppi cifra con una difesa più attenta, facendo anche i conti con Cunningham fuori per falli, a lungo ancora di salvataggio dei suoi. Il +12 regala ossigeno, la reazione di Sacchetti avvicina ma è ancora il play di Sleepy Hollow a siglare un finale sereno che mette in positivo il bilancio di vittorie interne bianconere dopo un avvio non certo facile.

Prossima partita di campionato sarà a Varese domenica 13 gennaio ore 20:30, diretta su Rai Sport e Eurosport Player.

Segafredo Virtus Bologna-Germani Basket Brescia 88-80
Parziali: 1/4 24-16 (24-16) – 2/4 18-18 (42-34) – 3/4 21-29 (63-63) – 4/4 25-17
Segafredo Virtus Bologna: Punter 7, Martin 2, Pajola 2, Taylor 22, Baldi Rossi 3, Cappelletti 2, Kravic 14, Aradori 8, Berti n.e. M’Baye 14, Cournooh 4, Qvale 10. All. Sacripanti.
Germani Basket Brescia: Hamilton 13, Abass 8, Laquintana 9, Cunningham 16, Mensah n.e. Caroli, Mika 11, Berverly 7, Zerini 4, Moss 2, Sacchetti 10. All. Diana.


Luca Cocchi

About The Author

Related posts