11 Dic, 2018

L’Europa sorride alla Virtus, quinta vittoria

L’Europa sorride alla Virtus, quinta vittoria
Photo Credit To Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

L’Europa sorride alla Virtus, quinta vittoria di fila in BCL e bella iniezione di morale dopo due sconfitte in campionato che qualche dubbio lo avevano instillato, vittoria ottenuta senza Martin e con Qvale impiegato con poca continuità, ma con tanta qualità. In una partita dove le difese non sempre hanno funzionato la Segafredo ha avuto tanta sostanza oltre che dal suo capitano, da Taylor soprattutto nel quarto finale, da Punter nel primo tempo e da Aradori a lungo, ma in tutto questo c’è la volitiva prova di Pajola, utile sia dietro che per una volta davanti.

Pure i più nascosti come M’Baye e Kravic hanno dato nei giri di lancette finali segnali fondamentali con 2 canestri nei momenti in cui il Besiktas provava a riaccostare. Se c’è da far risaltare un dato negativo è da riportare nei troppi liberi gettati, ben 7, in una partita finita punto a punto possono costar caro. Il Besiktas sulla carta ha un roster di buon livello ma manca di coesione, l’MVP dello scorso campionato, Rich, si è fatto notare solo per un sprazzo nel finale, prima il nulla, unico sugli scudi l’ex Pistoia Gibson, entrato dalla panca ha trovato con continuità il canestro in più maniere, ma senza ribaltare un incontro praticamente sempre condotto dalla Virtus.

In un piccolo palasport semi deserto, Sacripanti parte ancora con Qvale titolare accanto ai soliti noti, Ivanovic (che esibisce un’acconciatura non in linea con la nomea di sergente di ferro dei tempi di Vitoria) schiera subito gli ex irpini Buva e Rich, arrivato da poco. Il vantaggio è Virtus, un buon Qvale regge l’area lasciando sul +5, Kravic invece regala spazi per semplici appoggi turchi e la partita rimane in equilibrio. Nel finale il Besiktas trova cesti dall’arco mentre la Segafredo no, mette la freccia tirando molto meglio, ma il male bianconero rimane la difesa che troppo concede per quasi un 60% turco.

Col rientro di Qvale le cose si sistemano dietro e dal -4 c’è il sorpasso, giocando più fluidi davanti ma soprattutto meglio dietro. Un Pajola che pizzica ovunque in difesa guida il primo allungo di giornata sul +8, ribadito da Punter in doppia cifra con un tiro da 4. 2 difese rivedibili riavvicinano, una rapina di Qvale, proposto col contagocce, ispira Aradori per il +6 alla pausa lunga. Qualche spreco ai liberi, tenuta a rimbalzo ed una frazione da 4/5 dall’arco fanno la differenza, Punter in doppia cifra coadiuvato da Taylor e Aradori, ma gli scarsi 10’ di Qvale sono i più sostanziosi. Dall’altro lato poca continuità, il più efficace è Gibson, entrato dalla panchina al posto di un Rich non a fuoco

Il 4° fallo di Punter al 23’ sul +7 è una tegola, ci pensa però Aradori a rendersi protagonista, punti da ogni dove e palloni ispirati, a metà è +10. Col giro dei cambi l’attacco latita e la difesa non tutto regge, il Besiktas è lì, sprecando pure più volte il cesto del pareggio. Troppi rimbalzi concessi, poca intensità e problemi quando si attinge dalla panchina, questi i problemi che hanno lasciato poco vantaggio all’ultima pausa

Si parte con un tecnico a Ivanovic con V nere sul +6, il Besiktas si aggrappa a Gibson ma cade in bonus dopo 3’. Rich si iscrive alla partita portando i suoi ad un solo possesso, le V nere ben guidate da Taylor e Pajola reggono scrivendo un +7 che ispira fiducia al 36’. Il finale è in volata, turchi fino al -2 con 90” da giocare, M’Baye dopo una partita anonima mette il +4. Ma non è finita, prima spreca Sipahi, dopo Aradori, Qvale dai liberi non trema, +6. La difesa regge, Punter in contropiede fa una boiata ma ormai è tardi, la Virtus fa sua la seconda trasferta europea della stagione (su 2).

Prossima partita di BCL sarà con i francesi dello Strasburgo al PalaDozza mercoledì 14 novembre ore 20:30, diretta su Raisport ed Eurosport Player.

Besiktas Sompo Japan-Segafredo Virtus Bologna 90-94
Parziali: 1/4 21-19 (21-19) – 2/4 20-28 (41-47) – 3/4 25-21 (66-68) – 4/4 24-26
Besiktas Sompo Japan: Pressey 5, Veyseloglu 8, Atku Al, Geyik 3, Alexander 7, Benzing 10, Cantekin 2, Gibson 22, Mutaf, Sipahi 10, Buva 12, Rich 11. All. Ivanovic.
Segafredo Virtus Bologna: Punter 15, Pajola 6, Taylor 21, Baldi Rossi 3, Cappelletti , Kravic 8, Aradori 16, Berti n.e. M’Baye 7, Cournooh 3, Camara, Qvale 15. All. Sacripanti.


Luca Cocchi

About The Author

Related posts