19 novembre, 2017

Oggi dal sindaco, ma si lavora già per il futuro

Oggi dal sindaco, ma si lavora già per il futuro

Sul futuro ripartiremo da domani, il futuro è da scrivere e cercheremo di scriverlo nel migliore dei modi mantenendo l’identità che abbiamo cercato di costruire in questo anno” ha detto ieri sera alla festa bianconera l’Amministratore Delegato Loredano Vecchi. Ancora pochi giorni di festa quindi, con la squadra bianconera che oggi sarà ricevuta dal sindaco di Bologna in Comune e sull’agenda la Virtus ha in programma al più presto un incontro con la dirigenza per fare il punto della situazione e mettersi a lavorare per quel che riguarda la prossima stagione.

Squadra che vince… non si cambia

La cosa di solito è riferita appunto alla squadra, ma in questo caso noi parliamo di staff, dove per la prossima stagione coach Alessandro Ramagli, il General Manager Julio Trovato e l’Amministratore Delegato Loredano Vecchi, dovrebbero essere riconfermati in blocco, in virtù dello splendido risultato ottenuto “che non volevamo quest’anno, ma è venuto e ce lo siamo meritati”, come ha detto ieri Alberto Bucci.

Si guarda ad italiani nel giro della Nazionale

Pochi giorni fa era uscito il nome di Pietro Aradori, guardia / ala piccola classe 1988 bresciano a cui scade il contratto con la Grissin Bon Reggio Emilia il 30 giugno, il sogno sembra proprio lui, ma radiomercato fa circolare anche altri nomi importanti sempre nel giro della nazionale e nel ruolo di guardia / ala tra cui Alessandro Gentile che ha vissuto quest’anno una stagione inquieta, il ragazzo di Maddaloni classe 1992 infatti dopo la prima parte all’Olimpia Milano, è andato poi in Grecia al Panathīnaïkos Atene e, concluso il rapporto anticipatamente, è andato all’Hapoel Gerusalemme concludendo anche in questo caso prima il suo rapporto. Altro nome che fa circolare radiomercato è quello di Daniel Hackett, classe 1987 di Forlimpopoli, play / guardia che in questa stagione ha giocato nell’Olympiacos Pireo e infine Marco Cusin, centro di Pordenone classe 1985 questa stagione alla Scandone Avellino.

About The Author

Related posts