16 dicembre, 2017

Penna e Pajola, U18 fermata dalla Serbia

Penna e Pajola, U18 fermata dalla Serbia
Photo Credit To www.virtus.it

Si ferma in semifinale il cammino della Nazionale Under 18 al torneo di Mannheim, una sorta di Mondiale di categoria che ogni due anni si gioca in Germania. Dopo aver inanellato cinque vittorie di fila, gli Azzurri sono stati sconfitti 75-77 dalla Serbia dopo un overtime e al termine di una partita di straordinaria bellezza. Davide Moretti è stato il miglior realizzatore della partita con 29 punti, in doppia cifra per l’Italia anche Penna (14) e Lovisotto (10). Domani si torna in campo per la finalina, contro la perdente dell’altra semifinale tra Germania e Francia.
Davvero un peccato non poter tornare in finale – ha detto Capobianco – ma domani abbiamo una finale per il terzo e quarto posto da giocare e seppur con energie limitate vogliamo farci un regalo perché lo meritiamo. Partite come quelle che abbiamo giocato oggi si vincono o si perdono per i dettagli e oggi è andata male. Abbiamo iniziato in controllo alla grande ma dopo l’espulsione dell’allenatore serbo la fisicità si è alzata e la loro stazza fisica ci ha messo in difficoltà nei cambi difensivi e nei mismatch vicino a canestro. I ragazzi hanno lottato e non posso che essere soddisfatto per la prestazione. L’esempio lampante della bontà del gruppo oggi si è visto ad esempio in Lever, che dalla panchina ha incitato i compagni per tutta la gara. Avrebbe voluto giocare a tutti i costi ma d’accordo con lo staff medico abbiamo preferito non rischiare”.
Con la Serbia, la squadra di coach Andrea Capobianco ha preso il comando con decisione dall’inizio mantenendo per tutto il primo tempo la doppia cifra di vantaggio e toccando anche il +14 sul 32-18. In apertura di terzo periodo la Serbia ha provato a tornare a contatto ma gli Azzurri sono stati bravi a rimanere solidi e a riprendere le distanze. Ci è stato fatale l’avvio del quarto periodo, quando in tre minuti la Serbia ha trovato il canestro pareggio a quota 62 e poi anche il sorpasso. L’Italia si è trovata sul -2 con 7 secondi da giocare ma il fallo di sfondamento subito da Moretti e poi i due liberi realizzati dall’esterno di Treviso sono valsi il supplementare. L’ultimo vantaggio Azzurro sul 72-70 ma dopo i tre liberi dell’ennesimo pareggio (75 pari) messi a segno da un glaciale Moretti, è arrivato il canestro della vittoria serba messo a segno da Simanic in penetrazione. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca ma solo applausi per gli Azzurri, ancora una volta protagonisti di una prestazione di altissima qualità.

Italia-Serbia 75-77
Parziali: 1/4 (21-10) – 2/4 (19-19) – 3/4 (12-14) 4/4 (14-23) – Extratime (9-11)
Italia: Penna 14, Antelli, Barbon, Pajola 5, Visconti 3, Bucarelli 4, Moretti 29, Lovisotto 10, Caruso 6, Simioni 4, Lever, Giustetto. All: Capobianco
Serbia: Uskokovic 4, Stepanovic, Momirov, Glisic 21, Music 2, Marjanovic 3, Tadic, Simanic 17, Radanov 22, Radovic 8, Dincic, Djordjevic.

Fonte: www.fip.it

About The Author

Related posts