18 luglio, 2018

PosteMobile Final Eight 2018: Virtus, Top e Flop del match contro Brescia

PosteMobile Final Eight 2018: Virtus, Top e Flop del match contro Brescia

TOP

Michele Vitali
Entra dalla panchina e trova dai liberi la maniera per prendere subito confidenza con l’incontro, mette 3 bombe in 3 momenti decisivi, chirurgico al suo massimo livello.

Klaudio Ndoja
Prende il posto di uno svagato Baldi Rossi, con bombe e difesa è protagonista nella prima reazione bianconera trovandosi come sponda prediletta per Ale Gentile. Senza di lui anche il capitano rientra nei ranghi.

Lee Moore
Tra i tanti nomi che ti aspetti ecco che sbuca lui, Diana gli regala il quintetto e lui non tradisce le attese, attacca il ferro come un forsennato e non spreca un pallone.


FLOP

Infortunio di Ale Gentile
Tegola che potrà costare molto cara nel proseguo della stagione Virtus, chiave di volta dell’incontro odierno, tolto dalla partita il faro virtussino che in 16’ aveva ragrannellati 11 punti, 3 assist, 3 rimbalzi, e vabbè, 3 perse, dopo è solo orgoglio ma non c’è più lo spauracchio a cui Diana dedica la difesa, quasi sempre la zona.

Marcus Slaughter
Anche oggi una partita in cui più subisce che ferisce, Hunt è un rebus che gli gira attorno, davanti meno atletico di quanto visto fino a 15 giorni fa.

Virtus & liberi
Tirati male, 5/12, ma tirati pure poco. Certo direte, se tiri male meglio non tirarli, ma quando le percentuali latitano (quelle finali non proprio vere) qualche punto facile occorre, oggi a parte nella prima frazione dalla linea quasi non si è passati.


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts