21 Marzo, 2019

Prova di forza Virtus, battuto il Le Mans

Prova di forza Virtus, battuto il Le Mans
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Prova di forza Virtus che si toglie di dosso l’ostacolo Le Mans già dopo pochi minuti, forte di una gara d’autorità pescando buone conclusioni offensive e mettendoci una difesa intensa quando non precisa.

Il Sarthe si dimostra ben poca cosa, spuntate le punte Ray e Bigote, inconsistente il lungo Yeguete, senza costrutto il fromboliere Thompson le speranze sono tramontate in un battito di ciglia.

Tra i bianconeri buone cose da tanti, Punter fin da subito così come Taylor e Kravic, Aradori mai fuori partita e lampi di Chalmers che però li esprime in pochi minuti a fila, da centellinare. A livello statistico un abisso in questa serata, emozioni e situazioni da perennizzare da qui a breve. Obiettivo societario centrato, il passaggio del turno prevede ora la sfida a Nanterre per accedere poi alle F4 di inizio maggio.

Per vedere il vero impatto di coach Đorđević occorrerà qualche altra prova, certo che la voglia di sbattersi è emersa in tutti quelli passati per il parquet, con prove di gioco col doppio play oppure con Baldi Rossi in centro e Martin in 4.

Dopo il doveroso omaggio al presidente Bucci sul nuovo cubo del PalaDozza, coach Đorđević, con Moreira fuori, parte coi soliti noti e Kravic in centro, Le Mans identica a 8 giorni fa. L’inizio è Virtus, al piccolo trotto, cercando sovente Kravic in centro l’attacco fattura, dietro Le Mans sbaglia tanto, 6 in 6’ a dimostrarlo, +8 e sospensione anticipata francese. L’ingresso di Chalmers è da leccarsi i baffi, divario in doppia cifra e unica preoccupazione nel dover gestire un largo vantaggio fin da subito, +15. Nei soli 10 a referto transalpini un modesto 31% al tiro, V nere al doppio e dominanti pure a rimbalzo dove Yeguete pare lontano parente di quello dell’andata, così come Ray, ancora a secco.

L’esperimento dei 2 play paga dazio in 2’, 2 perse e 2 falli per Chalmers, l’attacco si ferma ma Le Mans non ne approfitta, con medie al tiro che già scarse, calano ancora. Đorđević ricorre a 2 sospensioni per ritrovare il bandolo della matassa offensivo, trovando frutti da Punter e buoni spunti da Kravic in area, ma soprattutto da un attacco avversario che sbaglia l’impossibile. Il corroborante +18 non sarà una vittoria anticipata ma dice tanto di quanto visto nei primi 20’, senza le invenzioni di Ray Le Mans è poca cosa. La Virtus trova spunti positivi da più giocatori, Punter su tutti con in più grande applicazione difensiva, ma l’intensità messa dietro fa la differenza di questo primo tempo da 4 perse e un misero 30% al tiro concesso.

Le Mans non segna mai, con tiri non costruiti si aprono praterie per la Virtus che Taylor sfrutta al meglio, da solo o sovente per Kravic, al 23’ è raddoppio, +26. Da lì la partita si trascina con qualche nervosismo francese eccessivo, dopo aver speso 5 falli in 20 ne fanno altrettanti in 7’. Il +28 all’ultima pausa con soli 35 subiti è più di una robusta assicurazione sul passaggio del turno anticipato.

Si gioca leggeri nell’ultima frazione, la partita è ampiamente decisa, la Virtus prova a regalare giocate preziose ad un pubblico che per la prima volta ha riempito in toto il PalaDozza in coppa, i singoli del Le Mans intenti a mettere in faretra statistiche personali migliori. Nel finale c’è spazio per tutti, da Pajola a Cappelletti, il +30 regala solo sorrisi.

Prossima partita di BLC sarà a Nanterre martedì 26 o mercoledì 27 marzo ore 20:30, diretta su Eurosport Player e Rai Sport.

Segafredo Virtus Bologna-Le Mans Sarthe 81-58
Parziali: 1/4 25-10 (25-10) – 2/4 18-15 (43-25) – 3/4 20-10 (63-35) – 4/4 18-23
Segafredo Virtus Bologna: Punter 12, Martin 6, Pajola 4, Taylor 7, Baldi Rossi 12, Cappelletti 2, Kravic 16, Chalmers 9, Aradori 6, M’Baye 2, Cournooh, Qvale 2. All. Đorđević.
Le Mans Sarthe: Ray 6, Hendrix 2, Eito 3, Bigote 11, Cornelie 9, Yeguete 9, Tabu-Eboma 3, Thompson 13, Clark 2, Eyoum n.e. Dohou n.e. All. Bartecheky.


Luca Cocchi

About The Author

Related posts