19 luglio, 2018

Serie A PosteMobile 2017-18, i numeri del 24. turno

Serie A PosteMobile 2017-18, i numeri del 24. turno

La Serie A PodteMobile scende in campo sabato con unica eccezione della sfida tra Umana Venezia e Sidigas Avellino in programma il giorno d Pasqua. Tra le curiosità statistiche da segnalare che il coach della Grissin Bon Reggio Emilia Massimiliano Menetti è alla panchina numero 250 in Serie A. Presenza numero 100 per Luca Lechtaler con Trento in Seria A: è il terzo giocatore per presenze nella storia di Trento dopo Forray e Flaccadori (134).


Fiat Torino-The Flexx Pistoia
Torino non ha mai vinto in casa contro Pistoia, due precedenti e due sconfitte. In totale Torino ha solo una vittoria contro Pistoia su 5 precedenti. Nessun precedente tra i due allenatori. Season high per Deron Washington e per Tyrus McGee nello scorso turno rispettivamente con 30 e 29 punti. Torino e Pistoia sono le ultime due squadre del campionato per percentuale da due punti, Torino quindicesima con il 50.6% e Pistoia sedicesima con il 47.3%. Considerando solo le partite casalinghe Torino è la squadra che subisce più falli in campionato, 21.9 la media. Poeta alla presenza numero 50 con la maglia di Torino.


Dolomiti Energia Trentino-Betaland Capo d’Orlando
Trento non ha mai perso in casa contro Capo d’Orlando nei 3 precedenti. Nel girone di andata è arrivata la prima vittoria di Capo d’Orlando nella storia delle sfide tra le due società. Tre vittorie per Buscaglia contro Di Carlo nei 4 precedenti tra gli allenatori. L’ultima vittoria di Capo d’Orlando in questo campionato risale al 16/12/2017 contro Brindisi, unica squadra a non avere vittorie nel 2018. Stojanovic ha eguagliato il record stagionale di assist di Ronald Moore in una gara con i 13 realizzati lo scorso turno. Sutton è il giocatore che perde più palloni in campionato, 3.0 la media a partita. Ma è anche quarto nelle palle recuperate con 1.9 di media. Knox si è presentato nel campionato italiano con una media di 17 punti, 11.5 rimbalzi e 21.5 di valutazione nelle due gare giocate con la Betaland. Presenza numero 100 per Luca Lechtaler con Trento in Seria A, è il terzo giocatore per presenze nella storia di Trento dopo Forray e Flaccadori (134).


Germani Basket Brescia-Red October Cantù
Rivincita della semifinale della Final Eight 2018 dove Brescia si impose per 87-82. Su 21 sfide solo 6 vittorie per Brescia che ha vinto in casa solo 2 volte su 9 precedenti. Due a zero a favore di Diana il conto dei precedenti tra i due allenatori. La seconda miglior difesa del campionato di Brescia, con 74.5 punti subiti di media, affronta il miglior attacco, quello di Cantù, che segna 87.7 punti a partita. Brescia e Cantù sono anche le squadre che perdono meno palloni in campionato, 11.4 per la Germani e 11.9 la Red October. Seconda e quarta squadra della stagione per valutazione, Cantù seconda con 96.4 di media e Brescia quarta con 91.5.


Happy Casa Brindisi-Banco di Sardegna Sassari
Nelle ultime 4 sfide solo vittorie interne tra Brindisi e Sassari, entrambe in casa hanno perso solo 2 volte contro l’avversaria. Nessuna vittoria di Vitucci contro Pasquini in Serie A, tre precedenti e tre vittorie del coach di Sassari. Tre prestazioni consecutive da 20 punti per Achille Polonara, con rispettivamente 31, 26 e 29 di valutazione. L’ala italiana aveva già giocato tre partite consecutive con almeno 20 punti segnati nella stagione 2011/12 quando vestiva la maglia di Teramo, dalla giornata 28 alla 31 (con un turno di riposo). Sassari è la seconda squadra per punti segnati (85.9) e terza per valutazione (93.6).


Openjobmetis Varese-VL Pesaro
È la 132° volta che Varese e Pesaro si incontrano in Serie A, la prima sfida nella stagione 1950/51 finita 32 a 30 per Varese. Tra le due squadre una finale scudetto, stagione 1989/90, con la vittoria di Pesaro per 3 a 1 e una finale di Coppa Italia della stagione 1984/85 sempre vinta da Pesaro. Due delle squadre con la media più alta in campionato per rimbalzi offensivi, Varese seconda con 11.7 e Pesaro quarta con 11.0 Varese è anche terza per rimbalzi difensivi con 27.2 di media per un totale di 38.9 rimbalzi a gara (2°).


EA7 Emporio Armani Milano-Grissin Bon Reggio Emilia
Solo 4 sconfitte per Milano in casa contro Reggio Emilia. L’ultima risale al 28/10/2012: EA7 Emporio Armani Milano-Trenkwalder Reggio Emilia 66-78. Tra le due società una finale scudetto, stagione 2015/16 (Milano 4-2) e la finale di Supercoppa della stessa stagione (Reggio Emilia 68-80). Sono due i precedenti tra Pianigiani e Menetti, uno nel girone di andata di questa stagione e uno nella stagione 2006/07, entrambi vinti dal coach di Milano. Massimiliano Menetti alla panchina numero 250 in Serie A. Milano è in serie aperta di 6 vittorie consecutive, Reggio Emilia ha cinque vittorie sulle sei partite giocate nel girone di ritorno (due partite in meno). Milano è la squadra che subisce meno punti in campionato con una media di 72.6 a partita. La media in casa sale al 76.6 (7°). Sale anche la media dei punti fatti da 80.0 a 86.6 nelle gare casalinghe. Reggio Emilia è la squadra che tira meno da tre punti in campionato con una media di 22 tentativi a gara. 


Vanoli Cremona-Segafredo Virtus Bologna
L’ultima vittoria di Bologna a Cremona nella stagione 2013/14, Vanoli Cremona-Granarolo Bologna 82-87. Sacchetti conduce per 3 a 2 negli scontri diretti tra i due allenatori. Settima e ottava squadra al tiro in campionato con percentuali molto simili, 45.2% per Cremona (8°) e 45.3% per Bologna (7°). Cremona è terza per percentuale da tre punti in questa stagione con il 36,6% e Bologna è la squadra che concede la percentuale più bassa alle avversarie dalla lunga distanza, solo il 31.2%. Dopo i 31 punti segnati nello scorso turno Alessandro Gentile è il primo italiano per media punti del campionato (5° con 17.4), per valutazione (16.0) e per rimbalzi (6.6). Cremona è la squadra che provoca più palle perse tra le avversarie, la media è di 15.7. Bologna è quarta per palloni persi con una media di 12.1.


Umana Reyer Venezia-Sidigas Avellino
Rivincita della semifinale scudetto della scorsa stagione quando Venezia si impose per 4 a 2 prima di laurearsi campione d’Italia. L’ultima vittoria di Avellino a Venezia in regular season risale al 06/01/2013: Umana Reyer Venezia-Sidigas Avellino 93-97 De Raffaele e Sacripanti si sono incontrati 14 volte, 7 vittorie a testa. Per Avellino è la gara numero 700 in Serie A. L’ultima volta che si è giocato la domenica di Pasqua è stato nella stagione 2011/12: Fabi Shoes Montegranaro-EA7 Emporio Armani Milano 92-98. giocata Domenica 8 Aprile 2012. Si affrontano la terza squadra e la quinta per punti segnati, Avellino terza con 83.8 e Venezia quinta con 82.0 di media. Avellino ha anche le migliori percentuali della stagione per realizzazione al tiro (57% da due punti, 40.6% da tre e 50.7% totale). Unica squadra sopra il 50% dal campo fino ad oggi in campionato. Le due squadre sono anche terze a pari merito per assist con una media di 18.2 a gara, dietro a Sassari (18.5) e Cantù (18.3).


Fonte: Ufficio Stampa Lega Basket (www.legabasket.it)

About The Author

Related posts