21 novembre, 2018

Finali Nazionali Under 18: la Virtus ai Quarti di Finale

Finali Nazionali Under 18: la Virtus ai Quarti di Finale

Giornata di Spareggi al PalaTerme di Montecatini Terme. Dopo la tre giorni di Gironi, otto squadre sono tornate in campo per un pass ai Quarti, dove ad attenderle ci sono le prime classificate dei quattro raggruppamenti (Stella Azzurra Roma, Virtus Roma, Mens Sana Basketball Academy Siena e Pallacanestro Reggiana).

La prima a qualificarsi per i Quarti del Trofeo Giancarlo Primo 2018 è stata l’Oxygen Orange1 Bassano, vincente sull’Officina Fattori Pistoia 78-75. Andrea Bargnesi è il miglior realizzatore di Bassano, con 25 punti e 5/8 dall’arco. Per i veneti di coach Papi la prossima sfida sarà contro la Stella Azzurra Roma. 

Pochi patemi d’animo per la Dolomiti Energia Trento, vicecampione in carica della categoria. La squadra di coach Marchini si è imposta sulla Pallacanestro Varese 77-58, comandando per tutti i quaranta minuti di gioco. Da menzionare la prova di Luca Conti, autore di 21 punti (88.9 % dal campo). I trentini affronteranno ora la Pallacanestro Reggiana. 

Il Don Bosco Livorno ha avuto la meglio sull’Umana Reyer Venezia 80-64. Sempre avanti nel punteggio, i toscani hanno rischiato davvero poco fino all’ultima sirena. Ottima la prova di capitan Matteo Graziani con 24 punti. Domani Livorno se la vedrà con la Virtus Roma. 

Ha chiuso il programma Virtus Bologna contro Lido di Roma. Decisivo il secondo periodo, in cui le Vu Nere hanno preso il largo (21-5 il parziale), chiudendo poi in controllo per 76-49. Ben quattro i giocatori di coach Vecchi in doppia cifra, fra cui spicca Gora Camara, 15 punti e 20 rimbalzi. Bologna tornerà in campo contro la Mens Sana Basketball Academy. 

I Risultati

GIORNO PARTITA PARTITA
14 giugno Oxygen Orange1 Bassano
Basketball Academy Pistoia
78
75
14 giugno Dolomiti Energia Trento
Pallacanestro Varese
77
58
14 giugno Don Bosco Livorno
Reyer Venezia
80
64
14 giugno Lido di Roma
Unipol Banca Virtus Bologna
49
76

I Quarti di Finale

PalaTerme, Montecatini Terme
Diretta streaming su www.fip.it/giovanile e www.basketlike.it

GIORNO ORA PARTITA
15 giugno 14.00 Stella Azzurra
Oxygen Orange1 Bassano
15 giugno 16.00 Pallacanestro Reggiana
Dolomiti Energia Trento
15 giugno 18.00 Virtus Roma
Don Bosco Livorno
15 giugno 20.00 Mens Sana Basketball Academy Siena
Virtus Unipol Banca Bologna

Gli spareggi

  1. PARTITE E TABELLINI

    Oxygen Orange1 Bassano-Officina Fattori Pistoia 78-75

    La fase ad eliminazione diretta si apre con il successo dell’Oxygen Bassano su Pistoia. La formazione veneta vola così ai quarti di finale dove affronterà la Stella Azzurra Roma in una partita che promette spettacolo. Bellissima anche la gara odierna con Pistoia che ha lottato davvero fino all’ultimo secondo trascinata da un super Del Chiaro (23 punti e 13 rimbalzi), l’Oxygen ha risposto con il capitano Andrea Bargnesi (25 punti con 5/8 da 3) freddissimo nei momenti chiave.

    Avvio di gara caratterizzato dalla sfida sotto canestro tra i due lunghi Da Campo e Del Chiaro. Ritmi elevatissimi per Bassano in questo primo quarto con una circolazione di palla veloce ed efficace che porta spesso a buoni tiri come nel caso delle triple piedi per terra realizzate da Bagnesi e Ragagnin che regalano il primo vantaggio rilevante (22-14); la risposta di Pistoia arriva con un grande avvio di secondo quarto, uno scatenato Mati (6 punti di fila) e Udom riconsegnano la parità ai toscani che crescono in fiducia e sorpassano sfruttando anche un passaggio a vuoto di Bassano (25-28). Partita che resta bella e combattuta fino al riposo lungo, con l’Oxygen che ritrova ritmo nel finale tornando avanti seppur di misura grazie a Bargnesi e Gajic (37-36), la squadra di coach Papi rientra forte dagli spogliatoi e spinge sull’acceleratore piazzando il break con Bargnesi (3° tripla personale) e Filoni per il 48-38.

    Capitan Cipriani prova a dare la scossa riportando i suoi sul -5 (50-45), ma il tiro pesante fa la differenza: Pistoia non segna mai (0/15), Bassano invece sì con Gajic e Bargnesi a ricacciare indietro i tentativi di rimonta dei toscani (63-53 fine 3° quarto). I ragazzi di coach Angella non vanno al tappeto e ripartono a testa bassa nel quarto periodo tornando sotto con Cipriani e Querci (63-58). La partita è viva e ci si prepara ad un finale in volata con Del Chiaro che accorcia ulteriormente (69-66) con 4’ da giocare.

    Emozionanti gli ultimi minuti con i tifosi toscani che provano a spingere i biancorossi. Bassano sembra chiuderla con Seck ma Querci dal perimetro tiene tutto aperto (76-73), l’Oxygen non dà il colpo del ko e Pistoia con Del Chiaro torna sul -1 (76-75) quando si entra nell’ultimo minuto; Bargnesi glaciale dalla lunetta firma il +3 a 9’’ dalla sirena (78-75), il tiro del possibile overtime lo scocca Gangale ma si ferma sul ferro, esulta allora Bassano che vince 78-75 ed entra tra le prime 8 d’Italia.

    Questo il commento di coach Papi a fine gara: “E’ stata partita vera e credo anche bella da vedere, complimenti ai miei ed anche a Pistoia; domani contro Stella Azzurra dovremo dare tutto difensivamente per cercare di non pagare il gap fisico”.
    Per Pistoia le parole del vice allenatore Tommaso Della Rosa: “Pur partendo male, oggi con la forza di volontà abbiamo sfiorato l’impresa mancandola per uno o due tiri nel finale, i ragazzi ci hanno messo il cuore ed hanno fatto una stagione splendida”.

    Oxygen Orange1 Bassano-Officina Fattori Pistoia 78-75
    (22-15, 37-36, 63-53, 78-75)
    Oxygen Orange1 Bassano: Izzo, Tersillo 3 (0/3 da 3), Da Campo* 13 (6/13 da 2), Bargnesi* 25 (2/9, 5/8), Gajic* 15 (3/6, 2/6), Seck* 9 (4/7 da 2), Borsetto NE, Scalco NE, Bovo 2 (1/2, 0/2), Ragagnin, Pianegonda NE, Filoni* 11 (4/8, 0/1). All. Papi
    Tiri da 2: 20/46 - Tiri da 3: 7/26 - Tiri Liberi: 17/27 - Rimbalzi: 50 16+34 (Bargnesi 8) - Assist: 9 (Tersillo 3) - Palle Recuperate: 9 (Bargnesi 2) - Palle Perse: 15 (Filoni 5)
    Officina Fattori Pistoia: Pastore NE, Udom* 10 (3/5, 0/2), Maiolini, Mati 10 (4/5, 0/2), Gangale, Cannone NE, Alpanoso, Querci* 13 (3/6, 1/4), Cipriani* 10 (3/9, 0/2), Banchelli, Ani* 9 (3/8, 1/6), Del Chiaro* 23 (9/18, 0/3). All. Angella
    Tiri da 2: 25/53 - Tiri da 3: 2/20 - Tiri Liberi: 19/33 - Rimbalzi: 47 15+32 (Del Chiaro 13) - Assist: 9 (Querci 2) - Palle Recuperate: 8 (Udom 3) - Palle Perse: 15 (Udom 7) - Cinque Falli: Querci, Cipriani, Ani
    Arbitri: Valleriani A., Gonella E., Roiaz M.


    Dolomiti Energia Trento-Pallacanestro Varese 77-58 

    La Dolomiti Energia Trento rispetta il pronostico e fa suo lo spareggio con la Pallacanestro Varese accedendo al tabellone dei Quarti di finale. Gara sempre in controllo per l’Aquila Basket nonostante i generosi tentativi di Varese di rientrare in partita, splendida la prestazione di Conti che chiude con 21 punti ed un solo errore dal campo. Dall’altra parte il migliore è Ivanaj (16 punti).

    Gara di testa dall’inizio alla sirena conclusiva per Trento che spinge subito sull’acceleratore e tocca il +16 nel primo quarto dando l’impressione di poter indirizzare il match. Varese dopo un avvio difficile si scuote e cerca di tornare in partita nonostante un primo tempo complicato al tiro da 3 (0/11) ed è Montano l’uomo più pericoloso dei lombardi che si riaffacciano sul -11 (24-13); la squadra di coach Marchini dimostra però tutte le sue qualità con un Luca Conti perfetto (11 punti con 4/4 dal campo) e torna ad allungare prima della sirena toccando il 36-20.

    In avvio di ripresa altra spallata al match di Trento con Conti e Mark Czumbel (43-20), Varese cerca di mettersi in partita alternando difesa a uomo e zona, ma in attacco il solo Ivanaj riesce a muovere la retina con continuità; il distacco tra le due formazioni resta costantemente attorno alle 20 lunghezze anche nell’ultima frazione. Si arriva così alla fine senza ulteriori scosse, 77-58 la vittoria per Trento che domani affronterà Reggio Emilia.

    Le parole di coach Marchini: “Ottimo l’approccio alla gara, sapevamo che difendendo forte e correndo li avremmo messi in difficoltà; essere tra le prime 8 d'Italia è importante, contro Reggio Emilia sarà sicuramente una bella partita”.
    Comunque soddisfatto per la stagione coach Grati: “Misurarci con i più forti per noi è fondamentale, andiamo a casa con orgoglio, non eravamo partiti per raggiungere le Finali Nazionali ed abbiamo ottenuto un risultato superiore alle attese”.

    Dolomiti Energia Trento-Pallacanestro Varese 77-58
    (20-7, 36-20, 57-38, 77-58)
    Dolomiti Energia Trento: Covi, Kitsing* 5 (0/1, 1/4), Bernardino, Zobele, Czumbel 15 (3/7, 3/6), Della Pietra, Czumbel* 12 (0/2, 2/6), Conti* 21 (6/7, 2/2), Accordi* 11 (5/7 da 2), Voltolini 6 (1/2, 0/1), Doneda* 2 (1/4, 0/1), Ladurner 5 (1/5 da 2). All. Marchini
    Tiri da 2: 17/36 - Tiri da 3: 8/20 - Tiri Liberi: 19/26 - Rimbalzi: 35 9+26 (Accordi 6) - Assist: 17 (Czumbel 4) - Palle Recuperate: 9 (Czumbel 2) - Palle Perse: 12 (Conti 3)
    Pallacanestro Varese: Parravicini* 6 (1/3, 0/4), Ivanaj* 16 (4/12, 1/6), Naldini 4 (2/4 da 2), Librizzi 9 (3/3 da 2), Montano 7 (2/3, 1/3), Bellotti 6 (1/3, 0/2), Besio, Gardelli 4 (2/2, 0/3), Seck* 2 (1/2, 0/2), Brotto 4 (2/3 da 2), Nidola*, Buzzi Reschini*. All. Rusconi
    Tiri da 2: 18/36 - Tiri da 3: 2/21 - Tiri Liberi: 16/24 - Rimbalzi: 38 15+23 (Montano 9) - Assist: 3 (Parravicini 1) - Palle Recuperate: 8 (Montano 3) - Palle Perse: 19 (Montano 5) - Cinque Falli: Montano
    Arbitri: Tarascio S., Bartolomeo A., Ferrara C.


    Pall. Don Bosco Livorno-Umana Reyer Venezia 80-64

    Il Don Bosco Livorno batte ed elimina la Reyer Venezia grazie ad una eccellente prova corale in una gara condotta dalla palla a due. Per i ragazzi di coach Russo c’è la qualificazione ai quarti di finale dove ritroveranno una vecchia conoscenza, la Virtus Roma già affrontata nel girone Interzona in due sfide tiratissime.

    La Reyer può contare su Federico Miaschi, in campo dopo l’infortunio subìto due giorni fa contro la Virtus Bologna, ma è il Don Bosco Livorno a cominciare meglio la gara con un primo periodo offensivamente prolifico grazie alle triple di Korsunov ed ai canestri di Bianco (25-11). La rimonta di Venezia porta la firma di Ugolini (doppia cifra per lui nel primo quarto). Sulla sirena del primo mini-intervallo arriva però una prodezza di Ceparano da almeno 8 metri a fissare il punteggio sul 28-19. Non cambia il copione nel secondo periodo con il Don Bosco Livorno ancora efficacissimo in attacco ed intenso in difesa, il parziale di 19-10 porta i toscani al riposo lungo con una dote di vantaggio confortante di 18 lunghezze (47-29). Partita in salita per la Reyer che torna però dagli spogliatoi con un altro piglio, Miaschi sale di tono e con lui tutta la squadra, e il break di 12-2 a inizio terzo quarto riapre la sfida (49-41). L’attacco toscano si inceppa momentaneamente contro la zona 3-2 veneta, poi ritrova ritmo con due triple firmate Bianco e Galeani ed una magia in reverse di Graziani (63-47). La Reyer tenta ancora di rientrare generosamente riaffacciandosi fino al -11 ma Livorno non concede ulteriori chances e la chiude ancora con Graziani (top scorer con 24 punti seguito da Bianco a quota 18).

    Così coach Russo nel post partita: “Oggi non era facile perché Venezia è una squadra compatta, l’inerzia l’abbiamo sempre avuta ed i ragazzi sono stati bravi. Contro la Virtus Roma non dobbiamo pensare ai precedenti, vogliamo provare ad arrivare fino in fondo”.
    Il commento di coach TurchettoIl piano partita era aggredire e non ci siamo riusciti, faccio i complimenti a Miaschi che è sceso in campo con una caviglia in disordine e sono orgoglioso dei miei ragazzi che hanno raggiunto comunque l’obiettivo di entrare tra le prime 12 d’Italia”.

    Pall. Don Bosco Livorno-Umana Reyer Venezia 80-64
    (28-19, 47-29, 63-47, 80-64)
    Pall. Don Bosco Livorno: Korsunov* 12 (1/2, 3/7), Del Frate, Graziani* 24 (6/11, 4/9), Ense, Muzzati, Bianco* 18 (5/8, 1/1), Casarosa 2 (1/2 da 2), Bonaccorsi* 6 (3/4, 0/1), Calvi, Ceparano 4 (0/2, 1/1), Zanini* 8 (4/4 da 2), Galeani 6 (2/7 da 3). All. Russo
    Tiri da 2: 20/35 - Tiri da 3: 11/27 - Tiri Liberi: 7/13 - Rimbalzi: 37 10+27 (Korsunov 7) - Assist: 20 (Bonaccorsi 4) - Palle Recuperate: 3 (Del Frate 1) - Palle Perse: 14 (Bonaccorsi 4)
    Umana Reyer Venezia: Candotto 6 (2/3, 0/2), Miaschi* 15 (6/9, 1/10), Bobbo 2 (1/1 da 2), Biancotto NE, Franceschi, Battiston* 3 (0/1, 1/4), Favaretto* 14 (1/4, 2/7), Possamai* 6 (3/4 da 2), Serafini, Ugolini* 17 (1/3, 3/4), Kiss 1 (0/2 da 2). All. Turchetto
    Tiri da 2: 14/29 - Tiri da 3: 7/27 - Tiri Liberi: 15/23 - Rimbalzi: 32 9+23 (Miaschi 9) - Assist: 12 (Candotto 4) - Palle Recuperate: 2 (Battiston 1) - Palle Perse: 16 (Miaschi 5)
    Arbitri: Marota G., Picchi M., Bartolini L.


    Unipol Banca Virtus Bologna-Lido di Roma 76-49

    La Virtus Bologna è l’ultima formazione a qualificarsi per i quarti di finale. Vittoria ampia contro la Lido di Roma costruita soprattutto grazie ad un secondo periodo dominato (22-5) che ha scavato un solco profondo tra le due formazioni. Gli emiliani avanzano nel tabellone e domani troveranno la Mens Sana Siena nella sfida che mette in palio la semifinale. Esce con l’onore delle armi la squadra di Ostia che chiude qui a Montecatini la sua stagione ampiamente positiva.

    Le due squadre accettano ritmi alti in avvio ma è la Virtus Bologna a trovare punti facili in campo aperto partendo con un 10-2 che non scoraggia la formazione laziale, pronta a rimettersi in carreggiata con i canestri dal perimetro di Rocchi ed Alessandrini che annullano lo svantaggio permettendo di andare al primo riposo sul 16-15. Una fiammata di Venturoli autore di 8 punti consecutivi consente alle Vu nere di  riprendere margine mentre l’attacco di coach Picardi non segna per oltre 6’ sbattendo contro la zona 1-3-1, vantaggio in doppia cifra per Bologna che firma un break di 11-0 (27-15). La squadra di coach Vecchi ora ha in mano l’inerzia ed arriva con il vento in poppa alla sirena del secondo quarto con il canestro dai 6,75 di Buffo che vale il 38-20, vantaggio aggiornato ulteriormente in avvio di ripresa quando il distacco tocca il +25 (45-20). Sembra finta ma Lido di Roma gioca con orgoglio risalendo fino al -14 (49-35). E' l’ultimo squillo dei capitolini, perché poi c’è solo Virtus Bologna fino alla sirena con il pivot senegalese Gora Camara autore di una bella doppia doppia (15 punti e 20 rimbalzi).

    A fine partita il commento di coach Vecchi: “Le gare secche vanno sempre affrontate con grande attenzione e abbiamo fatto un altro passo in avanti, il nostro obiettivo qui a Montecatini è cercare di andare più avanti possibile e ci prepariamo alla gara di domani con Siena”.
    Questo il commiato di coach Picardi: “Abbiamo cercato di fare la partita perfetta, non ci siamo riusciti ma usciamo con orgoglio, chiudiamo qui un percorso visto che annunceremo a breve importanti cambiamenti relativi alla Società, i miei ragazzi hanno comunque dimostrato che nel basket non conta solo l’altezza”.

    Unipol Banca Virtus Bologna-Lido di Roma 76-49
    (16-15, 37-20, 56-38, 76-49)
    Unipol Banca Virtus Bologna: Nicoli* 8 (2/4, 1/4), Buffo 11 (3/7, 1/2), Giuliani 2 (0/1, 0/1), Salsini* 7 (3/5, 0/1), Nanni NE, Jurkatamm* 11 (3/8, 1/4), Venturoli 12 (3/3, 1/5), Camara* 15 (5/8, 0/1), Bertuzzi 2 (1/1 da 2), Oyeh 2 (1/1 da 2), Cavallari 1 (0/1 da 2), Chessari* 5 (1/5, 1/4). All. Vecchi
    Tiri da 2: 22/44 - Tiri da 3: 5/22 - Tiri Liberi: 17/28 - Rimbalzi: 51 13+38 (Camara 20) - Assist: 8 (Buffo 2) - Palle Recuperate: 8 (Giuliani 3) - Palle Perse: 14 (Salsini 3)
    Lido di Roma: Oddi 7 (1/8, 1/4), Spada 2 (1/2, 0/4), Ragusa 3 (1/1 da 2), Lauria* 3 (0/4, 1/3), Alessandrini* 5 (1/7, 1/6), Venturini Bigi, Pasquali, Munzi, Yusuf* 2 (1/3 da 2), Incitti, Rocchi* 18 (5/10, 2/6), Cianci* 9 (3/8, 1/2). All. Picardi
    Tiri da 2: 13/45 - Tiri da 3: 6/28 - Tiri Liberi: 5/10 - Rimbalzi: 46 16+30 (Cianci 8) - Assist: 8 (Oddi 2) - Palle Recuperate: 6 (Oddi 3) - Palle Perse: 13 (Ragusa 3)
    Arbitri: Ferretti F., Puccini P., Marzulli M.

  2. I RISULTATI DEL GIRONE A

    Prima giornata

    Mens Sana Basketball Academy Siena-Bluorobica Bergamo 78-60
    Oxygen Orange 1 Bassano-Pallacanestro Varese 86-56

    Seconda giornata

    Mens Sana Basketball Academy-Pallacanestro Varese 69-64
    Oxygen Orange1 Bassano-Bluorobica Bergamo 78-33

    Terza giornata

    Mens Sana Basketball Academy-Oxygen Orange1 Bassano 79-76
    Pallacanestro Varese-Bluorobica Bergamo 72-70

    Classifica

    Mens Sana Basketball Academy 6; Oxygen Orange1 Bassano 4; Pallacanestro Varese 2; Bluorobica Bergamo 0.

  3. I RISULTATI DEL GIRONE B

    Prima giornata

    Management and Business Bosco Livorno-Lido di Roma Basket Ostia 70-59;
    Pallacanestro Reggiana Grissin Bon-Pallacanestro Trieste 68-57

    Seconda giornata

    Management and Business Bosco Livorno-Pallacanestro Trieste 82-53
    Lido di Roma Basket Ostia-Pallacanestro Reggiana Grissin Bon 69-90

    Terza giornata

    Management and Business Bosco Livorno-Pallacanestro Reggiana Grissin Bon 72-78
    Lido di Roma Basket Ostia-Pallacanestro Trieste 92-67

    Classifica

    Pallacanestro Reggiana Grissin Bon 6; Don Bosco Livorno 4; Lido di Roma 2; Pallacanestro Trieste 0.

  4. I RISULTATI DEL GIRONE C

    Prima giornata

    Dolomiti Energia Trento-De Longhi Universo Treviso 76-55
    Virtus Roma-Officina Fattori Pistoia 79-47

    Seconda giornata

    Virtus Roma-De’ Longhi Universo Treviso 63-52
    Dolomiti Energia Trento-Officina Fattori Pistoia 58-60

    Terza giornata

    Virtus Roma-Dolomiti Energia Trento 47-53
    De Longhi Universo Treviso-Officina Fattori Pistoia 58-68

    Classifica

    Virtus Roma, Dolomiti Energia Trento, Officina Fattori Pistoia 4; De Longhi Universo Treviso 0.

  5. I RISULTATI DEL GIRONE D

    Prima giornata

    Umana Reyer Venezia-Cassa di Risparmio Fortitudo Academy 103 Bologna 74-55
    Stella Azzurra Roma-Unipol Banca Virtus Bologna 60-52

    Seconda giornata

    Umana Reyer Venezia-Unipol Banca Virtus Bologna 63-83
    Stella Azzurra Roma-Cassa di Risparmio Fortitudo Academy 103 Bologna 69-50

    Terza giornata

    Umana Reyer Venezia-Stella Azzurra Roma 31-53
    Cassa di Risparmio Fortitudo 103-Unipol Banca Virtus Bologna 56-77

    Classifica

    Stella Azzurra Roma 6; Unipol Banca Virtus Bologna 4; Reyer Venezia 2; Cassa di Risparmio Fortitudo 0.


Fonte: Ufficio Stampa Fip (www.fip.it)

About The Author

Related posts